fbpx

La scena urban italiana si unisce in concerto per la Romagna all’Imola Summer Sound

24 Giugno 2023
502 Visualizzazioni

Per la prima volta il mondo dell’Urban italiano unisce le proprie forze per un grande evento a sostegno delle zone alluvionate. Rapper per la Romagna: cos’è Imola Summer Sound?

Sabato 29 luglio un grande evento di beneficienza all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Sfera Ebbasta, Luchè, Shiva, Geolier e Massimo Pericolo si esibiscono per devolvere il ricavato alla Protezione Civile e sostenere popolazione emiliano-romagnola colpita dalla tragica alluvione. Ad aprire le danze altri grandi della musica italiana e internazionale: Axell, BigMama, Digital Astro, Ele A, Sethu, Tony Boy.

Come nasce Imola Summer Sound?

Imola Summer Sound nasce proprio dalla volontà degli artisti italiani Sfera Ebbasta, Luchè e Shiva (che avevano in programma i loro concerti nel festival a Imola il prossimo 7 luglio) di fare qualcosa di concreto per tutti i loro coetanei, e non solo, colpiti dal fiume di acqua e fango. Hanno subito risposto all’appello anche gli amici e colleghi Geolier e Massimo Pericolo. 

I cancelli si apriranno alle ore 16:00 e a partire dalle 17:00 si alterneranno sul palco, per dei veri e propri set, tutti gli artisti che hanno scelto di partecipare gratuitamente all’evento

Artisti uniti per la Romagna: chi sono i protagonisti?

Rapstar della scena odierna italiana e mondiale, Sfera Ebbasta è indiscusso recordman di vendite  e idolo multigenerazionale con oltre 4,3 MLN di followers su Instagram. Sound riconoscibile, stile unico e inimitabile e grande appeal internazionale, confermato dalle collaborazioni con i colossi della musica worldwide.

“È emozionante sapere che la scena urban italiana si riunirà sullo stesso palco per dar vita ad un evento unico, per una causa così importante. Siamo vicini alle famiglie alluvionate, e siamo felici di poter restituire con la nostra musica il supporto che abbiamo sempre ricevuto in Romagna

Icona del rap nazionale, artista inarrestabile e sempre pronto a superare sé stesso, nonostante sia già nell’Olimpo del panorama urban italiano, Luchè continua a mettere in gioco tutte le sue carte e ci mostra di continuo le diverse sfaccettature del suo essere artista e la sua capacità senza pari di oltrepassare tutti i limiti e confini. 

“Per me non é solo un enorme piacere, ma un dovere fare un gesto del genere per l’Emilia Romagna. Tutti nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa per aiutare e quello che possiamo fare noi artisti è offrire il nostro lavoro. Anche se si tratta di intrattenimento, possiamo provare a regalare un sorriso, almeno per un paio d’ore, ai ragazzi, alcuni dei quali magari arriveranno proprio dalle zone colpite dall’alluvione.”

Il giovane rapper milanese Shiva, che ha all’attivo 24 dischi di platino e 21 dischi d’oro, ha attirato i riflettori di tutta Italia negli ultimi due anni grazie a collaborazioni con i colossi del rap del nostro Paese, tra cui Sfera Ebbasta, Capo Plaza, Marracash e molti altri.

“Grazie alla musica abbiamo la possibilità di poter aiutare quotidianamente le persone che ci ascoltano. È un onore dare il mio contributo ed essere presente in un’occasione come questa. Un forte abbraccio va a tutte le famiglie che sono state colpite dall’alluvione”.

Geolier è senza dubbio uno dei fenomeni musicali più eclatanti che l’Italia abbia visto e vissuto negli ultimi anni. In poco tempo è riuscito a diventare punto di riferimento per l’urban italiano, nonché nome tra i più richiesti da tutta la scena, collezionando importanti certificazioni – ben 30 dischi di platino e 21 dischi d’oro – e oltre 1.5 miliardi di streaming audio/video. 

“La musica ha sempre unito le persone, decine di migliaia di persone che vanno insieme a vedere un concerto. In questo caso non solo unisce ma aiuta anche. È una responsabilità e un dovere fare qualcosa per l’Emilia Romagna e non c’è cosa più bella da parte del mondo urban di dare una mano”.

Massimo Pericolo è una delle sorprese migliori degli ultimi anni nella scena musicale nonché uno dei migliori liricisti appartenenti alle nuove generazioni che ha saputo conquistare una posizione di rilievo grazie alla capacità di saper passare da un realismo crudo all’ironia con testi all’apparenza semplici ma che sanno creare un’empatia devastante con l’ascoltatore. 

Vedere i disastri dell’alluvione e la disperazione della gente mi ha fatto pensare che non siamo mai al sicuro ma questo invito mi ha ricordato che possiamo sempre aiutarci l’un l’altro”.

Leggi anche: