fbpx

“Brividi”: il brano delle paure di Mahmood e Blanco. Video, testo e significato

2 Febbraio 2022
1347 Visualizzazioni

Cosa sono i brividi?

“Brividi” è la canzone presentata al Festival di Sanremo 2022 dalla coppia Mahmood Blanco. Il brano arrivato in cima alla classifica parziale della prima serata, confermando le voci che lo davano come uno dei favoriti per la vittoria finale. La coppia millennial – Mahmood – gen Z – Blanco – funziona, insomma.

Dopo l’esibizione sull’Ariston, è uscito il videoclip girato ad Amsterdam di “Brividi”. Le immagini prodotte da Borotalco.tv e dirette da Attilio Cusani sono il perfetto complemento per l’armonia del cantato, composto dal duo assieme a Michelangelo. E, come sempre, svelano qualcosa di più del significato della canzone.

Il significato di “Brividi”, Mahmood e Blanco

Prima di interpretare il messaggio dei due artisti, che sono gli autori del brano, cerchiamo il significato di “brivido” sul dizionario. Per la Treccani sono una serie di piccole contrazioni involontarie di fascetti muscolari, estese a gran parte del corpo, irregolarmente ritmiche, assai ravvicinate; può essere provocato dal freddo, o dall’insorgere della febbre, o da forti emozioni, soprattutto paura; è spesso accompagnato, specialmente quello termico, dal rapido battere dei denti e dalla cosiddetta pelle d’oca.

Bene. La canzone in sé contiene in parte tutti i significati della parola “brivido”: da quello provocato dal freddo a quello febbrile della passione. Ma il perno più evidente resta quello della paura che genera l’insicurezza. Come la paura di essere inadeguati all’amore e alla persona amata. Un timore che il millennial Mahmood racconta dal suo punto di vista più maturo e forse anche per questo “ferito” dall’esperienza. Stesso timore cantato dal post millennial Blanco, stavolta con uno sguardo ancora incantato benché la paura resti quella della solitudine.

“Brividi” spiegata da Blanco e Mahmood

Sono i due artisti a spiegare nel dettaglio quello che vorrebbero lasciare con il loro brano sanremese. «In “Brividi” due ragazzi, appartenenti a due generazioni, amano con lo stesso trasporto e gli stessi timori – la paura di sbagliare e di sentirsi inadeguati, incapaci di riuscire a trasmettere ciò che si prova – e con la voglia di amare in totale libertà, dando tutto di sé», dice Mahmood.

Che aggiunge come «la visione romantica (“Ho sognato di volare con te / Su una bici di diamanti”) e quella più concreta e passionale (“tu, che sporchi il letto di vino / tu, che mi mordi la pelle”) dell’amore sono accomunate dalla volontà di vivere un sentimento puro e totalizzante, abbattendo barriere, in completa libertà».

Per Blanco: «”Brividi” rappresenta per me tutti quei momenti in cui le emozioni ci rivelano per quello che siamo davvero, ci mettono a nudo. Il brano racconta di uno stato d’animo che riesco ad esprimere solo cantando e urlando». «È un incrocio di vite – prosegue Blanchito – la mia, che trova un punto in comune con quella di Mahmood e in un certo senso con quella di tutti, perché ad ogni età i sentimenti – soprattutto l’amore – ci rendono fragili e felici nello stesso momento».

Mahmood e Blanco, “Brividi” (Sanremo 2022): video

Testo di “Brividi”, Mahmood e Blanco

Ho sognato di volare con te
Su una bici di diamanti
mi hai detto sei cambiato,
non vedo più la luce nei tuoi occhi
la tua paura cos’è?
un mare dove non tocchi mai
anche se il sesso non è
la via di fuga dal fondo
dai non scappare da qui
non lasciarmi così

Nudo con i brividi
a volte non so esprimermi
e ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
e ti vorrei rubare un cielo di perle
e pagherei per andar via,
accetterei anche una bugia
e ti vorrei amare ma sbaglio sempre
e mi vengono i brividi, brividi, brividi

Tu, che mi svegli il mattino
tu, che sporchi il letto di vino
tu, che mi mordi la pelle
con i tuoi occhi da vipera
e tu, sei il contrario di un angelo
e tu, sei come un pugile all’angolo
e tu scappi da qui, mi lasci così.

Nudo con i brividi
a volte non so esprimermi
e ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
e ti vorrei rubare un cielo di perle
e pagherei per andar via,
accetterei anche una bugia
e ti vorrei amare ma sbaglio sempre
e mi vengono i brividi, brividi, brividi.

Dimmi che non ho ragione
vivo dentro una prigione
provo a restarti vicino
ma scusa se poi mando tutto a puttane

Non so dirti ciò che provo, è un mio limite
per un ti amo ho mischiato droghe e lacrime

Questo veleno che ci sputiamo ogni giorno
io non lo voglio più addosso

Lo vedi, sono qui,
su una bici di diamanti, uno fra tanti.

Nudo con i brividi
a volte non so esprimermi
e ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
e ti vorrei rubare un cielo di perle
e pagherei per andar via,
accetterei anche una bugia
e ti vorrei amare, ma sbaglio sempre
e mi vengono i brividi, brividi, brividi.

Foto: frame del video su Youtube

Leggi anche: