Dating Around Netflix, ovvero l’ipocrisia ubriaca dei single newyorkesi

Avatar
27 Febbraio 2019
929 Visualizzazioni

Siete single e dovete rientrare nel giro degli appuntamenti? Prima sparatevi le cinque puntate dello show Dating Around Netflix. Questa serie-reality è basata su una regola base: una persona esce con cinque sconosciuti e vede se scatta la scintilla.

Il fatto che Dating Around Netflix sia ambientato a New York e che cerchi di rappresentare ogni orientamento sessuale è sicuramente segno dei tempi, infatti puoi essere etero o omosessuale ma i principi base degli appuntamenti rimangono gli stessi.

Forse a colpire noi italiani è il fatto che questi manzi e manze americani, in questo format, si incontrino tendenzialmente a cena, il che significa prima aspettare al bancone del bar per un aperitivo, poi sedersi al tavolo e ordinare nuovamente da bere e infine, se c’è chimica tra i due, decidere di proseguire la serata in un altro locale dove, ovviamente, si berrà nuovamente.

Al vedere questo, io che reggo l’alcol come un cane la cioccolata, mi sono chiesta se la serie fosse sponsorizzata da qualche bevanda alcolica, ma pare di no.

La seconda cosa che mi sono chiesta è se davvero qualcuno al primo appuntamento abbia la necessità di dilapidare un patrimonio in alcolici (che sicuramente fluidifica, non neghiamolo) rischiando la patente.

Ecco, naturalmente nel caso di Dating Around Netflix ciò non accade perché siamo nella Grande Mela, dove nessuno, ma proprio nessuno, guida ma al massimo ha un monopattino. Però è singolare come neanche uno dei partecipanti abbia avuto un sussulto, non dico proibizionista ma salutista, dicendo “No grazie, prendo un’aranciata”.

Guardando questi episodi si rimane colpiti dalla quantità di falsi sorrisi e risposte diplomatiche, unica eccezione la ragazza che caccia malamente via un tipo che continua a farle battute sconce. In generale si rimpiange il tamarrissimo Next, programma dove a ruota il/la “reginetto/a” di turno scaricava senza sensi di colpa il pretendente per passare al prossimo dopo solo un limone lampo.

Probabilmente la visione di Dating Around Netflix sarà capace di galvanizzarvi per il ventaglio di possibilità che un incontro, in parte imprevisto, può regalare, oppure riempirvi di orrore e raccapriccio per gli stessi identici motivi.

Se così fosse, potete tranquillamente continuare a coltivare la vostra singletudine stando comodamente seduti sul vostro divano e scegliendo una serie diversa, premendo un tasto del vostro telecomando e dicendo a Dating Around “mi spiace ma non sei il mio tipo, neeeext!”.

 

LEGGI ANCHE:

Russian Doll serie tv: le mille morti di una programmatrice di videogiochi

Gilmore Girls serie tv Netflix, spiazzante sequel di Una mamma per amica

3% serie tv: la serie tv brasiliana che premia il merito (o forse no)