fbpx

5 libri di filosofia per Millennial che vogliono comprendere il tremendo 2020

Daniele Franchi
5 Novembre 2020
564 Visualizzazioni

Oggi è uscito il nuovo libro della filosofa Millennial Lucrezia Ercoli: Chiara Ferragni – Filosofia di una influencer”. Noi di The Millennial l’abbiamo letto e siamo qui a consigliarvi 4 libri da sfogliare insieme a questo, per capirlo meglio e per ampliare gli orizzonti interpretativi. 

Io che vivo senza social mi ritrovo sullo schermo un libro di Chiara Ferragni. La cosa non mi turba più di tanto, professionalmente avevo bisogno di indagare sulla sua figura imprenditoriale; un libro che si legge piacevolmente in due ore, quello di Lucrezia, sembra un compendio perfetto.

Perché allora leggere anche altro?

Chiara Ferragni è la migliore nel suo campo e come tale è giusto studiarla professionalmente. 

Il sottotitolo però è “filosofia di una influencer”. Io sono un romantico. Altri filosofi Millennial come Diego Fusaro ci ricordano l’importanza di discutere la libertà in tempi di restrizioni da Covid. Il boomer Galimberti ci fa riflettere invece sull’importanza di vivere la nostra giovinezza proprio evitando di inseguire questi modelli. Poi abbiamo Lucrezia Ercoli che scrive la vita di Chiara Ferragni.

Il suo libro è una saggio biografico scritto ottimamente con citazioni ben scelte da filosofi e scrittori. Se cercate una biografia ve la consiglio.

Prendendo spunto da questo libro però io mi sento di consigliarvi pure altri libri sulla filosofia del mondo di oggi e non solo. 

 

La vita autentica – Vito Mancuso

Di Chiara si dice spesso che il suo successo sia dovuto alla sua autenticità. Ecco anche Hitler era autentico. L’autenticità deviata ha poco a che fare con l’autenticità dell’amore per il prossimo e questo libro è una piccola tesi sull’argomento.

 

Incontro d’amore in un paese di guerra – Luis Sepulveda

La storia della Ferragni è quella di un’eroina predestinata che ha dovuto combattere e combatte tutti i giorni per il successo e contro le difficoltà. Un racconto che seguiamo a colpi di stories, appassionandoci. Ecco, leggendo il libro di Sepulveda capiamo che esistono storie senza un finale ed è questo che le rende memorabili.

 

Glebalizzazione – Diego Fusaro

Perché Diego è un Millenniall che per lo meno mette in discussione il “pensiero unico”. Dietro a Chiara c’è un mondo che ignoriamo a colpi di tap sul display ma che ci impatta direttamente. L’influencer non distrugge il concetto stesso di lavoro classico al contrario lo incarna nella vita più intima distruggendo i nostri diritti come lavoratori. 

 

Quattro capanne – Leonardo Caffo  

Altro filosofo Millennial, che si chiede se esistano modalità alternative di vita. Si ricerca così l’originalità della semplicità che si contrappone al mi vesto come Chiara.

 

Se ancora non vi ho convito, beh allora il libro “Chiara Ferragni – Filosofia di una influencer” lo trovate qui.

Per dovere verso l’apertura di idee della filosofia vi lascio un video in cui l’autrice spiega l’importanza di quella che lei chiama Popsophia.

 

 

Leggi anche: