“Moai” è il progetto artistico di Urbansolid che promuove lo sviluppo sostenibile

26 Marzo 2024
323 Visualizzazioni

Dal 7 marzo al 4 aprile 2024, grazie al supporto di Venticento, le icone della civiltà estintasi sull’Isola di Pasqua prenderanno vita nello spazio pubblico di CityLife a Milano, per ispirare una riflessione sulla relazione tra essere umano e ambiente naturale.

Venticento, agenzia creativa specializzata nell’organizzazione eventi con sede a Milano, ha supportato l’installazione “Moai” realizzata dal duo artistico Urbansolid, conosciuto a livello internazionale per i propri interventi urbani a forte valenza sociale e ambientale.

Le statue dei Moai sono portatrici di una lezione sulla relazione tra uomo e natura: la civiltà Rapa Nui si estinse a causa di un impatto umano insostenibile sull’ecosistema isolano. Le statue, normalmente erose e martoriate dal tempo, sono state volutamente “vandalizzate” attraverso l’apposizione di scritte e segni, un espediente che ne altera il significato originario, volto ad evocare in chi guarda potenti interrogativi: cosa succede quando l’equilibrio tra uomo e natura si rompe? Riusciremo a imparare dal passato ed evitare gli errori che portarono alla distruzione dei Rapa Nui?

Venticento, da sempre attenta al tema della sostenibilità ambientale, condivide pienamente i valori che hanno ispirato a Urbansolid la realizzazione questo importante progetto artistico; mediante la sua sponsorizzazione, l’agenzia mira a massimizzare la visibilità e l’impatto del progetto, coinvolgendo un ampio pubblico di visitatori. L’obiettivo è quello di promuovere un dialogo costruttivo tra arte e società, al fine di sensibilizzare un vasto pubblico sul tema della sostenibilità.

Exit mobile version