Sanremo 2018: i partecipanti millennial sognano il tormentino. Altroché ’68!

6 febbraio 2018
1 Condivisioni 854 Visualizzazioni

Stasera inizierà Sanremo 68, un numero che ricorda rivoluzione e gioventù. Ma anche quest’anno vediamo riesumare vecchi soprammobili che si sfideranno su e giù per le scale musicali brandendo giri di do. E i millennial? Be’, ecco a voi una panoramica (e a voi il giudizio) su: Sanremo 2018 partecipanti millennial.

Nella sezione dei “Campioni”, anche nota come sezione “Giurassica” vista l’età media dei partecipanti, potremo vedere spuntare, tra dentiere e cateteri, qualche volto Millennial con l’effetto fungo.

Ma chi sono i funghetti di quest’anno che hanno oziato tutto l’anno per tornare puntuali nel mese di Febbraio? Chi potrà vivere di rendita fino al Febbraio 2019 grazie ad un… se non tormentone, quantomeno tormentino? che dire, insomma, a proposito del tema: Sanremo 2018 partecipanti millennial?

Lo Stato Sociale

Dopo anni di indie-pendenza hanno deciso di buttarsi nel mare delle major passando per Sanremo. Lo Stato Sociale è un gruppo elettropop dalle origini bolognesi e, a quanto pare, è amato da ragazzi con la barba lunga e ragazze con le Birkenstock. Viste le loro origini, dovrebbero mantenere una costanza musicale durante tutti i 365 giorni dell’anno anche se non vinceranno e anche se non sarà un Sanremo di “rose e fiori”.

Giovanni Caccamo

Dopo aver vinto Sanremo Giovani nel 2015, la vita del giovane Caccamo è stata condizionata dal fatto di dover partecipare tutti gli anni a Sanremo, per ordine di sua maestà Battiato in persona. Anche voi quando avete sentito Caccamo avete immaginato il personaggio reso noto da Teo Teocoli?

Renzo Rubino

Non si tratta dello pseudonimo italiano del produttore Rick Rubin. Renzo Rubino ha vinto la medaglia di bronzo a Sanremo 2013, è tornato nel 2014 ed è tornato nell’underground fino ad oggi. Rubino potrebbe esordire sul palco dell’Aristo con una frase del tipo “Mo ce ripigliamm tutt chell ch’è o’nuost”.

The Kolors

Dopo 4 dischi di platino, una pubblicità della Vodafone e un featuring con Gucci Mane, i The Kolors sono tornati passando per il palco dell’Ariston. Ce la farà questa giovane boy band italiana ad accaparrarsi il titolo più ambito dai cantanti italiani?

Annalisa

Medaglia di argento ad Amici di Maria De Filippi nel 2011, la sua vita è stata un susseguirsi di tentativi falliti al Festival di Sanremo e milioni di visualizzazioni su YouTube. Sarà l’anno buono o anche quest’anno non convicerà il pubblico dell’Ariston?

Ma dopo questi incredibili volti Millennial che hanno deciso di mostrarsi valorosamente in mezzo ad una schiera di vecchi perchè non pensiamo a chi si è categoricamente rifiutato di partecipare oppure non ha passato le selezioni?

Tommy Paradiso

E’ appena uscito il suo nuovo singolo con Elisa e il duo di produttori Takagi & Ketra, ma perchè il giovane frontman dei Thegiornalisti ha deciso di non partecipare a Sanremo 2018? Ragazzi, a lui piacciono le sbarbine, mica le tardone.

Coez

Coez dice “Ti vorrei viziare”, non “Ti vorrei regalare i fiori di Sanremo”, probabilmente anche lui pensa che a tutto ci sia un limite, ma poi con un singolo multiplatino chissene frega del palco dell’Ariston no?

Carl Brave x Franco126

Probabilmente il duo romano non è ancora conosciuto troppo nel mainstream (Millennial esclusi), ma tanto meglio così perchè la loro musica vera e genuina a noi piace ancora così e a Sanremo non puoi raccontare che “le ciocie si squagliano sui sanpietrini”.

Liberato

Non è ancora stata svelata l’identità di questo giovane cantante neo-rap-elettronico-melodico e neanche al Festival di Sanremo 2018 verrà svelato l’arcano. Chi li raccoglieva i femori che si staccavano mentre si ballava la sua hit sanremese?

Chi avreste voluto vedere al Centro Anziani Ariston quest’anno? Soprattutto quale  tormentino dei partecipanti Sanremo 2018 ballicchieremo quest’anno sulle migliori spiagge d’Italia?

 

E dopo aver approfondito Sanremo 2018 partecipanti millennial, LEGGI ANCHE: Cristina D’Avena e i suoi duetti: quando i rapper millennial si sottomettono a LEI

Potrebbe interessarti

Sono Giapponese! Lesson 50? Come affrontare le riunioni di lavoro? Ce lo insegna il Giappone!
Appuntamenti
21 visualizzazioni
Appuntamenti
21 visualizzazioni

Sono Giapponese! Lesson 50? Come affrontare le riunioni di lavoro? Ce lo insegna il Giappone!

Kentaro Hara - 21 ottobre 2018

Come affrontare le riunioni di lavoro in Giappone? Cerca di non essere considerato presuntuoso, altrimenti devi accettare l’ordine silenzioso dei…

Scarpe V design: lusso intelligente per Millennial dal cucchiaio di legno
Moda
7 condivisioni94 visualizzazioni
Moda
7 condivisioni94 visualizzazioni

Scarpe V design: lusso intelligente per Millennial dal cucchiaio di legno

Consuelo Crespi - 20 ottobre 2018

Le scarpe V design sono un connubio di lusso e minimalismo, e un ritorno all’artigianalità italiana. Per Millennial che, al…

Something in the Way testo: i Nirvana ci hanno rovinato l’adolescenza  
Cultura
3 condivisioni69 visualizzazioni
Cultura
3 condivisioni69 visualizzazioni

Something in the Way testo: i Nirvana ci hanno rovinato l’adolescenza  

Consuelo Crespi - 19 ottobre 2018

Questa mattina mi sono svegliata e, scrollando le varie pagine social, una notizia spaventosa mi è capitata davanti agli occhi. “NIRVANA REUNITED”, con l’immagine…