fbpx

È sempre il cielo, Alex Cadili torna indietro nel tempo

10 Giugno 2021
90 Visualizzazioni

Guarda ancora quelle foto, i ricordi invadono il suo cuore e tutti quei momenti passati assieme lo riportano indietro nel tempo.

Intenso, autobiografico e carico di grandissima delicatezza: È sempre cielo è il nuovo singolo di Alex Cadili attraverso il quale il cantautore genovese ci regala una scrittura davvero intensa che ruota attorno a ricordi ed emozioni di rara bellezza. Raccontarsi intimamente non è mai semplice e se ci riesci non puoi che emozionare.

Il drumming di Cristiano Micalizzi prende forma e dimensione in itinere, durante tutto l’incedere della canzone creando un patos davvero emozionante dove la rotondità della cassa si accoppia con il cerchio per poi evolvere in una crescita davvero potente con le melodie disegnate dal basso dell’immarcescibile Roberto Drovandi il quale, attraverso l’eleganza dei suoi fraseggi, crea un valore aggiunto davvero gustosissimo.

Tappeti d’archi, spruzzi di hammond ed effetti vari colorano l’arrangiamento in maniera deliziosa con le chitarre acustiche di Roberto Priori a tinteggiare tutta la traccia senza disdegnare le incursioni di elettrica distorta che donano grande grinta all’assieme.

Il pianoforte di Alex è sicuramente il protagonista dell’arrangiamento, tra parti più di accompagnamento unite a fraseggi di grandissima qualità. La performance dell’artista genovese, in questa canzone, tocca momenti a dir poco coinvolgenti e ci regalano una di quelle canzoni che ti restano dentro e ti fanno realmente vedere un gran bel film dalla sceneggiatura di un’intimità fuori dal comune.

Da gustare con un buon drink a portata di mano e, perché no, in buona compagnia!

La storia di È sempre cielo di Alex Cadili

È sempre cielo attraverso sonorità tipicamente caratteristiche di una ballad, trasportano chi ascolta attraverso emozioni incredibili. «Provare a descrivere un abbraccio rock come il cielo – racconta il cantautore genovese – intenso come l’amicizia non è mai facile se non si vuole diventare banali, ma soprattutto, esprimerlo ricordando emozioni leggere piene e profonde in un periodo come questo diventa ancora più importante».

«Con questo brano – racconta ancora Alex – mi piacerebbe ricordare che è sempre cielo ovunque hai deciso di brillare con la parte migliore di te, perché è sempre cielo anche quaggiù dove c’è una stella che brilla, con un pensiero forte anche a chi con la sua luce ce lo ricorda sempre anche oltre le nuvole di questo momento, e che con la sua presenza ci aiuta a tenerci in gioco pensando alla gioia e all’importanza dell’esserci, dandoci uno slancio in più per tenerci pronti per una ripartenza a tutto rock».

Dopo Soldout e Baby Blue questa nuova uscita ci porta ad esplorare le sonorità più intime della scrittura dell’artista ligure che viene ulteriormente valorizzata da una musicalità imponente che ti coinvolge sin dalla prima nota.

Credits “È sempre cielo”
Produced by: Roberto Drovandi

– Alex Cadili: piano e vox & backing vocals
– Cristiano Micalizzi: drums
– Roberto Priori: electric & acoustic guitars
– Roberto Drovandi: bass, hammond, keyboards & programming

Mix & Mastering: at Cambusa Wave by: Roberto Barillari

Recording studios :

– Bass, Keyboard e Programming at Bonsai Studio by: R. Drovandi
– Drums at Crimic Studio by: C. Micalizzi
– Electric Guitars at Pri Studio by: R. Priori
– Piano, Vox & backing vocals at MB’s Studio by: M. Biggi
– Studio Assistant : N. Romani

Credits video

Riprese e montaggio video: Davide Nietante

Leggi la storia di Alex Cadilli

Leggi anche: