fbpx

Cyberia ReEvolution, gli Hotel Monroe lanciano una sfida al mondo virtuale

23 Febbraio 2022
643 Visualizzazioni

Il virtuale lo sta facendo alienare, tutti sembrano vivere davanti a uno schermo, e il suo bisogno di contatto reale sta diventando prorompente.

Intenso, potente e decisamente calato nella realtà dei giorni nostri. Cyberia ReEvolution segna il ritorno sulla scena degli Hotel Monroe che, per l’occasione, riprendono un pezzo dei loro esordi e lo ridisegnano in maniera magistrale per andare a colpire al cuore chi li ascolta.

Quando la musica è passione e amicizia allora niente può fermarti. Il drumming è incalzante e potente. Il pulsare della cassa viene ulteriormente arricchito dal rullante secco e definito con i giochi di tom, nelle strofe, che aprono in maniera splendida lo spettro sonoro.

Il basso pulsa preciso sul battere e dona ulteriore profondità al sound. I suoni di synth, in stile analogico, tinteggiano sonorità prog unitamente a un bel mix di elettronica che va ad incastonarsi perfettamente nel mood della canzone stessa.

Riff di chitarra, rigorosamente in distorsione con quel filino di acido che non guasta, graffiano l’assieme per poi iniziare una bella cavalcata in power chord sul finale. Roberto si dimostra ancora una volta cantante dall’estensione importante e con una facilità di canto davvero non usuale.

Da gustare a volumi importanti!

Cyberia ReEvolution, Hotel Monroe

La storia di Cyberia ReEvolution degli Hotel Monroe

Gli Hotel Monroe tornano con un tuffo nel loro passato per guardare al futuro con Cyberia ReEvolution. A 10 anni dalla sua prima scrittura, la nuova versione del brano Cyberia è, come l’originale, una riflessione sulla condizione umana: un viaggio attraverso una società governata da edonismo e finzione, in cui le dolci, illusorie concessioni della tecnologia e dei social network hanno stregato le persone portando a un congelamento delle relazioni umane. Una visione estremizzata della società attraverso suoni forti e sintetizzati, esaltati dalle sonorità elettroniche.

Cyberia ReEvolution è una rivisitazione di un loro pezzo del 2015 che è stata riarrangiata grazie alla produzione artistica di Roberto Drovandi e con una nuova intensità del testo che si cala perfettamente in questo momento così particolare per la quotidianità di ognuno di noi.

Il significato di Cyberia ReEvolution degli Hotel Monroe

«Dopo il primo lockdown – raccontano gli Hotel Monroe – siamo tornati in sala prove, vogliosi di suonare assieme, senza un preciso obiettivo, e ricominciare a fare musica senza troppi schemi e progetti pianificati. Non è stato facile. E non lo è tuttora visto che la pandemia è tutto fuori che superata, ma ci siamo messi d’impegno. E, poco dopo lo stop globale, a inizio 2020, abbiamo iniziato a costruire il nostro nuovo studio/sala prove in cui abbiamo trovato nuove energie per ricominciare a scrivere, registrare e sperimentare».

«Proprio in questa nuova fase – proseguono – è lentamente maturata in noi l’esigenza di fare un passo indietro e tornare alle origini, dove tutto ebbe inizio con l’entusiasmo e la spontaneità di chi non sa esattamente cosa sta facendo ma lo fa con il cuore in mano. In modo un po’ ignorante e maldestro ma essenzialmente genuino. Da questo tuffo nel passato abbiamo riassaporato con piacere l’energia di Cyberia. Un brano che, da quando è stato scritto, ci ha accompagnato in tutti i nostri live. Ci siamo resi conto di quanto teniamo a questa canzone e di quanto ci rappresenta ancora oggi».

Cyberia ReEvolution colpisce dritto al cuore di chi ascolta e mette a nudo ciò che oggi è diventata la nostra giornata tipo. In buona sostanza, lancia un grido d’allarme che è anche un invito a non farsi prendere la mano da tutto questo “virtuale” che sembra esser diventato il mondo di oggi.

Leggi la storia di Cyberia ReEvolution degli Hotel Monroe

Leggi anche: