Millennial e vino. Dopo valanghe di inutili start-up, ecco le bottiglie generazionali!

Avatar
25 Marzo 2018
813 Visualizzazioni

Finalmente qualcuno ha creato i vini per noi Millennial, si chiamano Bellifolli, proprio come siamo noi. E sono anche buoni (garantiscono sei generazioni di viticoltori). Millennial e vino: un cocktail allegro.

Basta startup, tecnologie, device studiati per i Millennial, finalmente qualcuno ha pensato di creare appositamente per noi qualcosa che ha a che fare con una dei valori più importanti al mondo: la convivialità. Bellifolli è una linea di vini buoni, leggeri, pensati per accompagnare le nostre serate in compagnia. I quattro vini, Syrah, Nero d’Avola, Insolia, Grillo & Chardonnay, sono prodotti dalla storica cantina siciliana Valle Dell’Acate che produce vino da sei generazioni ed esporta il Frappato più famoso al mondo.

Bellifolli sintetizza il carattere e i contrasti siciliani: la bellezza e la follia, la luce e l’ombra, il mare in burrasca e la camera dello scirocco che hanno trovato la loro veste identitaria in una delle meraviglie dell’isola, il Barocco. Ma questi vini sintetizzano bene anche i nostri caratteri e i nostri contrasti: una perenne leggerezza controbilanciata da un senso di inadeguatezza costante.

 

Già, Millennial e vino. Sulle etichette sono raffigurati i mascheroni dei palazzi siciliani che dall’alto osservano chi passa. Per ogni bottiglia è stato disegnato un mascherone con un suo carattere e una sua storia. E che rappresentano la nostra complessità.

Il rosso rubino con sfumature violacee e i sentori dei frutti neri del Syrah sono raccontati attraverso un volto gioviale e scanzonato che affronta ogni giorno con un sorriso aperto. Fruttato, intenso con note piacevoli di fieno ed erbe aromatiche sprigiona un sapore ricco, aromatico e suadente.

Il volto vigoroso, quasi animalesco, racconta la storia del Nero D’Avola fatta di sapori intensi e intriganti. Un vino vellutato e armonico con note piacevoli di piccoli frutti rossi.

Agrumi, gelsomino e il tipico colore giallo verdolino dell’Insolia hanno ispirato una maschera rassicurante e serena, che rimanda a concetti quali fragranza ed equilibrio.

Infine, le fattezze sicure e solari che identificano il Grillo & Chardonnay riflettono la struttura soave di un vino fruttato, intenso, con sentori di mela e frutta esotica.

Un avvertimento: non abbinate il vino in base al vostro #moodoftheday! Seguite le ricette di Gaetana Jacono o almeno il buonsenso!

 

Dopo Millennial e vino, LEGGI ANCHE: Mixologia dell’umore secondo Mathilde: cosa bere al bar se sei giù. O sù