Chi è Miss Mosh, la diva burlesque millennial. Unica occasione per vederla: Milano, 12 ottobre

11 ottobre 2018
48 Condivisioni 704 Visualizzazioni

La generazione Y produce i suoi divi in ogni settore. Nel burlesque la millennial per eccellenza è Mosh, ma è meglio chiamarla Miss Mosh quando gioca con le giarrettiere.

Miss Mosh arriva a Milano il 12 ottobre sera, ospite del Royal burlesque Revue. Lo show retrò per eccellenza è organizzato da Voodoo de Luxe, l’agenzia di eventi e spettacoli burlesque e cabaret che porta in Italia artisti e performer di fama internazionale.

A Milano, la stagione apre venerdì 12 Ottobre con un cast d’eccezione: direttamente da Los Angeles e per l’unica data italiana, Miss MOSH, la star americana che incarna il mito della bellezza hollywoodiana dell’epoca d’oro secondo la prospettiva dei millennial.

 

Miss Mosh infatti è nata nel 1989 in terra russa. A tre anni i suoi genitori sono emigrati negli Stati Uniti e lì, a soli 17 anni, è iniziata la sua carriera di performer e modella.

Siamo abituati alle modelle russe, ma Miss Mosh ha rifiutato il ruolo da bella statuina e cercato un’identità più espressiva. Bisogna dire che c’è riuscita in pieno. Come molte che hanno avuto successo nel burlesque, anche Miss Mosh disegna lingerie sexy e posa per siti specializzati in burlesque.

Il gomito le ha cambiato la vita

Ha detto di sè: «A cambiare la mia vita è stata la rottura del gomito mentre mi allenavo nella ginnastica acrobatica che però era quello che voleva per me mia madre. Ho ripiegato sull’attività di cheerleader e da lì il Burlesque. Se non mi fossi rotta il gomito forse sarei un’atleta e non una performer».

Trucco autodidatta

«Ho sempre avuto un interesse per il makeup. Ma siccome non avevo soldi mi sono applicata per anni e alla fine ho imparato a truccarmi da sola. Poi ho elaborato un mio stile ed è piaciuto al pubblico».

Etica del lavoro

Per fare questo mestiere bisogna lavorare sodo, dice Miss Mosh: «Ho iniziato grazie al sito Modelmayhem.com, è un ottimo posto. Puoi connetterti con i fotografi che ti ispirano di più. Ricordate sempre di divertirvi. Quando ti diverte quello che stai facendo, si vede nelle immagini che ti rtitraggono. E dalì non avrai più problemi»

Il fetish di Miss Mosh

«Sono un’artista fetish. Ho fatto spettacoli vestita di lattice e l’idea dello show ha un sacco di elementi feticistici. Corsetti, lingerie e calze possono essere tutti considerati feticci. Ma ho fatto esibizioni anche senza: spettacoli a metà tempo, eventi aziendali come acrobata, ballerina, cantante e addirittura pompiera».

Musa e idolo di Dita Von Tease ed Ellen von Unwerth, Miss Mosh salirà sul palco per il Grand Opening, con altre dive, in primis Mara De Nudée, elegante starlette parigina anche lei millennial e reduce dal successo alla Burlesque Hall of Fame. Delicata e sofisticata, Mara evoca gli immaginari dei film muti di inizio secolo.

E con un nuovo act ci sarà anche Janet Fischietto, la Circus Lady italiana, assistere ai suoi show è come vivere un sogno ad occhi aperti per l’uso e il design delle scene e dei costumi.

A presentare, Sin Sara Bin e la sua spalla/spina nel fianco Tina Topago, che coinvolgono il pubblico in uno show attivo: per questo anche il dress code dei partecipanti allo spettacolo dovrà esser in stile retrò.

A far ballare gli ospiti, sempre ed esclusivamente musica da vinile con dj Virgil De Nice. 

How to

Venerdì 12 ottobre – dalle ore 22.00

Fashion, via Quaranta 40, Milano.

Ingresso con consumazione € 25.

info e prenotazioni www.royalburlesque.it

LEGGI ANCHE: 

Se mentre fai sesso con la fidanzata pensi alle altre, NON LEGGERE questo articolo

Misurare la lunghezza del pene. Un’idiozia? Noi maschi facciamo di peggio

 

 

Potrebbe interessarti

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!
Internet
35 visualizzazioni
Internet
35 visualizzazioni

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!

Anna Giulia Bevilacqua - 14 dicembre 2018

Il 2018 volge al termine ed è arrivato il momento di tirare le somme. Ma, se per la vostra vita…

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta
News
2 condivisioni30 visualizzazioni
News
2 condivisioni30 visualizzazioni

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta

The Millennialist - 13 dicembre 2018

Il cantante di Cinisello è colpevole o innocente nel caso della tragedia di Corinaldo? All'indomani della tragedia di Corinaldo, mancava…

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte
Arte
11 condivisioni52 visualizzazioni
Arte
11 condivisioni52 visualizzazioni

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte

Valeria Mangano - 13 dicembre 2018

Se dico Il nome della Rosa probabilmente pensate prima a Sean Connery e solo dopo a Umberto Eco. Questo perché…