Tommy Paradiso – Da sola/In the night: il testo che non fa testo

14 marzo 2018
18 Condivisioni 1481 Visualizzazioni

Che super-taglio di capelli che hai, potresti vincere tutto. Tommy Paradiso nella sua canzone perde la testa per un’influencer, o cosa?

Lui è il nostro idolo millennial, Tommy Paradiso, il cantante che ha deciso di prendere spunto dai rapper americani mettendo donne mezze nude nei video.

Ormai l’abbiamo sentito in tutte le forme e abbiamo notato che i suoi testi sono molto poco comprensibili, a meno che tu non sia sotto la sbronza di Disaronno misto Cynar che allora potresti avere qualche visione psichiatrica.

Qualche mese fa è uscito Da sola/In the night dei produttori dalle mani di platino Takagi & Ketra insieme a Elisa e Tommy Paradiso, un mix alquanto scoppiettante.

Bella musica, belle parole ma avete letto il testo? Che cosa vuol dire quella accozzaglia di parole messe insieme apparentemente senza senso?

Partiamo dal principio, la canzone sembra parlare di una storia d’amore non finita benissimo. Esaminiamo la prima strofa:

Prima strofa originale:

Che super-taglio di capelli che hai
Potresti vincere tutto
Dobbiamo fare adesso subito qua
Una foto che spacca. E le favole e le corse,
E le storie con gli effetti e le bugie l’hai dette prima a me
Lo sai siamo sospesi in un vecchio spot
Dove allo specchio tu canti col phon

Prima strofa parafrasata:

Ah wow sei stata dal parrucchiere,
finalmente me ne sono accorto.
Sono supereccitato,
ma non pensare male voglio solo una foto per il mio Instagram
Mettiamogli un bel filtro qua, così da sembrare la coppia più bella del mondo e così nascondo le mie corna da Gnu.
La nostra vita sembra lo spot indiano della Tata Nano
e tu sei così sfigata e poverah che canti davanti allo specchio con un phon.

Ritornello originale:

Certo che lo sai, prendi tutto e te ne vai
Per vedere se è vero che poi ti vengo a cercare
Ritorni solo se cambia tutto tranne te
Alla tua festa non c’ero ma t’hanno vista ballare
In the night
Da sola in the night
In the night

Ritornello parafrasato:

Fai le valigie ed esci di casa,
come se io fossi così coglione da correrti dietro.
Pretendi che cambi, ma tu cosa fai in tutto ciò (a parte tradirmi)?
Hai organizzato una festa di successo e hai ballato
tutta notte, disagiata e da sola.

Seconda strofa originale:

Che super pelle che profumo che hai
Mi mandi fuori di testa
Le tue magliette bianche dentro quei jeans
Sono una cosa perfetta
E le favole e le corse e le storie con
Gli effetti e le bugie l’hai dette prima a me
Lo sai che non mi passa dal primo bacio a scuola ad occhi chiusi
Come lo vorrei ora

Seconda strofa parafrasata:

Mi sento Hannibal Lechter e con il mio istinto cannibale sento che hai una pelle soffice, profumata e pronta da mangiare.
Con quella tua maglietta bianca dentro quei jeans mi ricordi una delle ragazzine nel video di “Son fico” di Pippo Franco, rimodernizzati.
Abbiamo continuato ad instagrammare come pazzi e mi hai continuato a mentire riguardo alle mie corna, ma andava bene così.
Penso ancora al nostro primo bacio a scuola ad occhi chiusi. Quel giorno, non sono più sicuro di aver baciato te, ci riproviamo?

Adesso la domanda sorge spontanea, Tommy Paradiso. Tu sei pieno di donne che ti escono dai folti capelli e invece di fare il farfallone pensi a sta qui che ti fa le corna, è disagiata e si veste male, ma fa delle belle foto per il suo profilo Instagram?

LEGGI ANCHE:

Tommy, il sommelier della gn…a

La verità dentro Alfonso di Levante

Le grandi domande contenute in Candy di Paolo Nutini

 

 

Potrebbe interessarti

La Milano Fashion week settembre 2018 ha riaperto la piaga delle calze femminili
Moda
1 condivisioni53 visualizzazioni
Moda
1 condivisioni53 visualizzazioni

La Milano Fashion week settembre 2018 ha riaperto la piaga delle calze femminili

Anna Giulia Bevilacqua - 24 settembre 2018

Nel best of della Milano Fashion Week settembre 2018 rientrano di certo i collant della collezione Moschino realizzata da Jeremy…

Festival della Statistica: i millennial non si riproducono. Rischio estinzione
Famiglia
40 visualizzazioni
Famiglia
40 visualizzazioni

Festival della Statistica: i millennial non si riproducono. Rischio estinzione

The Millennialist - 24 settembre 2018

Andate, andate nei bordelli delle bambole di silicone: fra 100 anni in Italia ci saranno solo 16 milioni di abitanti…

Morire di Selfie: la storia del fotografo che decomponeva la gente
News
2 condivisioni149 visualizzazioni
News
2 condivisioni149 visualizzazioni

Morire di Selfie: la storia del fotografo che decomponeva la gente

Mordeicani Richler - 23 settembre 2018

Morire di selfie. Racconto su un fotografo che si è suicidato per immolarsi alla suprema arte dei Millennial. Giorgio era…