fbpx

5 vinili leggendari che hanno scritto la storia del rock 

17 Ottobre 2023
771 Visualizzazioni

Storia del rock: ecco 5 vinili leggendari

I generi musicali si evolvono costantemente, ma gli strumenti per ascoltarli stanno tornando alle origini. I vinili sono riemersi nel mondo dell’intrattenimento, inizialmente come un hobby di nicchia, ma ora stanno godendo di un notevole successo commerciale. Nel corso degli ultimi dieci anni, il mercato dei dischi in vinile ha visto un costante aumento delle vendite, raggiungendo un record di 41 milioni di album venduti negli Stati Uniti nel 2022. Questa rinascita ha coinvolto una vasta gamma di generi musicali, dall’ampio spettro del jazz e della musica classica al blues e al pop. Naturalmente, il rock non è da meno. Molti artisti di questo genere, oltre a scegliere il CD e lo streaming, preferiscono pubblicare i loro lavori anche in formato vinile.

Hai bisogno di motivi per dare una possibilità a questo formato? In questo articolo ne esporremo alcuni, assieme ad alcuni consigli musicali.

Rock su vinile per un’esperienza multisensoriale 

Esistono molte ragioni per cui vale la pena ascoltare il rock su vinile. Senza dubbio, la più evidente è la sua qualità sonora speciale, calda e distintiva. Sebbene non possa competere in termini di nitidezza audio con i CD o i formati digitali, il vinile ha una qualità sonora che cattura l’ascoltatore con una sorta di distorsione affascinante. Questa distorsione conferisce all’ascolto una sensazione di vicinanza e autenticità, a differenza della “freddezza” spesso associata ai formati digitali.

Tuttavia, il fascino dei vinili non si esaurisce nella sfera sonora. Le copertine degli album in vinile spesso sono vere e proprie opere d’arte. Alcuni vinili sono noti per le loro illustrazioni iconiche, come la celebre banana sulla copertina dell’album dei The Velvet Underground & Nico o la controversa copertina inglese di Electric Ladyland di Jimi Hendrix. Possedere e ammirare queste copertine è un’esperienza visiva che aggiunge un ulteriore livello di apprezzamento per l’arte associata alla musica.

Il valore collezionistico dei vinili è un altro punto forte, con edizioni speciali e prime edizioni di album leggendari molto ricercate. Possederne alcuni è una grande soddisfazione per gli amanti della musica e permette di rivivere l’essenza originale di molti album rock che hanno fatto storia.

Gli svantaggi? In generale, i dischi tendono ad avere un costo leggermente superiore rispetto ai CD. Tuttavia, se stai considerando seriamente di abbracciare il vinile, puoi sfruttare numerosi siti web per vendere alcuni dei tuoi vecchi CD e recuperare così un po’ di denaro da investire nei tuoi futuri dischi in vinile. Per semplificare ulteriormente questo processo di vendita in modo intuitivo, puoi utilizzare piattaforme online specializzate, quali momox, disponibile anche come app per dispositivi iOS e Android.

Desideri conoscere alcuni degli album rock che hanno lasciato un segno nella storia? Prosegui nella lettura.

5 vinili rock da non perdere assolutamente 

Può sembrare un titolo audace, ma la grandezza di un capolavoro musicale va oltre le preferenze personali. Ecco 5 album che occupano senza dubbio un posto di prestigio nella storia del rock e che sono accompagnati da copertine leggendarie. Capaci di far vivere un’esperienza sonora unica in formato vinile:

  1. Pepper’s Lonely Hearts Club Band dei Beatles (1967): È il disco di Lucy In The Sky With Diamonds e A Day In The Life e nella sua riedizione è stato il vinile più venduto del 2017, a dimostrazione che alcuni album, nati in vinile, trovano la loro massima espressione proprio in questo formato. La copertina, che ritrae i quattro membri della band inglese in uniforme e icone come Marlon Brando e James Dean, è stata votata come la più bella nella storia del rock.
  2. The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd (1973). Simbolo del 1973, questo album immortale dei Pink Floyd esplora temi universali come l’uomo, il tempo, la morte, il denaro e il lato oscuro, come evidenziato dai titoli delle canzoni: Time, Money, Us And Them. La copertina – che raffigura un prisma che disperde la luce in uno spettro di colori – è considerata una delle immagini più famose nella storia della musica.
  3. The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars di David Bowie (1972). Il 16 giugno 1972 segna l’uscita del quinto album di David Bowie: un’icona della musica con oltre 7 milioni di copie vendute e reso immortale per le sue hit quali Starman, Ziggy Stardust e Suffragette City. Quest’opera è considerata il culmine del movimento glam rock, in cui Bowie narra la storia di Ziggy Stardust, un androgino alieno in missione per salvare il pianeta ma che alla fine è distrutto dal suo stesso successo.
  4. The Velvet Underground & Nico (1967). L’album d’esordio della band di Lou Reed e John Cale è un altro capolavoro assoluto. La celebre copertina con la banana di Andy Warhol e la scritta peel slowly and see rappresenta un’icona della pop art. Brani come Sunday Morning, Femme Fatale e All Tomorrow’s Parties sono diventati degli inni dell’epoca e hanno contribuito a definire il sound e lo spirito di quegli anni di ribellione e libertà.
  5. Electric Ladyland di Jimi Hendrix (1968). L’ultimo album di The Jimi Hendrix Experience è noto per canzoni indimenticabili come Voodoo Child, Crosstown Traffic e la reinterpretazione immortale di All Along The Watchtower di Bob Dylan. L’album è particolarmente noto per la sua sperimentazione sonora e l’uso innovativo degli effetti chitarristici, che lo ha reso un’icona della cultura rock psichedelica dell’epoca.

In conclusione, il ritorno dei vinili è una realtà consolidata, e il rock ne è un esempio significativo. Ascoltare il rock su vinile regala un’esperienza unica e speciale, una connessione profonda con la musica che merita indubbiamente l’investimento. Senza dubbio, immergersi in questo formato con alcuni dei più grandi album rock della storia arricchirà il tuo rapporto con il genere musicale in modo straordinario.

Leggi anche: