Avengers: Endgame – quando l’ignoranza sbanca al botteghino

Avatar
12 Aprile 2019
143 Visualizzazioni

Anno 2019, gli action movie americani degli anni ’80 sono solo un “brutto” ricordo. Poche settimane fa i cinema hanno aperto le prevendite (sì come ad un concerto) di Avengers: Endgame, ultimo capitolo della saga fortunata dei fratelli Russo, che vede protagonista i supereroi Marvel contro lo spietato uomo-gigante-spaziale Thanos.

Tutti starete pensando che non c’è niente di strano in tutto ciò, ma la vera stranezza è il fatto che l’afflusso ai siti internet per acquistare i biglietti è stato talmente alto da mandare in tilt i server.

Possiamo tranquillamente dire che i superhero movie sono gli eredi dei crudi e violenti action movie degli anni ’80. Film storici come Rambo, Double Dragon, Tango & Cash, le spaccate di Jean Claude Van Damme, Terminator vs. i carboidrati e chi più ne ha più ne metta, sono stati completamente dimenticati per fare spazio alle tute aderenti, una volta presenti solo nei video fetish, e a scenette comiche per coccolare i più piccoli.

Evidenziamo ciò che è più triste in questa situazione? Il pienone al cinema per gli Avengers contro i soliti “quattro gatti” a vedere film cult con Robert De Niro o le trame cesellate di Inarritu oppure i discorsi storici di Tarantino.

Se John Wick fosse uscito negli anni ’80 oggi Keanu Reeves sarebbe Dio, invece viene ancora chiamato “Neo di Matrix“, mentre possiamo vedere Chris Hemsworth amato e ricordato da tutti e Scarlett Johansson (a.k.a. la Vedova Nera) come il “ragno più desiderato dagli uomini”.

Non screditiamo film come i superhero movie perché sono ottimi film di intrattenimento, ma non meritano nemmeno tutta l’importanza che potrebbero avere altri film tripla A. Sarebbe come definire Revenant – Redivivo l’interpretazione migliore di Leo Di Caprio solamente perchè ha vinto il Premio Oscar dopo essere entrato nella pancia di una bestia.

Ma gli Avengers hanno fatto anche “opere buone” (oltre ad avere una linea di sex toys personalizzati), ovvero rianimare i cinema ormai abbandonati a causa dello streaming.

Non è ancora possibile sapere se sarà meglio Avengers: Endgame oppure il nuovo film di Tarantino in uscita quest’estate con un cast d’eccellenza. Una cosa si può dire con certezza: ignoranza cinematografica a parte, ci vediamo il 24 aprile al cinema a vedere come si conclude questa saga Marvel. Nel frattempo potrete godervi il trailer, giusto per ingannare l’attesa.

 

LEGGI ANCHE:

Nightflyers serie tv: cosa si fa quando la Terra è fottuta e serve un piano B?

Dating Around Netflix, ovvero l’ipocrisia ubriaca dei single newyorkesi

Russian Doll serie tv: le mille morti di una programmatrice di videogiochi