Io e Te, il primo singolo di Alex Cadili: la riscossa elettrica di Genova

30 agosto 2018
49 Condivisioni 789 Visualizzazioni

Intenso, carico di energia e con una storia tutta da raccontare… Io e Te è il primo singolo di Alex Cadili. Fa da apripista a un progetto di ampio respiro di cui sentirete certamente parlare.

 

Il tramonto ha lasciato spazio alla sera, le barche vengono cullate dal movimento delle onde mentre le stelle nel cielo punteggiano l’acqua di gemme preziose…
I suoi occhi si perdono lontano mentre la brezza marittima gli accarezza i capelli…

Il brano di Alex Cadili si sviluppa attorno ad un drumming, quello di Adriano Molinari, di ineguagliabile potenza che mantiene costante il ritmo grazie a una cassa potente e precisa per poi scaricare tutti i cavalli del suo groove nei ritornelli.

Di grande efficacia e classe il giro di basso di un Roberto Drovandi in grande spolvero, grazie al quale il tutto viene sostenuto con quella classe che solo i musicisti veri possono mettere in campo.

Graffiante più che mai l’elettrica di Roberto Priori  che esalta l’anima rock di Alex Cadili.

Spruzzi di archi e sinth punteggiano l’assieme mentre il piano dello stesso Cadili ricama frasi gustosissime durante tutto l’incedere della canzone per regalare nell’inciso centrale, un assolo che non ti aspetti e che mette in campo tutta la classe ed il gusto di un musicista che ha alle spalle anni di studio e gavetta!

Da gustare ripetutamente a volumi importanti!

La storia

Si intitola Io e te il primo singolo di Alex Cadili, musicista non vedente genovese, che non è Millennial per un a manciata di anni, classe 1979, alla sua prima uscita ufficiale; un brano carico di energia e pieno di voglia di vivere.

“Io e te rappresenta un messaggio – racconta Alex – che vuole contribuire ad alzare il volume del bene. Perché fare musica con il cuore significa proprio questo”.

Il progetto musicale dell’artista ligure, quindi, non è soltanto un semplice pezzo da ascoltare: incarna il modus vivendi di un musicista che, attraverso i suoi testi ed il suo pianoforte, racconta la sua vita.

“Scrivo e faccio musica dal 1992 e mi sono dedicato a tempo pieno a quest’attività da quando ho perso la vista e da quando Dio mi ha regalato la possibilità di approcciare tutto ciò che mi circonda attraverso un nuovo modo di vedere le cose”.

I testi di Alex vengono ulteriormente impreziositi da partecipazioni eccellenti. Adriano Molinari con la sua batteria regala un groove inconfondibile, sostenuto dal basso di Roberto Drovandi e dalla chitarra di Roberto Priori, inarrivabile nelle ritmiche super rockeggianti che graffiano momenti di adrenalina pura.

Questa uscita rappresenta il primo step di un percorso artistico che porterà, entro questo 2018, anche all’uscita di un album: un racconto di vita vissuta tutta da “condivivere”.

Io e te incarna perfettamente ciò che Alex sostiene da sempre:
“Vivi ogni attimo come se fosse il primo, l’ultimo, l’unico!”

Credits Single: Io e Te Alex Cadili

Produced & Arranged by: Roberto Drovandi

– Piano & Lead Vocals: Alex Cadili
– Drums: Adriano Molinari
– Bass, Acustic Guitars, Hammond, Keyboards & Programming :Roberto Drovandi
– Electric Guitars : Roberto Priori
– Backing Vocals: Alex Cadili, Giovanna “Gio” Arena

– Mix & Mastering: Roberto Barillari

– Recording Drums, Piano Solo & Vox at Cambusa Wave by: Roberto Barillari
– Studio Assistant : Nicolò Romani
– Recording Bass, Keyboard e Programming at Bonsai Studio by: Dro
– Recording Electric Guitars at Pri Studio by: Roberto Priori
– Recording Piano e Background Vocale at BM’s by: Marco Biggi

– Photo & Artwork by: Loredana Ginocchio

Press office: Vainer Broccoli

℗ © 2018 Twins104 under exclusive license from Alex Cadili

Leggi la scheda di Alex!

Acquista Io e Te su Itunes!

 

LEGGI ANCHE:

Giuseppe Calini: il rocker che ha costruito un’autostrada da Legnano all’Alabama

Dal Veneto con furore arriva il rock degli Zagreb: Acme è il nuovo singolo

Veronica Marchi, essere millennial e cantautrice nel 2018

La provincia italiana ci ha regalato le canzoni più belle, scopri quali

 

 

 

Potrebbe interessarti

Cybercondria: consultare internet per malattie è a sua volta una malattia. Smettila!
Internet
3 condivisioni43 visualizzazioni
Internet
3 condivisioni43 visualizzazioni

Cybercondria: consultare internet per malattie è a sua volta una malattia. Smettila!

Camilla Tombetti - 14 novembre 2018

Abbiamo già parlato di come Internet influisca sulle vite di noi Millennial. La potenzialità del web ci permette di accedere…

Congiura dei pazzi: ecco ciò che devi sapere per parlarne in giro
Arte
2 condivisioni47 visualizzazioni
Arte
2 condivisioni47 visualizzazioni

Congiura dei pazzi: ecco ciò che devi sapere per parlarne in giro

The Millennialist - 14 novembre 2018

Tra storia e fiction, la Congiura dei Pazzi affascina i millennial. Ma occhio agli stravolgimenti della sceneggiatura... La Congiura dei Pazzi gran…

Come fermare il tempo, libro di Matt Hagg, ci insegna che l’immortalità è mortalmente noiosa
Arte
23 visualizzazioni
Arte
23 visualizzazioni

Come fermare il tempo, libro di Matt Hagg, ci insegna che l’immortalità è mortalmente noiosa

Valeria Mangano - 13 novembre 2018

Avete mai desiderato di essere immortali? Sebbene una vasta letteratura millennial esalti le vite di vampiri (pensate a Twilight), alchimisti…