fbpx

Uno, due, tre, alza! Qual è il significato del testo del tormentone pop Bagno a Mezzanotte

17 Agosto 2022
137 Visualizzazioni

Quella del 2022 è l’estate di Elodie, splendida voce che interpreta il testo di Elisa Bagno a Mezzanotte, con autentico rigore toffoliano

Sembra si sia davvero creata una connessione magica tra il Nord Est di Elisa e e il Sud Ovest di Elodie. In questo tormentone pop, energetico e vitale ritroviamo i fraseggi della cantante giuliana i suoi acuti fiabeschi. Ma anche quella magia del pensiero notturno che le ha sempre portato fortuna.

Probabilmente ha portato fortuna anche a Elodie, che ha almeno tre pezzi nelle hit dell’estate.

Uno, due tre, alza! È l’irresistibile ritornello di Bagno a Mezzanotte. Il significato ufficiale, preconfezionato e confermato da Elisa è la riconnessione con se stessi, con quella creatività di cui ci si può innamorare ogni volta che ci tiene svegli. Quella sorta di allarme “buono” che nasce da noi stessi dopo ore e ore passate a gestire le relazioni con gli altri, spesso rapporti formali, lavorativi o richieste della famiglia.

È un momento magico, al quale bisogna soltanto dare spazio nella testa e il resto arriva da solo, con leggerezza e facilità:

Stare con te è facile, un po’ come sorridereCome bere un sorso d’acquaÈ come stringere forte il cuscinoE mille fate che poi danzanoMa è solo luce, è solo polvere

Non si pretenda di innalzare questo pezzo a brano letterario, non ne ha probabilmente le intenzioni. Ma ha quelle scintille che portano a muovere il corpo, lasciarsi andare a un ritmo che non ti lascia stare e si trasmette fino alla punta dei capelli.

Cos’è che mi trascina verso te?E io non lo so, forse stanotte moriròTra le tue braccia, come in un vecchio film in bianco e neroE tu mi sposti i capelli che scendono giùGiù da una spalla così ribelle, un ricciolo già balla

Poi c’è il tema della festa, che è dentro di noi, non fuori: quell’eccitazione al massimo volume che si prova dopo balli infiniti, non è altro che il motore a scoppio dell’immaginazione, quel filo sottile che porta all’alba esausti e carichi di adrenalina.

Uno, due, tre, alzaIl volume nella testaÈ qui dentro la mia festa, babyUno, due, tre, alzaIl volume nella testaÈ qui dentro la mia festa, baby

Poi viene da chiedersi, però, se ci siano allusioni all’eros: il vento caldo che accarezza il corpo, e il bagno liberatorio a mezzanotte.

Ma una cosa è certa, se anche non ci fosse alcuna allusione erotica, Elodie che balla nel video del brano metterebbe alla prova gli ormoni più addormentati.

Sono ancora sveglia e fuori è quasi l’albaMi è sembrato un momento con teAlza il volume nella testa, è qui dentro la mia festa, baby

Comunque siano andate le cose, quella notte in cui elisa ha composto il pezzo è stata una notte parecchio agitata e soprattutto fortunata.

Elodie / Elisa è una coppia artistica che ci piace, un passaggio generazionale che fa ben sperare.

LEGGI ANCHE

Rompimi l’anima? Il testo di Beyoncé è un po’ criptico

“Nostalgia”, il tuffo nel passato di Blanco: testo e significato del brano