fbpx

Come spendono i soldi i millennial? Troppo e male ma c’è una soluzione

10 Agosto 2021
322 Visualizzazioni

Millennial, occhio al portafogli!

Già da tempo ci sono studi secondo i quali i nati dalla metà degli anni Ottanta saranno coloro che accumuleranno meno ricchezza. E la colpa, secondo gli esperti, è degli errori negli investimenti, che mirano più che altro a proteggere il patrimonio (per i fortunati che ce l’hanno).

Forse perché i figli dei boomer erano già sufficientemente grandi quando è scoppiata la crisi del 2008 e per questo temono che i sudati risparmi possano andare in fumo. Una reticenza al rischio che si motiva dalle condizioni spesso di precarietà esistenziale in cui versa questa generazione. E che la pandemia non ha fatto altro che rendere ancora più vulnerabile. 

Soldi, dove spendono troppo e male i millennial?

Chi non sbaglia? Nessuno. Sta di fatto, però che ci sono due settori dove i millennial spendono troppo e male: la convenienza e gli oggetti di grande valore. Come riporta BusinessInsider, la causa principale individuata da due esperti finanziari, Clari Nolet e Asad Gourani, che hanno analizzato le abitudini di spesa delle nuove generazioni, è che non c’è una reale percezione del budget entro cui muoversi. Ecco che spesso si assumono piccole abitudini che apparentemente non comportano grossi costi, ma che se ripetute nel tempo incidono non poco sul portafogli. 

Spendere per spendere meno

Chi più spende, meno spende, recita un vecchio adagio. Vero a patto di sapere fin dove si può arrivare. I due esperti ritengono che ci sia un’abitudine assai dannosa, che in tempo di pandemia e restrizioni ci ha reso la vita più comoda ma che impatta non poco sui conti: il delivery.

Pratiche, veloci, immediate, ma se si abusa delle consegne a domicilio a fine mese si può notare come forse sarebbe stato meglio cucinare da sé (essendo tappati in casa) o andare a cena fuori (quando consentito). Se si considera che a causa del covid moltissimi posti di lavoro sono andati persi, bisogna ricordare che sarebbe bene risparmiare sulle piccole cose, che sommate fanno cifre importanti, utili in tempi di vacche magre.

Oggetti di valore, forse troppo

Sempre riferendosi al proverbio di cui sopra, c’è un’altra voce che concorre a dilapidare i risparmi dei millennial ed è la rincorsa all’oggetto di grande valore. Spesso acquistato a rate o con finanziamento a lungo termine, che se ci si trova in ristrettezze è molto difficile sospendere. Tutti elementi che compongono quelle spese vive e fisse con cui fare i conti a fine mese. 

Soluzioni per spendere meno soldi e risparmiare

Se è molto difficile cambiare le abitudini e rinunciare alle comodità, è altrettanto vero che un minimo di attenzione in più potrebbe giovare al conto corrente. Nolet e Gourani consigliano di pianificare con attenzione le spese fisse, rendendo ad esempio automatico il pagamento delle bollette e dei vari mutui per auto, casa ecc.

Una volta stabiliti i costi che ogni mese si devono sostenere, quello che avanza può essere risparmiato oppure speso per piccole o grandi gratificazioni. Senza doversi poi pentire perché non si riesce a far quadrare il bilancio famigliare. 

Foto in copertina: Nairobi, La Casa de Papel

Leggi anche: