Angel, significato del brano autobiografico di Vanessa Jay Mulder

Vainer Broccoli 5 Maggio 2021
376 Visualizzazioni

L’energia che ha dentro la spinge sempre oltre, la voglia di esser sé stessa le dona forza e sensualità. Un angelo custode l’accompagna ogni giorno, un angelo chiamato volersi bene.

Intenso, sensuale e carico di soul. Con Angel, singolo di Vanessa Jay Mulder, ci troviamo ancora una volta di fronte a un vero capolavoro fatto di sensazioni molto intime, sonorità pazzesche ed emozioni uniche. Quando ci si trova di fronte ad una fuoriclasse ci si inchina e si gode.

Un bel drumm and bass va a costituire la spina dorsale del pezzo grazie ad una cassa rotonda e profonda, un rullante morbido e ben definito, riff delicati che lanciano i ritornelli con il charlie in 4 ad arricchire il tutto e questo mentre i fraseggi di basso disegnano arabeschi di grande eleganza.

Spruzzi di chitarra elettrica, rigorosamente in levare e tappeti di tastiere colorano meravigliosamente il mood mentre un gioco tra un Rhodes ed un piano classico creano atmosfere cristalline arricchendo, per altro, tutta la sezione ritmica.

Sempre fantastica la performance di Vanessa, ma d’altronde ci troviamo di fronte ad un’artista di caratura internazionale con tanto di quel talento da togliere il fiato. Da gustare ad occhi chiusi con cuffie od impianto di qualità.

La storia di Angel di Vanessa Jay Mulder

Ognuno di noi ha sognato di avere un angelo custode.
Chi dice che il sogno non possa combaciare con la realtà?
E se esistesse veramente?

Angel è un brano autobiografico che racconta l’artista e la sua autenticità senza veli nei confronti del pubblico. In un momento buio della sua vita Vanessa ha fatto un incontro speciale. Un angelo, un vero angelo, ha bussato alla sua porta, è apparso nella sua vita infondendo in lei emozioni come forza, sicurezza e fiducia: le ha permesso di guardarsi con altri occhi e scoprire una luce che era da sempre in lei ma che fino a quel momento non era stata in grado di riconoscere. Del resto, qual è il miglior angelo custode se non la fiducia in noi stessi?

Il brano è anche un videoclip, realizzato da Alessandro Carrieri è una allegoria moderna di urban life, in cui lo stile e l’eleganza di Vanessa svettano in maniera esemplare.
E c’è una nota finale romantica, da cui si evince che l’angelo può anche essere incarnato fisicamente da una persona reale, tangibile. Che sia esso il riflesso nello specchio, o persona altra, sta a noi trovarlo e riconoscerlo.

Leggi la storia di Vanessa  Jay Mulder

Leggi anche: