fbpx

“Non lasciarmi indietro”. Nuove generazioni sopravvivono alla guerra in Ucraina: il documentario

4 Marzo 2023
676 Visualizzazioni

Un anniversario da ricordare, quello della prima invasione Russa sul suolo ucraino. Per l’occasione MTV ha presentato in anteprima “Don’t Leave Me Behind” un documentario che segue le storie di due giovani nel percorso di sopravvivenza durante la tragica guerra fratricida. 

“Don’t leave me behind: storie di giovani sopravvissuti ucraini” è il titolo del nuovo documentario sulla guerra in Ucraina presentato il 28 febbraio 2023 da MTV. Il filmato di un’ora racconta il terrore vissuto da milioni di rifugiati ucraini e l’incredibile resilienza con cui molti adolescenti hanno affrontato la tragedia in nome del proprio istinto di sopravvivenza.

Don't Leave Me Behind, il documentario sulla guerra in Ucraina (ph: ufficio stampa)

Dall’invasione alla fuga forzata: le vite di Sasha e Dasha in Don’t Leave Me Behind

L’invasione della Russia di Putin ha scatenato un esodo di massa: 5,15 milioni di civili ucraini sono fuggiti verso la Polonia. La metà di questi sono adolescenti, alcuni addirittura bambini. Il regista Nathaniel Lezra porta i telespettatori a pochi chilometri dal confine ucraino-polacco, ripercorrendo vividamente l’esperienza dei giovani rifugiati costretti ad affrontare il trauma dell’allontanamento forzato dalle loro case e forzati a vivere lontano dai padri che combattono la guerra in patria.

Don’t Leave Me Behind: Storie Di Giovani Sopravvissuti Ucraini, ci immerge nelle vicende vissute da due adolescenti, la diciottenne Oleksandra “Sasha” Kunitska e la quindicenne Daria “Dasha” Unger, due giovani rifugiate ucraine intente a raccogliere i cocci di una vita sconvolta dalla guerra con l’obiettivo di giungere a una nuova e rinnovata normalità in Polonia.

Don't Leave Me Behind, il documentario sulla guerra in Ucraina

Sasha prima della guerra sognava di studiare danza in Corea, oggi insegna ballo ai bambini rifugiati e lavora in un centro umanitario. Dasha, che ci racconta la straziante esperienza vissuta durante la prima mattina di invasione, oggi frequenta la terapia di gruppo con altri adolescenti sfollati, molti dei quali hanno padri costretti a rimanere in Ucraina per combattere.

“Il film vuole attirare l’attenzione del mondo su quelle persone che troppo spesso non vengono considerate nella cronaca di questa guerra: i giovani rifugiati. Sono ragazzi che hanno trascorso gran parte della loro vita all’ombra della guerra e le cui identità sono state indelebilmente colpite dall’aggressione della Russia”, ha dichiarato il regista Nathaniel Lezra.

“Per me è stato davvero un onore passare del tempo con questi giovani straordinari e di grande ispirazione”.

MTV collabora con Choose Love per dare la possibilità agli spettatori di sostenere i giovani colpiti dalla guerra in Ucraina. Maggiori informazioni sul sito ukraine.mtv.com.

Leggi anche: