fbpx

Come ci è finita Chloe Cherry dal porno a Euphoria?

6 Marzo 2022
912 Visualizzazioni

Il fenomeno Euphoria sembra essere destinato a un grande seguito (o a una terza stagione). E se l’incredibile Zendaya è ormai così mainstream che leggere le sue interviste risulta persino un po’ boring, non è di certo così per Chloe Cherry – la Faye della serie – che di cose da dire ne ha davvero parecchie. Recentemente ad esempio ne ho letta una che parla di lei e delle sue abitudini social: segue @veryharryhill, influencer e writer che rappresenta i millennial Manhattanite, quelli un po’ boho che si avventurano nella New York City moderna. Si perde nei rabbit hole di Reddit che trattano di piaceri proibiti. E ho capito una cosa: dietro a Cherry c’è un mondo da scoprire.

Punto uno, Chloe Cherry era una grande nell’industria del porno. Ora invece interpreta Faye, la parte della drogata esilarante in quello che si è scoperto essere la nuova serie rivelazione del piccolo schermo. In soli quattro episodi di Euphoria, Chloe Cherry, una delle ultime aggiunte all’allegro cast di pseudo-adolescenti degenerati dello show, ha trasformato il ruolo di supporto di Faye in un’attrazione principale per la seconda stagione. Sta conquistando Internet di minuto in minuto, le sue gonne minuscole, le canottiere iper-tagliate, le battute confuse e il fascino da bambola-Barbie-tossicodipendente sono tutti elementi che fanno parte del fascino. E ovviamente piacciono.

Chi è Chloe Cherry

Cherry, 24 anni (è nata il 23 agosto 1997 a Lancaster Pennsylvania, ndr), è stata scelta per lo show dopo che il creatore Sam Levinson si è imbattuto in lei su Instagram. All’epoca, parliamo del 2019, Chloe Cherry era già un nome conosciuto nell’industria del porno. Ha recitato in oltre 200 film per adulti, al suo debutto sulla piattaforma PornHub ha avuto ben 120 milioni di visualizzazioni, e uno dei suoi video era proprio una seducente parodia porno di Rue e Jules di Euphoria. Ora si è messa in pausa, tranne che per uno strano aggiornamento su OnlyFans.

Le performance di successo di Cherry, come gran parte Euphoria, sono un mix di
parti uguali, che oscillano tra il ridere a crepapelle e l’arricciare le dita dei piedi.
L’oscurità relativa all’abuso di sostanze di Faye, viene compensata da gag come: spingere il
manager di un motel giù da un tetto, oppure: spremere tutto il suo corpo in una presa d’aria e farsi sbattere la testa contro un muro da un violento spacciatore. È un atto di equilibrio che l’ha portata a stringere una (sorta di) sana amicizia con Fez (Angus Cloud) e Posacenere (Javon Walton). Con battute stupide come “A te e tuo figlio piace… scopare le persone insieme?”, che stanno facendo il giro su Twitter, Cherry aka Faye è un personaggio che entrerà sicuramente nella storia del piccolo schermo.

Forse Sam Levinson ci ha visto lungo, e più che un personaggio da adattare allo schermo ne cercava uno da trasportare direttamente dalla realtà. Chloe Cherry ama i prodotti naturali, ma perché dirlo semplice quando puoi spiegare che l’ultimo articolo letto riguardava piselli surgelati usati al posto degli antinfiammatori: “‘Come un sacchetto di piselli congelati ha alleviato la mia ansia e alla fine mi ha dato un’intera notte di sonno.’ Questa ragazza parlava di un nervo su cui metteva qualcosa di freddo – scientificamente, ti calma. Amo i rimedi naturali per qualsiasi cosa”.

Cosa sappiamo di Chloe Cherry oggi?

L’ultimo thread di Reddit che ha letto con interesse è stato: “Qual è il piacere più sottovalutato secondo te?”. Il libro che sfogliava recentemente tra le mani era invece Cherry, scritto da Nico Walker. “È una lettura cruda e avvincente su una coppia di tossicodipendenti”, spiega. Si immerge in quello che le piace, si informa e riflette. E proprio come una spugna assorbe tutto per poi restituirlo. “L’ultimo podcast che ho ascoltato è You’re Wrong About. Parla delle cose, notizie, cultura, vita che noi, come società, abbiamo sbagliato”. Ve l’avevo detto che dietro a Cherry c’è un mondo da scoprire. E non abbiamo ancora visto niente.