fbpx

Quando la rissa è un testa a testa tra due giganti come Lukaku e Ibrahimovic: Inter-Milan

Avatar
26 Gennaio 2021
442 Visualizzazioni

Inter-Milan è l’impazienza millennial.

La lite tra Lukaku e Ibrahimovic è la punta dell’iceberg di una generazione che spesso rompe la bussola del controllo nei momenti clou. Che poi sappiamo benissimo che nel calcio è ordinaria amministrazione, come dire: fa parte dello spettacolo. Certo non è al livello dell’hockey ma nemmeno a quello del curling. Come certifica l’immagine dei due uomini simbolo di Inter e Milan, dei due giganti (letteralmente) delle squadre di Milano, quando come due bisonti si prendono a testate.

Un derby è sempre un derby. E si sente ancor di più se in palio c’è la qualificazione alla semifinale della Coppa Italia. Se poi aggiungiamo che Rossoneri e Nerazzurri dopo anni di buio pesto, quest’anno si stanno giocando anche il campionato di Serie A, ecco che è facile comprendere il perché di tanto nervosismo in prateria.

Video: la rissa tra Lukaku e Ibrahimovic

 

Per la cronaca, la partita è finita 2 a 1 per l’Inter. Tra i due bisonti Romenu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic, pure ex compagni squadra al Manchester United, è finita pari con un gol a testa e soprattutto con nessuno dei due al tappeto. Almeno sotto l’occhio indiscreto della telecamera in un campo deserto, come il coronavirus ci ha ormai imposto.

Audio della rissa tra Lukaku e Ibrahimovic

Il silenzio dell’assenza di pubblico ha ingigantito lo scambio di opinioni tra i due testoni privi di corna. «Vai a fare i tuoi riti voodoo di merda da un’altra parte. Piccolo asino», la tesi dello svedese. «Fuck you and your wife», le argomentazioni del belga. Lo stesso silenzio delle curve chiuse ha permesso di cogliere anche un necessario e veloce omaggio reciproco alle proprie madri, capobranco per natura tra i bisonti millennial.

Leggi anche: