Idee carnevale 2018? Renditi irriconoscibile e sfondati di cocktail del Doge

5 febbraio 2018
2 Condivisioni 375 Visualizzazioni

A Carnevale ogni cocktail vale! Eh, no… scegliete bene. In una delle città più iconiche per i festeggiamenti carnevaleschi (ma dove bere non è mai uno scherzo) è stato chiesto a tre barman di creare ricette pensate per celebrare la festa più divertente dell’anno. Ed ecco le loro idee carnevale 2018.

Marino Lucchetti, head bartender dell’Hotel Londra Palace Relais & Chateaux, Enrico Fuga, bar manager dell’Hilton Molino Stucky e Giorgio Fadda, bar manager del Westin Europa & Regina hanno creato ognuno un cocktail per il Ballo del Doge, il ballo in maschera più famoso al mondo, quello a cui tutti dovrebbero – o vorrebbero – partecipare almeno una volta nella vita, organizzato da Antonia Sautter.

Ma se per quest’anno non siete ancora riusciti ad accapparrarvi un ingresso all’evento più esclusivo veneziano, ecco altre idee carnevale 2018: cominciate da questi cocktail… poi l’anno prossimo si vedrà.

The Pink Phoenix – di Marino
Dedicato alla rinascita in sintonia con il respiro di Madre Natura. Il riferimento alla rinascita è diretto e immediato. Rosa poi è insieme un colore e un fiore il cui profumo inebria e incanta. Il mix sublime di Plymouth Gin con lo sciroppo alle rose scalda con la sua ‘nuance’ unica e irripetibile.
La ricetta:
6 cl. Plymouth Gin
1 cl. Lychee liquore Monin
1 cl. Schiroppo alle rose 5 cl.
Spremuta di limone e pompelmo rosa aromatizzato con olio essenziale di rosa
1 cl. Albumina
12 cl. Schweppes Pompelmo Rosa
Acqua di rosa alimentare nebulizzata.

 

The Pink Phoenix cocktail

 

Cocktail BBA – di Enrico Fuga
Dedicato al Tempo. BBA acronimo di Better By Age, ma anche di Ballo by Antonia (Sautter). Il suo ingrediente principale è The Glenlivet 18, un whisky invecchiato che, grazie al tempo, si è affinato per regalare un piacere raffinato, morbido e potente insieme. Uno spirit senza tempo, indifferente alle mode, proprio come vorreste essere voi.
La ricetta:
6cl The Glenlivet 18
1,5 cl succo pompelmo rosa
1 cl succo limone
2 cl sciroppo d’acero
1 cl albumina
0,5 cl Amaro Ramazzotti

 

BBA cocktail

 

Dogaressa Teodora – di Giorgio Fadda
Dedicato al piacere. Il nome richiama la sensualità e la libertà della dogaressa bizantina (XI sec.) che portò in laguna un lusso fino ad allora sconosciuto, evocando una lussuria velata e proibita. Il fulcro è Absolut Elyx, la pregiata vodka artigianale distillata a mano in una colonna di rame, vodka della creatività e del piacere per antonomasia.
La ricetta:
5 cl Absolut Elyx
Succo di mezzo mandarino
0,5 cl Pastis 51
10 cl di succo di Cramberry
10 cl di Ginger beer Cortese
3 ramoscelli di menta fresca

 

 

Dogaressa Teodora cocktail

I cocktail sono preparati con distillati del gruppo Pernod Ricard.

 

E dopo esserti bevuto queste idee carnevale 2018, LEGGI ANCHE: Rimedi hangover, a parte decapitarti? Nel post-sbronza il tuo migliore amico ha le spine

Potrebbe interessarti

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!
Internet
35 visualizzazioni
Internet
35 visualizzazioni

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!

Anna Giulia Bevilacqua - 14 dicembre 2018

Il 2018 volge al termine ed è arrivato il momento di tirare le somme. Ma, se per la vostra vita…

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta
News
2 condivisioni29 visualizzazioni
News
2 condivisioni29 visualizzazioni

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta

The Millennialist - 13 dicembre 2018

Il cantante di Cinisello è colpevole o innocente nel caso della tragedia di Corinaldo? All'indomani della tragedia di Corinaldo, mancava…

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte
Arte
11 condivisioni50 visualizzazioni
Arte
11 condivisioni50 visualizzazioni

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte

Valeria Mangano - 13 dicembre 2018

Se dico Il nome della Rosa probabilmente pensate prima a Sean Connery e solo dopo a Umberto Eco. Questo perché…