fbpx

Catalogo dei MILLENNIAL #125 Danilo Gallinari. La tua enciclopedia dei millennial

31 Luglio 2021
537 Visualizzazioni

Chi è Danilo Gallinari, alle Olimpiadi di Tokio con l’Italbasket, nella NBA dal 2008

NOME: Danilo Gallinari
LUOGO NASCITA Sant’Angelo Lodigiano (Lodi)
DATA NASCITA 8 agosto 1988
SETTORE Sport (Basket)
NAZIONALITÀ Italiana
MILLENNIAL FACTOR Ghiaccio nelle vene

Dal 2008 gioca nella NBA, il campionato professionistico statunitense di basket, il campionato più competitivo e spettacolare che ci sia. Nessun italiano ha mai giocato con tale continuità in una lega dove resistere più di una stagione è molto più di un’impresa, se non si è cresciuti nella nazione che ha inventato il basket. Danilo Gallinari – per tutti il Gallo – sta partecipando alle Olimpiadi con la nazionale italiana. Ha appena raggiunto i quarti di finale dopo aver battuto nel girone eliminatorio Germania e Nigeria

Il Gallo si è aggregato al team una volta terminata la stagione 2020/21 della NBA, dove con gli Atlanta Hawks ha raggiunto per la prima volta in carriera le finali di Conference. Non sta giocando da titolare fisso, causa forse anche fastidi fisici che ne stanno limitando il rendimento, ma sa sempre come e quando farsi trovare pronto, freddo e determinato nelle sue scelte di gioco e sempre capace di entrare subito in partita.

Alto 205 centimetri per il sito della Federazione Italiana di Pallacanestro, 208 per Wikipedia e per la NBA, Gallinari è figlio di Vittorio Gallinari, che negli anni ottanta vinse tutto con l’Olimpia Milano allenata da Dan Peterson e guidata in campo dal play Mike D’Antoni, che il Gallo avrebbe poi ritrovato come suo primo coach NBA ai New York Knicks nel 2008.

Al suo esordio il pubblico del Madison Square Garden, uno dei più esigenti in assoluto, lo fischiò senza pietà: non ci mise molto a trasformare questi fischi in applausi. Merito di un gioco da ala moderna, forte sia nel tiro da tre punti che nel sapersi mettere a servizio della squadra.

Dopo i Knicks ha giocato con Denver Nuggets, Los Angeles Clippers, Oklahoma City Thunders; lo scorso 24 novembre ha firmato un contratto triennale con gli Atlanta Hawks da 61,5 milioni di dollari, cifre che lo rendono con tutta probabilità lo sportivo professionista italiano più pagato. 47 punti il suo high score in carriera in una singola partita, realizzato nel 2015.

Gallinari fa parte di una generazione millennial che ha portato il basket italiano ad essere una presenza stabile nella NBA. Insieme a lui, altri giocatori quali Marco Belinelli, Gigi Datome Andrea Bargnani hanno militato per anni nella lega statunitense.

Nel 2006 Bargnani è stato il primo giocatore europeo a essere eletto prima scelta nei draft con i quali le franchigie scelgono i giovani talenti da integrare in rosa, mentre Belinelli si è decisamente ricavato un posto nella storia: primo ed unico italiano capace di vincere la gara da tre punti durante un All Star Game (nel 2014) ma soprattutto primo ed unico italiano capace di vincere il titolo NBA, sempre nel 2014, indossando la maglia dei San Antonio Spurs.

Per uno dei paradossi che rendono lo sport qualcosa di unico e imprevedibile, nessuno di questi giocatori è mai stato in grado di portare l’Italia a qualificarsi alle Olimpiadi. Quest’anno la squadra allenata da Meo Sacchetti ci è arrivata senza questi pro: assenti giustificati Bargnani, ormai ritiratosi, e appunto il Gallo, impegnato nelle finali di Conference NBA.

Appena terminate, si è messo a disposizione e adesso è nei quarti di finale alle Olimpiadi: è davvero il momento che uno dei più forti giocatori di basket italiani di sempre vinca qualcosa di importante, al netto di una carriera che è già di per sé un record di longevità.

Danilo Gallinari sui social

Instagram

LEGGI ANCHE:

Guarda il nostro Catalogo dei Millennial, potresti riconoscerti

Leggi anche: