fbpx

I Metallica rimasterizzati e ricantati dopo 30 anni

17 Settembre 2021
178 Visualizzazioni

Ci sono gruppi e album che sono entrati nella mitologia per non uscirne più: i Metallica e il loro “The Black Album” è uno di questi.

The Black Album” dei Metallica è uscito nel 1991 e ha inciso nella storia della musica come pochi altri dischi, rendendo l’heavy metal più mainstream e influenzando arrangiamenti, strutture e ritmiche di tanti altri generi come poche altre volte è successo e che con tutta probabilità non succederà mai più.

A chi non è venuta la pelle d’oca sentendo ogni volta “Nothing Else Matters” o non è riuscito mai a star fermo quando parte “Enter Sandman”? Per questi e tanti altri motivi se ne celebra in questi giorni il suo trentesimo compleanno con “The Black Album Remastered” (uscito il 10 settembre sia in formato fisico che digitale) e con “The Metallica Blacklist Album” (uscito il 10 settembre in formato digitale e in uscita il 1° ottobre in formato fisico).

 

Un lavoro leggendario celebrato come si deve

La versione rimasterizzata è disponibile in molteplici formati: quello per autentici collezionisti è il Limited Edition Deluxe Box Set, che contiene tre LP live, 14 CD, un libro con copertina rigida di 120 pagine, tre litografie, tre plettri e tanto altro ancora.

The Blacklist va ben oltre il tributo: oltre 50 artisti vi hanno partecipato interpretando a modo loro il loro pezzo preferito dei Metallica, capaci in questa circostanza di assemblare una lineup di altissimo livello. Bastino in tal senso i nomi di Elton John, Dave Gahan, Miley Cirus e J Balvin, in rappresentanza dei più disparati generi musicali, dal country al latino.

All Within My Hands Foundation dei Metallica

Il tutto con finalità benefiche: i proventi di The Metallica Blacklist saranno divisi equamente tra la All Within My Hands Foundation e oltre 50 enti di beneficenza scelti dagli artisti che suonano nell’album. All Within My Hands è stata fondata dai Metallica nel 2017 e si propone di assistere e arricchire la vita dei membri delle comunità che hanno sostenuto la band per anni con l’istruzione della forza lavoro, la lotta contro la fame e altri servizi locali fondamentali.

 

La loro battaglia contro Napster

I Metallica vanno apprezzati e rispettati non soltanto per la loro musica e i loro clamorosi live (in Italia sono attesi il 19 giugno 2022 per Firenze Rock), ma anche per le loro battaglie non proprio di retroguardia: nel lontano 2000 furono tra i primi se non i primi in assoluto a scagliarsi contro la pirateria musicale digitale e i download gratuiti di Napster.

Vinsero di fatto quella battaglia, di Napster con il passare del tempo non si sarebbe praticamente più sentito parlare, ma ci sarebbe voluto ben altro per non perdere la guerra che ha portato la musica a pagamento a diventare un ambito circoscritto a collezionisti e a irriducibili appassionati.

Leggi anche: