Catalogo dei MILLENNIAL #135 Veronica Yoko Plebani. La tua enciclopedia dei millennial

Stiben Mesa Paniagua 24 Ottobre 2021
269 Visualizzazioni

Chi è Veronica Yoko Plebani, tenace atleta paralimpica e donna meravigliosa

NOME: Veronica Yoko Plebani
LUOGO DI NASCITA: Gavardo (Brescia)
DATA DI NASCITA: 1 marzo 1996
SETTORE: Sport (paracanoa e paratriathlon)
NAZIONALITÀ: Italiana
MILLENNIAL FACTOR: Determinata, Stakanovista

Chi è?

Gli esseri umani sono in grado di compiere atti straordinari e a volte le difficoltà della vita esaltano questo spirito, anche se è una verità da dire a denti stretti. Lei è uno dei tanti esempi, perché per fortuna ce ne sono molti, di come prende forma quel “miracolo” che è la resistenza, la reazione, la ricostruzione e la felicità. È Veronica Yoko Plebani, atleta paralimipica italiana medaglia di bronzo ai giochi di Tokyo 2020 (2021), e donna in grado di ispirare un’intera generazione.

La millennial classe ’96 ha messo alla prova fin dall’infanzia il suo corpo praticando parecchio sport. Danza, ginnastica artistica, atletica e snowboard che le hanno dato le basi per ripartire dopo la malattia che l’ha colpita quando era ancora 15enne, una meningite fulminante batterica. Dopo aver vinto la guerra dentro il suo corpo, la millennial Yoko Plebani ha deciso che di battaglie poteva davvero portarne molte a casa. E naturalmente quale trincea migliore che quella della competizione sportiva?

Veronica Yoko Plebani e lo sport agonistico dopo la malattia

Si parte con la paracanoa e nel 2012, appena l’anno dopo la lunga ospedalizzazione, è già campionessa italiana juniores nella K1 TA discesa classica fluviale 2000 metri. Ed è solo l’inizio. Oltre alle soddisfazioni che continuano ad arrivare dalla velocità sull’acqua, perfino con un oro alla coppa del mondo, nel 2014 Veronica Yoko Plebani si ritrova sul ghiaccio di Sochi, ai giochi paralimpici invernali, con la sua tavola. Rappresenta i colori italiani nella disciplina cross snowboard per la precisione. Poi lo farà due anni dopo nei giochi di Rio, con la sua canoa.

Ma udite udite, la medaglia paralimpica, arriva solo 5 anni dopo, a Tokyo. Sport? Paratriathlon. E sì, perché nel frattempo Veronica ha virato verso il tri-sport nel 2017 e proprio dal nuoto-ciclismo-corsa è arrivato il bronzo. «È la mia terza paralimpiade e ho centrato il terzo posto nella triplice disciplina», ha detto dopo aver superato il traguardo. «Sono davvero orgogliosa di aver portato a casa questa soddisfazione per l’Italia. Il triathlon – ha commentato – è stata una sfida apparentemente impossibile, ma alla fine è arrivato questo risultato, una soddisfazione indescrivibile».

Veronica ama lo sport ma la sua priorità è la vita. Dal suo profilo Instagram emerge chiara l’immagine di un’amante della natura, dei viaggi, delle belle compagnie. Molto di lei dice anche il suo libro “Fiori affamati di vita“. Tanto di lei racconta il docufilm “Corpo a corpo” di Maria Iovine, che l’ha seguita per due anni nella preparazione per le paralimpiadi e nella vita.

Se non bastassero per capire chi è la donna Veronica Yoko Plebani, questo suo post può dare una mano.

«Spesso mi ritrovo a parlare di bellezza, di bellezza diversa, di altra bellezza, di normalizzazione della bellezza e così via. Devo ammettere – ha scritto su Ig – che mi sento molto combattuta trattando questo argomento perché da un lato sento che continuare a parlare di bellezza sia come alimentare un sistema valutativo sbagliato. Dall’altra parte penso che sia doveroso parlare di bellezza nei suoi aspetti più complessi, diversi e unici. Dico doveroso perché in un “mondo” dove anche i social media influiscono notevolmente sul modo in cui vediamo e percepiamo il nostro corpo, continuare a ribadire quanto la bellezza non sia qualcosa di stabile, finito e perfetto sia appunto un compito doveroso e necessario.

Quindi vorrei dirvi – ha concluso il post – di non lasciarvi definire da degli standard o da dei modelli, smettete di seguire chi non porta valore e ispirazione al vostro percorso. La bellezza è il mondo intero, nella sua diversificazione».

Ecco, anche se non ama parlare di bellezza, Veronica ne ha da vendere.

Veronica Yoko Plebani sui social

Instagram

LEGGI ANCHE:

Guarda il nostro Catalogo dei Millennial, potresti riconoscerti

Leggi anche: