fbpx

Fottutamente ecologico: la caraffa filtrante per l’acqua

6 Dicembre 2021
396 Visualizzazioni

Parliamo di acqua da bere…

«Quindi mi stai dicendo che, nonostante tu abbia diverse fonti di acqua potabile, disponibili direttamente in casa tua, praticamente gratuita, preferisci prendere l’auto, recarti al supermercato, comperare casse di bottiglie di plastica, che ti costano 100 volte tanto, tornare a casa, dopo 10 minuti a cercare parcheggio. Trovare l’ascensore occupato dalla vecchietta insopportabile del piano di sopra, allora provare a fare il record di pesi massimi per le scale del condominio, imprecando sottovoce quando si rompono i manici mentre ti parte la sciatica e ti rotola metà cassa lungo le tre rampe appena percorse faticando come un mulo, pensare di lasciarle lì dove sono perché sei in ritardo per il tuo primo appuntamento con un match su Tinder, sapendo già che andrà male perché arriverai 25 minuti dopo, sudato, incazzato, rifiutando di poter, in caso, proseguire l’appuntamento a casa del match, perché la tua schiena è completamente bloccata e le mani bruciate dal sollevamento pesi. Ne vale la pena?».

«L’acqua del rubinetto ha un sapore strano…»

Tralasciando scenari di sfiga cosmica, se ti infastidisce il sapore di cloro o la presenza di calcare nell’acqua del rubinetto di casa, prova la CARAFFA FILTRANTE.

Queste hanno dei filtri che trattengono elementi come microrganismi, anidride carbonica, sodio, calcio, ferro, cloro e modificano così il sapore dell’acqua.

Maledette bottigliette

Le bottiglie di plastica e i tappi di plastica sono rispettivamente il terzo e il quarto oggetto più raccolto nel corso delle campagne annuali di pulizia delle spiagge organizzate da Ocean Conservancy in oltre cento Paesi.

Solo 10 persone coprono quasi un campo da calcio con tutte le bottiglie di plastica usate nella vita.

Al mondo ne vengono prodotte un milione ogni minuto, 20mila al secondo. Prendiamoci un minuto di riflessione per visualizzare questi numeri.

Per ridurre l’inquinamento della plastica è sicuramente meglio produrre un filtro al mese per FAMIGLIA che una bottiglia di plastica al giorno per PERSONA.

Inoltre, i filtri, una volta terminato il tempo di utilizzo possono essere ritirati direttamente dalla ditta produttrice che li smaltisce adeguatamente.

Ma conviene?

Per l’acqua in bottiglia una persona spende in media 1.000 euro in 10 anni.

Il prezzo di una caraffa filtrante varia dai 9 euro ai 20 euro.

Il filtro della brocca deve essere cambiato una volta al mese, un pacchetto da 6 filtri costa 24 euro, quindi con 50 euro si acquistano tutti i filtri necessari per un anno. Sono meno di 520 euro in 10 anni.

Quindi… 50% di risparmio e la comodità di avere tutto a casa, o un paio di ernie e appuntamento rovinato?

Leggi anche: