fbpx

Gio Evan, classe 1988, ovvero la poetica dei millennial in purezza nell’album Ribellissimi

10 Gennaio 2024
414 Visualizzazioni

Dal 19 gennaio il nuovo album 11 canzoni e 11 poesie raccolte  in un’inedita collaborazione con  Roberto Cacciapaglia. Da marzo in tour (ma è già sold out)

Ricordate quando la bella Elisa Isoardi citava le sue poesie per esprimere il disagio della fine della storia con Matteo Salvini? Erano proprio le poesie di Gio Evan a rappresentare i suoi sfoghi. Non c’è che dire le parole di questo rivoluzionario gentile arrivano dritte al cuore dei millennial.

Tra il 2022 e il 2023, Gio Evan ha disseminato lungo il suo cammino una serie di brani inediti che hanno contribuito al percorso verso un nuovo lavoro: Ribellissimi, disponibile su etichetta Capitol Records Italy/Universal Music Italia dal 19 gennaio in versione digitale e in una esclusiva versione limitata autografata.

Come il precedente Mareducato (album figlio della partecipazione nel 2021 al Festival di Sanremo con il singolo Arnica) anche il nuovo Ribellissimi è un mix formato da musica (sono 11 i brani in totale compresi i 6 già pubblicati) e 11 poesie musicate tra cui una inedita collaborazione con Roberto Cacciapaglia in Graffi.

Così l’autore in occasione della presentazione

Il giorno più delicato di un genitore è quando deve accogliere.

Quel momento preciso in cui suo figlio inizia a richiedere la sua libertà.

Graffi non è un avvertimento, è un dare in custodia,

è la presa di consapevolezza più grande: quella di avere un cuore incastrato in un altro corpo

 

Da fine febbraio un nuovo tour, il Fragile / Inossidabile Tour 2024 che porterà l’artista in giro per tutta l’Italia. Una lunga serie di appuntamenti nei principali teatri italiani (già sold out le date di Milano, Crema e Firenze e la prima data di Roma. Nello spettacolo la musica si alternerà a poesie, gag, monologhi ricchi di ironia ed emozioni. 

Il tour (prodotto e organizzato da Baobab Music & Ethics di Massimo Levantini) sarà un’opera del tutto inedita: tra giochi di parole e concetti visionari, attraverso monologhi, poesie, canzoni e gag il funambolo Evan illuminerà il pubblico con una nuova prospettiva di vita.

Nelle parole di Evan: «FRAGILE, dalla radice latina FRAN\GERE, che si può rompere, frammento. Siamo nati per rompere, per rompere gli schemi, le righe, le abitudini, per essere un punto di rottura tra dizione e azione, per abbattere la tradizione del niente di nuovo e inaugurare il tutto di nuovissimo. Nati per invertire la rotta e aggiustare nuovi mari, inventare oceani là dove è impossibile, immergerci in noi stessi là dove non consentito. Nati per prendere i largo mantenendoci stretti. Siamo nati per irrompere, per scrivere fuori dagli strabordi, per creare nuovi sfondi e là dove i muri del mondo impediscono il passaggio gli uomini: siamo nati per sfondare! perché è urgente riunirci fra menti e riunirci frammenti».

Se volete comprare i biglietti, andate qui

Le date in calendario:

21 febbraio Teatro San Domenico Crema SOLD OUT

26 febbraio Teatro Lirico Milano SOLD OUT

29 febbraio Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone Roma SOLD OUT

1 marzo Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone Roma

3 marzo Teatro Apollo Lecce

6 marzo Teatro Puccini Firenze SOLD OUT

11 marzo Teatro Acacia Napoli

12 marzo Teatro Nuovo G. Menotti Spoleto (Pg)

13 marzo Teatro Duse Bologna

14 marzo Teatro delle Muse Ancona

18 marzo Teatro Puccini Firenze

20 marzo Teatro Dante Alighieri Ravenna

21 marzo Auditorium Santa Chiara Trento

22 marzo Teatro della Concordia Torino

23 marzo Teatro della Concordia Torino

28 marzo Teatro Duse Bologna

Biografia

Gio Evan è un artista poliedrico, scrittore e poeta, filosofo, umorista, performer, cantautore e artista di strada. Durante gli anni che vanno dal 2007 al 2015 intraprende un viaggio con la bicicletta che lo porta in gran parte del mondo: India, Sudamerica, Europa. Comincia a studiare e vivere accanto a maestri e sciamani del posto e in Argentina viene battezzato come Gio Evan da un Hopi. 

Nel 2008 scrive il suo primo libro Il florilegio passato, racconto che narra dei suoi viaggi, senza soldi né scarpe. Tra il 2012 e il 2013 fonda “Le scarpe del vento”, progetto musicale dove scrive, canta e suona la chitarra. Pubblica indipendentemente il suo primo disco Cranioterapia. Nel 2014 inizia due progetti per le strade francesi: “Gigantografie” e “Le poesie più piccole del mondo”. Tra il 2014 e il 2016 pubblica i libri La bella maniera (il suo primo romanzo, per Narcissuss), Teorema di un salto, ragionatissime poesie metafisiche (Narcissuss) e Passa a sorprendermi (Miraggi Edizioni), oltre a scrivere e dirigere l’opera OH ISSA – Salvo per un cielo. Nel 2017 esce il libro Capita a volte che ti penso sempre, per Fabbri. Nel 2018, sempre per Fabbri esce Ormai tra noi è tutto infinito. Il 17 aprile 2018 esce Biglietto di solo ritorno, il doppio album di esordio che lo porterà in tour in Italia. 

Dopo un periodo di assenza torna sulle scene nel 2019 con il nuovo romanzo Cento cuori dentro (Fabbri Editori) e con Natura Molta, il nuovo doppio album. 

Dopo un Tour tra novembre e febbraio 2020 che ha registrato numerosi sold out, Gio Evan torna a maggio con un libro di poesie Se c’è un posto bello sei te (Fabbri Editori) e un nuovo singolo Regali fatti a mano (Polydor/Universal). 

Il 28 giugno inizia da Bologna il suo Tour Albero ma estro: 11 sold out. 

A ottobre esce il libro I ricordi preziosi di Noah Gingols con illustrazioni di Ferruccio Carubini (Fabbri Editori) che si impone da subito nelle classifiche di vendita e a novembre il singolo Glenn Miller (Polydor/Universal Music). A gennaio 2021 pubblica il libro Se mi cerchi ti trovi (Fabbri Editori). 

A marzo 2021 Gio Evan è al Festival di Sanremo, nella categoria Big, con il brano Arnica (Polydor/Universal Music), contenuto nel disco di inediti pubblicato il 12 marzo 2020 Mareducato. 

Negli stessi giorni pubblica il libro Ci siamo Fatti mare (Rizzoli). Nell’autunno 2021 parte per il tour nei teatri Abissale. La primavera dell’anno seguente pubblica il singolo inedito HOPPER e il nuovo romanzo Vivere a squarciagola (Rizzoli). 

Il primo luglio 2022 va in scena al Carroponte di Sesto San Giovanni (Milano) Evanland, il primo Festival internazionale del mondo interiore. Gio Evan, parlando del Festival racconta: «Abbiamo sognato un appuntamento tra artisti, scrittori, scienziati, filosofi, ricercatori, maestri spirituali, sciamani, viaggiatori, poeti, psicologi. Ci siamo chiesti che cosa accadrebbe se, per un intero giorno, anime con lo stesso intento di percorso si dovessero ritrovare a mangiare insieme, a giocare, a confrontarsi, a dialogare e praticare esercizi di crescita personale. Abbiamo fantasticato sulla magia che potrebbe scaturire, se, persone interessate alla crescita spirituale, emotiva e intellettuale, si incontrassero tutte nello stesso punto, lo stesso giorno».

Ad ottobre annuncia il suo Tour nei club – Sull’Emani – che si terrà da Febbraio a Marzo 2023. Il 28 ottobre viene pubblicato il singolo De Dominicis per la Capitol Records Italy. Il 6 gennaio 2023 sempre per la Capitol Records pubblica il successivo singolo Fontana (Capitol / Universal) e annuncia la seconda edizione di Evanland questa volta con 2 appuntamenti uno a Roma (nella meravigliosa cornice del Teatro Romano di Ostia Antica) e uno a Milano (sempre al Carroponte). Entrambi gli appuntamenti registreranno una partecipazione numerosissima certificando il Festival come uno dei più apprezzati in Italia e il suo organizzatore come un artista e visionario davvero unico.

Il 23 giugno esce il singolo Carrà, omaggio a Raffaella Carrà. A ottobre pubblica il singolo Modi e il testo antologico Il piccolo libro delle grandi domande (Rizzoli).

A chiudere il 2023 ci pensa il brano inedito Andy Warhol. Il 2023 è stato anche l’anno della svolta internazionale dell’artista. In agosto è tra i protagonisti del Sziget Festival a Budapest, ospite di uno dei palchi più importanti della manifestazione, l’European Stage, a ottobre, dopo essere stato ospite di Amnesty International a Lampedusa (in occasione del decimo anniversario del naufragio del 3 ottobre 2013) è volato in America per due importanti concerti uno a Miami ed uno a Los Angeles. 

LEGGI ANCHE:

Gio Evan nel Catalogo dei Millennial

Gio Evan su Instagram