Stile di vita dei Millennial: perché non fanno una ceppa e sono felici?

madre perdoname por mi vida loca

Avatar
3 Aprile 2018
1546 Visualizzazioni

A proposito dello stile di vita dei Millennial, la verità è questa. Quella che dai tempi delle elementari ci sentiamo ripetere: “Non ti applichi abbastanza”, “sei troppo distratto, non sei concentrato!”. Quella che tua madre ti urla nell’orecchio a ogni risveglio:”Non fai nulla, non puoi dormire fino a mezzogiorno”, “stai buttando il tuo tempo prezioso”.

 

Per i nostri genitori, dediti al dovere e cresciuti faticando e pensando alla famiglia, lo stile di vita dei Millennial è inaccettabile. I giovani d’oggi dormono fino a mezzogiorno, fanno lavoretti e passano la loro vita in vacanza. Diciamo le cose come stanno: non ci va di fare nulla e ci piace così. Mamma, ti dirò le mie tre buone, anzi buonissime motivazioni (però non ti arrabbiare):

http://

via GIPHY

1. Se faccio non ho gratificazioni

Tralasciando l’infinito percorso di studi al quale ormai siamo tutti sottoposti, anche solo per imparare ad aprire merendine. Nel momento in cui ti laurei la tua vita diventa un’inferno. Quella famosa commedia che noi donne amiamo follemente, Il Diavolo veste Prada diventerà l’horror della vostra vita.

Se trovi lavoro, o meglio uno stage, hai già soddisfatto la tua massima aspirazione; sei fortunato se hai un’assicurazione, un rimborso spese e una qualche forma di certificazione. Gli orari sono stremanti, le richieste sono le più assurde e la busta paga irrisoria (se c’è). Morale della favola: saresti insoddisfatto e ancora dipendente da mamma e papà.

La tua più grande gratificazione sarà quando alle email ti risponderanno usando il tuo vero nome, senza inventarlo o confonderlo con quello di chi stava seduto prima al tuo posto. Il che è molto deprimente per noi giovani cresciuti a “bello di mamma sei il più bello e bravo del mondo”.

http://

via GIPHY

Ecco perchè la soluzione per dare un senso allo stile di vita dei Millennial sono i lavoretti: dalla hostess al promoter nei locali, le possibilità sono infinite e la paga di due serate è l’equivalente di un mese da stagista o, come a me piace definirlo, da Cenerentola… sotto le grinfie delle sorellastre.

O, perché no, il cameriere in qualche bar di Londra o Barcellona? E qui arriviamo alla seconda motivazione.

2. Voglio godermi la vita

L’obiettivo dello stile di vita dei Millennial è divertirsi. Vogliamo viaggiare, vogliamo avventurarci e per farlo ci basta poco. Arrangiarci e sopravvivere ci piace, anzi è quasi il nostro forte. Purché il tutto sia immediato e facile.

Inoltre, abbiamo un amore folle per la bella vita: quella loca, fatta di baldoria nei locali ed estati sulla isla, quella fatta di weekend negli agriturismi fuori città e avventure zaino in spalla.

http://

via GIPHY

3. Un giorno…

Sicuramente il futuro ci fa paura e l’idea di investire tanto in un progetto o un programma esistenziale che possa deluderci ci darebbe molta ansia che…è meglio non pensarci. Abbiamo una grande fiducia nel futuro, nell’idea che un giorno tutto andrà per il verso giusto, che arriveremo in qualche modo alla nostra più grande aspirazione, o che comunque l’avvenire ci regalerà grandi e infinite gioie, che finalmente lo stile di vita dei Millennial avrà un senso. Come dire, citando un vecchio trombone, ormai solo un Dio ci può salvare.

 

 

LEGGI ANCHE:

La generazione fredda. Essere single e millennial: moda o tragedia?

Innamorarsi dell’amore: la condanna di una generazione drogata di emozioni

Nexting che cos’è? L’unica chance dei millennial per non deprimersi