Ultima tendenza dei Millennial: pippare coca? No, cioccolato!

Mamma vado a comprare il cioccolato!

21 gennaio 2018
5 Condivisioni 831 Visualizzazioni

Pippare coca? No, cioccolato. In questi giorni le città sono tappezzate di locandine che promuovono feste del cioccolato e facebook ci invita gentilmente a eventi cioccolatosi, ma non dovevamo iscriverci in palestra il 1 gennaio? Ahimè, al cioccolato non si dice mai di no. C’è chi dice che è tipo una droga e, beh, non ha tutti i torti…

La nuova tendenza millennial? Pippare coca? Macché, troppo banale. Sniffare Oki? Nemmeno. Sballarsi di cioccolato! Vi avverto, non provateci con il Nesquik, non è la stessa cosa!

http://

via GIPHY

Si tratta di una nuova forma di sballo, che grazie alla produzione di endorfine e seratonina, migliora l’umore e la concentrazione, riducendo l’ansia e lo stress. L’effetto dura all’incirca 30 -60 minuti ed è simile a quello delle energetic drink.

I rischi non sono ancora ben chiari e questo è un problema perché spaccia il cioccolato per naturale e non dannoso. In più non provoca il triste risveglio del giorno dopo.

In molti locali nel Nord Europa viene venduta in polvere, in pillole o in forma liquida. I clubbers che ne fanno uso credono nella capacità del cioccolato di ampliare la loro esperienza, in quanto rimangono coscienti ma più euforici.

Il cioccolato sembra infatti, rispondere perfettamente alle esigenze dei millennials, che non vogliono più sballarsi stile Trainspotting. Noi non ci alieniamo nelle piste da ballo, chiusi in noi stessi; noi vogliamo connetterci, vogliamo conoscere le persone e sentirci in sintonia con esse. Ecco perché oggi le droghe stimolanti come la cocaina – attenzione: non meno dannose – vincono su quelle allucinogene o dissociative.

http://

via GIPHY

Ma la vera domanda che tutte le donne si farebbero è:” Ma fa ingrassare sniffare il cioccolato?”

Dopo aver scoperto che invece che pippare coca è meglio pippare cioccolato, LEGGI ANCHE: Prima «per me un Moscow Mule» e poi «posso scroccarti una paglia?». Perché l’alcol chiama sempre il fumo?

E ANCHE: Non si sa bene come, ma in Islanda la gente fuma meno cannabis

Potrebbe interessarti

Provato per voi: un test sugli assistenti vocali. Con sorpresa
Internet
18 visualizzazioni
Internet
18 visualizzazioni

Provato per voi: un test sugli assistenti vocali. Con sorpresa

Redazione - 12 novembre 2018

L'assistente vocale alla prova dei fatti dimostra che l'intelligenza artificiale ha una sua personalità Usare gli smart speaker per testare…

L’altra Grace, la misteriosa serie Netflix di cui nessuno capisce il finale
Cultura
1 condivisioni25 visualizzazioni
Cultura
1 condivisioni25 visualizzazioni

L’altra Grace, la misteriosa serie Netflix di cui nessuno capisce il finale

Valeria Mangano - 12 novembre 2018

Se siete in astinenza da The Handmaid’s Tale e volete una serie breve da guardare in streaming nel weekend, mentre…

Quarter Life Crisis: la terribile crisi esistenziale dei 25 anni dei Millennial
Psico
17 condivisioni76 visualizzazioni
Psico
17 condivisioni76 visualizzazioni

Quarter Life Crisis: la terribile crisi esistenziale dei 25 anni dei Millennial

Mathilde Smith - 12 novembre 2018

Mood of the day, of the month, of the year? ANSIA. Noi Millennial siamo ansiosi e lo siamo per colpa…