Oggi è la terza Giornata mondiale dei nonni e degli anziani: affetto, legami e giovinezza social

23 Luglio 2023
411 Visualizzazioni

23 luglio 2023: è oggi la terza Giornata mondiale dei nonni e degli anziani. La ricorrenza, voluta da Papa Francesco, si celebra ogni anno in prossimità della memoria dei Santi Giacchino e Anna, nonni di Gesù. Si celebrano i nonni e le nonne di tutto il mondo, ma si celebra anche una fase della vita spesso “snobbata”: la vecchiaia. Eppure, i nonni e le nonne rimangono un pezzo di cuore e lo saranno per sempre, specialmente per i nipoti.

La Giornata mondiale dei nonni e degli anziani è arrivata alla sua terza “edizione”: la prima è stata festeggiata nel 2021 nella quarta domenica di luglio ed era stato sempre Papa Francesco ad annunciarla. Il suo intento era quello di celebrare un giorno dedicato ai nonni e alle nonne del mondo, prendendo spunto dalla festa cattolica “Presentazione di Gesù al Tempio” datata 2 febbraio, il giorno della Candelora. Per chi non lo sapesse, infatti, secondo la tradizione cattolica, durante tale festa due anziani, Simeone e Anna, furono illuminati dallo Spirito Santo e riconobbero in Gesù il Messia.

Tale data non è da confondere con quella del 2 ottobre, ufficialmente conosciuta come festa dei nonni (anche in questo caso la data non è casuale, ma è la data in cui la Chiesa Cattolica celebra gli Angeli custodi).

Sebbene nasca in una forma prettamente religiosa, la Giornata mondiale dei nonni e degli anziani vuole porre l’attenzione sull’importanza di queste figure nella vita di ogni essere umano, specialmente nei nipoti. I nonni e le nonne, infatti, sono a tutti gli effetti delle presenze più uniche che rare e quando si ha avuto (o si ha, per coloro che ancora hanno la possibilità di goderseli) la fortuna di viverli, ci si rende immediatamente conto di quanto siano speciali.

Nonni e nipoti: il rapporto tra generazioni lontane è sempre più intenso

I nonni sono i nonni, parola di nipoti. La Giornata mondiale dedicata ci ricorda di quanto, senza di loro, le nostre vite non sarebbero le stesse. È come se la loro presenza ci seguisse per sempre, anche nei casi in cui non si abbia avuto la fortuna di conoscerli.

I rapporti tra nonni e nipoti non possono sicuramente essere tutti uguali; basti pensare che ancora oggi ci sono tanti giovani che continuano a rispondere male, a trattare con sufficienza e a portare poco rispetto in generale ai loro nonni e agli anziani tutti. Quasi come fossero una categoria minore, da non considerare o da deridere: non c’è cosa più brutta. Complice di tali atteggiamenti forse la giovane età, la poca consapevolezza dei rapporti affettivi e la troppa distanza anagrafica? Non lo sappiamo e non lo possiamo dire con certezza, ma fortunatamente il risvolto della medaglia ci racconta anche di storie meravigliose. Ci sono rapporti speciali tra nonni e nipoti, rapporti in cui la barriera generazionale non esiste più, ma esistono le persone.

Negli ultimi tempi, poi, grazie all’avvento dei social, c’è stato un boom di successo per moltissimi nonni e per moltissime nonne, soprattutto su TikTok: prova del fatto che, per quanto gli anziani possano essere tenuti lontani da certe dinamiche tecnologiche (e di fatto ancora adesso lo sono su tantissimi aspetti), grazie all’aiuto dei nipoti possono essere sul pezzo, possono sfoggiare stili giovanili e possano divertirsi insieme in ogni momento.

Sono i Granfluencer le nuove star dei social

Su TikTok ce ne sono a decine, ognuno con la propria personalità. Sono definiti Granfluencer e sono, come dice la parola stessa, dei “nonni influencer”. I nonni e le nonne sono accolti a braccia aperte dalle nuove piattaforme social e grazie all’aiuto dei giovani nipoti, realizzano contenuti da centinaia di migliaia di like e di follower. Ci sono nonne amanti della moda, ci sono nonni che assecondano i vari trend del momento, ci sono anziani che condividono con il pubblico le loro riflessioni e le loro perle di saggezza.

La terza età si è integrata anche laddove non pensavamo sarebbe mai successo e il fenomeno continua ad avere un discreto successo sul web. Si tratta di un passo avanti non indifferente, considerato il forte ageismo che colpisce da sempre la categoria “nonni e anziani”. Uno smacco per una generazione che, sebbene abbia qualche ruga in più sul viso, ha ancora molto da raccontare e ha un’anima che brilla più del sole.

W la Giornata mondiale dei nonni e degli anziani e w l’amore che scorre tra loro e i nipoti di tutte le età: certi legami non muoiono mai.

Leggi anche:

Exit mobile version