fbpx

Catalogo dei MILLENNIAL #119 Mattia Villardita (Spiderman). La tua enciclopedia dei millennial

23 Giugno 2021
449 Visualizzazioni

Chi è Mattia Villardita, lo Spiderman che regala sorrisi ai bimbi ricoverati

NOME Mattia Villardita
LUOGO NASCITA Savona
DATA NASCITA 1992
SETTORE Beneficenza
NAZIONALITÀ Italiana
MILLENNIAL FACTOR Empatia, Creativo

Chi è

Mai come nel suo caso l’inflazionato sostantivo ‘supereroe’ si trova lì dove dovrebbe essere. Mattia Villardita, per i piccoli pazienti degli ospedali pediatrici che abitualmente visita con la maschera e il costume da Spiderman, supereroe lo è davvero. Tutto merito di un’idea semplice quanto efficace, perché i bambini amano i personaggi dei fumetti e perché chi è ricoverato ha bisogno di poter sorridere ancora.

La relazione di Mattia con gli ospedali parte da lontano, come ha spiegato lui stesso più volte: «Ho dei problemi di salute sin dalla nascita, quindi sono sensibile all’argomento e ho sempre fatto del volontariato». Proprio da questa conoscenza diretta è arrivata l’idea per cui oggi è noto in tutta la Nazione. «Parlando con il primario di Pediatria e neonatologia del San Paolo – ha ricordato – mi ha riferito che avevano bisogno di un computer per i loro piccoli pazienti e così sono andato a donarlo vestito da Spiderman. Da quel momento mi sono messo a disposizione del reparto e la cosa ha preso piede».

Mattia Villardita, che per vivere lavora come impiegato terminalista nel porto di Vado Ligure, non ha sempre sognato di essere un supereroe in maschera. Lui sognava di fare il calciatore e per un po’, a livello giovanile, ci stava perfino riuscendo ma i problemi di salute dovuti a una malattia congenita lo hanno ostacolato al punto da fargli cambiare strada. Non ha nemmeno seguito il sogno che lo voleva con la divisa militare o nelle vesti di stuntman.

La notorietà – basti pensare che su Instagram ha quasi 30mila follower – è arrivata con il suo Spiderman. Poi anche le interviste e i riconoscimenti ufficiali. Dalla Regione Liguria e dallo Stato. Il presidente Sergio Mattarella lo ha nominato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica. Onorificenza che gli è stata assegnata «per l’altruismo e le fantasiose iniziative con cui contribuisce ad alleviare le sofferenze dei più giovani pazienti ospedalieri». La sua idea è semplice, utile e funziona.

È arrivato l’incontro con papa Francesco. Scena quanto mai efficace dal punto di vista della comunicazione: l’incontro è avvenuto durante l’udienza generale del pontefice nel Cortile di San Damaso, in Vaticano. Tra le persone comuni e normali, le telecamere hanno giustamente indugiato parecchio sulla presenza dell’Uomo Ragno. Lo stesso che poi ha donato a Francesco una maschera da supereroe.

 

Un evento che ha proiettato Mattia sugli schermi di tutto il Pianeta, tanto che immaginare il progetto del millennial – Supereroincorsia – fuori dai confini della penisola non è utopico. Perché in ogni reparto di pediatria, anche il più sperduto sulla Terra, servirebbe un eroe in più. E poco importa che dietro la maschera ci sia uno di noi. Uno normale, insomma. Come il savonese. Uno che aveva paura dei ragni, soffre di ansia e sporadicamente di attacchi di panico. Uno che nella sua vita ha dovuto subire più di 15 interventi. Perché essere eroi è una questione di testa e cuore.

Mattia Villardita sui social

Instagram
Facebook

LEGGI ANCHE:

Guarda il nostro Catalogo dei Millennial, potresti riconoscerti 😉

Leggi anche: