fbpx

Una canzone d’amore buttata via. Ovvero il Vasco Rossi distopico del 2021

The Millennialist
1 Gennaio 2021
537 Visualizzazioni 1 Commenti

Che cosa vuole dirci il quasi 70enne (il 7 febbraio ne fa 69) Vasco Rossi da Zocca?

È Vasco Rossi con la sua Una canzone d’amore buttata via, ad aprire il 2021. Molto probabilmente trattasi del primo estratto di un album che uscirà entro l’anno.

Il brano, presentato alla trasmissione rai Danza con me, entra in rotazione radiofonica da oggi 1 gennaio.

Ma il tema è: che cosa vuole dirci il quasi 70enne (il 7 febbraio ne fa 69) Vasco Rossi da Zocca? Il messaggio è per i boomer, la generazione X, i millennial o i GenZer?

Finora le interpretazioni sono insoddisfacenti. La canzone diventa ancora una volta il contenitore narrativo, riprende la romanticheria di Una canzone per te, cha fatto da sfondo al limonare selvaggio della X generation e alla sfrenatezza dei boomer nei primi anni Ottanta.

Ma si tinge di malinconia, emozioni da lockdown, che il Blasco deve aver subito parecchio, ma che pare avergli donato una botta di creatività competitiva.

Insomma quel che si dice è che sia un testo che racconta una storia d’amore, emozioni forti, paura che finiscano. Topos diatribici abbastanza frequenti nelle canzoni più abbandoniche di Vasco Rossi.

Eppure. Eppure c’è dell’altro, secondo noi. Vasco sembra proprio rivolgersi al virus: «Sembra strano anche a me sono ancora qui a difendermi e non è mica facile».

Celata da una discussione che sembra più un dialogo interiore, c’è la riluttante accettazione delle regole anti contagio: «Hai ragione pure te le mie scuse sono inutili
ma non posso stare senza dirtele».

Vasco non è mai stato un negazionista. Anzi. Come si evince dai suoi social è il contrario. Ma ancora una volta le strofe prendono le sembianze del dialogo con se stesso. A Vasco sembra strano non poter più proteggere qualcosa. Che cosa?

«Sembra strano anche che
io non possa più proteggerti
e non è mica facile
hai ragione sempre te
le mie scuse sono inutili
ma non posso vivere senza di te»

Forse parla della sua donna. O forse Una canzone d’amore buttata via parla della libertà, così messa a dura prova in questi nove mesi. Potrebbe essere dunque un’ode alla vita, privata della vitalità e della libertà di amare e godere. E di scriverne senza essere condizionati dalle notizie tragiche?

Non dimentichiamo il dato choc, che il 2020 ha portato via 84mila persone in più del 2019. Delle quali il 69% per Covid-19. La fascia anagrafica in cui l’aumento è stato più evidente è stata quella dai 65 ai 79 anni. Dunque ciò dimostra che Vasco si è cagato sotto per tutto il lockdown, data la sua età?

Ma no, non ci sembra il tipo, o per lo meno il Vasco Rossi che conosciamo non si caga sotto più di chiunque altro.

Di fatto qualcosa di esiziale c’è, ragazzi. È un po’ il dispiacere tipico di chi è costretto ad andarsene pur amando la vita, pur non avendo avuto avvisaglie o malanni prima di questa pandemia. Andarsene sembra quindi Una canzone d’amore buttata via. Una canzone d’amore interrotta bruscamente, per tutte quelle persone che avevano ancora molto affetto da donare.

«Non lasciarmi andar via, non lasciare che sia, una stupida storia, una notte ubriaca
una sola bugia»

Vittime del Covid-19 a causa di una notte ubriaca ce ne sono state e ce ne sono ancora. Bisbocce, apericene, movide. Pare tanto un appello al buon senso, perché sarà anche vero che Vasco Rossi è stato il principe della trasgressione. Ma in fondo nelle sue canzoni d’amore e non, la vita è da prendere a morsi per essere vissuta con audacia e piacere, non certo per mettere a repentaglio l’esistenza propria e degli altri.

Ancora, l’appello sembra farsi più potente e insistente nel ritornello, fino alla fine: «Non lasciarmi andar via, non lasciare che sia una canzone d’amore buttata via. Non lasciarmi andar via,  non lasciare che sia…»

Insomma, la distopia amorosa c’è, come negarlo, ma c’è speranza, voglia di dire che la vita non può essere buttata via per un assembramento alcolico o cannabaceo.

LEGGI ANCHE:

Perché L’anno che verrà di Lucio Dalla è una canzone che cita il Covid-19

La playlist per fare sesso durante il lockdown

Bad Guy testo. Il segreto di una relazione? Comportarsi come un uomo

Il cielo in una stanza testo: amore romantico o orgasmi a pagamento?

Bimbi per strada e l’angoscia notturna dei Ferragnez per il Covid-19

Un commento

  1. Pingback: Una canzone damore buttata via di Vasco. Che centra il Covid-19?