Elettra Lamborghini: sono solo un po’ propensa all’esibizionismo. Solo un po’, però

Redazione
1 dicembre 2018
7 Condivisioni 104 Visualizzazioni

Analisi di un fenomeno del twerking. Ecco Elettra Lamborghini chi è, cosa fa e perché anche le donne, dice lei, la amano

Elettra Lamborghini chi è veramente? Per i suoi 3 milioni di follower è solo “la Lambo“. La incontriamo: se ne sta in tuta e scarpe da ginnastica in uno stanzino della Universal, in un palazzo milanese che è giusto giusto a 50 metri dalla casa editrice cattolica Ancora. Si parla di Mala, sound latino che fa molto Miami ed è stato concepito e prodotto proprio a Miami, dalla Hit Factory.

Ci concede 5 minuti 5 che che non bastano evidentemente a capire Elettra Lamborghini: chi è cosa fa veramente. Si può dire che è vero, non è una cattiva ragazza. Nipote di Ferruccio, fondatore della casa automobilistica emiliana, è nata nel 1994, dunque si colloca perfettamente nella generazione millennial.

Chi non conosce il suo twerking, quel balletto su e giù con tremolio di natiche? Chi non conosce il tatuaggio animalier sulla chiappa? Gli over 50, per esempio, gente che non l’ha mai capita quelle poche volte che l’ha vista.

Di un tamarrismo voluto e consapevole privo di inibizioni, Elettra Lamborghini se ne frega. Se ne frega dei giudizi, il che è tipico dei bolognesi che lasciano i portici-cosce di mamma Bologna per andare nel mondo. Dovrebbe essere difficile di questi tempi sfondare con l’ammiccamento sessuale. Ai media tradizionali il gioco erotico è vietato e il #metoo è sempre in agguato.

Ma scusa Lambo, che messaggio stai mandando alle donne con il tuo balletto?

Ma va là, sui social c’è di tutto. E che cosa sa veramente la gente di te? Niente. Come nessuno crede a tutto quello che c’è scritto sui social, allo stesso modo nessuno crede che io sia veramente così sessualmente scatenata. Tutto è gossip.

Tra i gossipari chi è che l’ha sparata più grossa?

Qualcuno cha ha scritto che ho il pisello.

Ok, che non hai il pisello ci crediamo. Ma te la senti di dire che tu non sei veramente quella che appare su Instagram, o no?

Sì, no, cioè. Io sono me stessa sempre. Magari è vero che sono un po’ esibizionista… ma anni fa il mio Instagram era molto più provocante.

Adesso addirittura ti definisci suorina e hai dichiarato che parli con Dio…

È vero, perché non si può giudicare nessuno da quello che si vede su Instagram.

Nella sostanza, quindi, applichi quella fiction che hai imparato in tutti i reality show che hai fatto (Super ShoreGran Hermano VipRiccanza e Geordie Shore), c’è sempre un copione, anche su Instagram?

Più una persona è presente ovunque, su internet, sui social network, in tv, nei reality show, meno si sa di questa persona. Però aumenta la sua popolarità, e allora si ricorre al gossip, al gioco alle finte risse. Io penso che alla fine l’unica cosa che mi rappresenta veramente in tutte le situazioni in cui appaio è il ballo. A me piace ballare, alla fine dei conti.

Sì vabbé, nuda, però.

Io sono fiera e orgogliosa del mio corpo, e se ballo vestita così e non con i pantaloni lunghi lo faccio apposta, quasi per dimostrare il contrario di quello che sono io veramente. Mi dicevano che ero grassa, io sono sempre stata bene con il mio corpo, e ho dimostrato che non hai bisogno di essere diversa da come sei per avere successo e follower. E poi comunque non faccio niente di male o sconveniente, ho solo dei pantaloni diciamo “diversi”.

Follower che saranno soprattutto maschi, vero?

No, assolutamente la maggioranza dei follower sono donne. Sono molto fiera di questo.

Ti crediamo sulla parola.

Guarda i miei follower sono tutti naturali, non ne ho mai comprato uno…

Sai, il tema è che dei millennial alla fine si dice che sono un po’ fautori del ritorno alla tradizione, che siano un po’ bacchettoni. Allora insomma, magari puoi dirci se davvero non c’è tra le donne under 35 qualcuna che ti critica pesantemente?

Pochi messaggi cattivi, la maggior parte delle donne mi dice che mi pensava diversa e ora si è ricreduta. Io comunque penso che nel 2018 il giudicare una persona dalle apparenze non sia accettabile. Sarebbe come non farsi operare dal miglior cardiochirurgo mondiale soltanto perché ha dei tatuaggi. Siamo nel 2018, ragazzi.

Se il messaggio che mandi vuole dire l’opposto di quello che sei veramente, quindi un angioletto, spiegaci che tipo di angioletto sei, fuori da tv e social.

Per esempio io sono fedelissima, non ho mai fatto le corna a nessuno dei miei fidanzati. Nella vita reale sono rispettosissima, degli altri, dei sentimenti, di tutti. È chiaro che il mio personaggio è provocatorio, molto provocatorio.

LEGGI ANCHE:

La paternità che rincoglionisce Fedez

Che cosa vuol dirci la canzone hit dei veglioni Maracaibo

Il sesso marziale di Ronda Rousey

Valeria Golino e la sua Euforia

 

Potrebbe interessarti

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!
Internet
21 visualizzazioni
Internet
21 visualizzazioni

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!

Anna Giulia Bevilacqua - 14 dicembre 2018

Il 2018 volge al termine ed è arrivato il momento di tirare le somme. Ma, se per la vostra vita…

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta
News
20 visualizzazioni
News
20 visualizzazioni

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta

The Millennialist - 13 dicembre 2018

Il cantante di Cinisello è colpevole o innocente nel caso della tragedia di Corinaldo? All'indomani della tragedia di Corinaldo, mancava…

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte
Arte
8 condivisioni45 visualizzazioni
Arte
8 condivisioni45 visualizzazioni

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte

Valeria Mangano - 13 dicembre 2018

Se dico Il nome della Rosa probabilmente pensate prima a Sean Connery e solo dopo a Umberto Eco. Questo perché…