fbpx

Catalogo dei MILLENNIAL: Arianna Fontana. La tua enciclopedia dei millennial

8 Febbraio 2022
945 Visualizzazioni

Chi è Arianna Fontana, tenace atleta con record di medaglie olimpiche

NOME: Arianna Fontana
DATA NASCITA: 14 aprile 1990
LUOGO NASCITA: Sondrio
NAZIONALITÀ: Italiana
SETTORE: Sport (pattinaggio di short track)
MILLENNIAL FACTOR: Testarda, Urla al traguardo

Chi è?

Arianna Fontana è la nostra campionessa italiana di pattinaggio di short track. Una millennial ostinata e determinata, un classico. È stata la più giovane atleta italiana ad aver vinto una medaglia ai Giochi Olimpici Invernali. Ma non si è accontentata, ha ottenuto per ben sette volte il titolo di campionessa europea, per quattro volte è salita sul podio dei mondiali e ora ha coronato la sua infinita carriera con undici medaglie olimpiche.

Arianna è una millennial testarda e tenace, e questo l’ha portata lontano. Ha una manta gigante tatuata sulla schiena come simbolo dell’acqua e della libertà, e questo ci fa capire che non si tratta di una donna dalle mezze misure. Ama i viaggi, il cinema e la cucina, ma segue una dieta ferrea come ogni vero atleta. È sposata con il suo allenatore, l’ex pattinatore americano naturalizzato italiano Anthony Lobello, che le ha insegnato la tecnica perfetta per il sorpasso, proprio quello che ci ha lasciati senza fiato in queste olimpiadi invernali di Pechino.

Arianna Fontana a Pechino 2022

Macina record su record. Con la conquista della sua decima medaglia diventa la donna italiana più premiata ai Giochi. L’ha ottenuta trionfando nei 500 metri, superando l’olandese Suzanne Schulting e la canadese Kim Boutin, sfogandosi con un urlo liberatorio una volta tagliato il traguardo.

Presa di mira in Italia

E pensare che la nostra campionessa stava per lasciare il Bel paese. Forse non così bello, in questo caso.

Arianna aveva deciso di puntare su suo marito come allenatore e, nonostante gli scontri con la Federazione che si opponeva, da vera millennial cocciuta si è impuntata (a ragion veduta, diremmo ora).

Prima delle Olimpiadi di Pechino si è trasferita a Budapest, dove ha iniziato ad allenarsi con la nazionale di Short Track ungherese. Le motivazioni? Le racconta senza filtri: in Italia ha vissuto situazioni difficili, si è trovata indesiderata dai suoi connazionali, gli atleti uomini del team italiano che provavano ad attaccarla ad ogni occasione cercando di farla cadere. «Per me allenarsi non era sicuro», ha raccontato.

Arianna Fontana sui social

Instagram

LEGGI ANCHE:

Guarda il nostro Catalogo dei Millennial, potresti riconoscerti 😉

Leggi anche: