fbpx

“Non è una città per vecchi”. Budapest 2023, cosa fare nella capitale Ungherese

23 Maggio 2023
793 Visualizzazioni

Punto di aggregazione per gli amanti dello sport ma anche città dalle mille sfacettature: dove si nasconde il fascino di Budapest?

Mercoledì 31 maggio alla Ferenc Puskas Arena di Budapest si giocherà la finale di Europa League Siviglia-Roma. Ma la capitale ungherese in questo 2023 non è solo meta calcistica. La 19° edizione dei campionati del mondo di atletica leggera si svolgeranno proprio a Budapest, dal 19 al 27 agosto 2023.

Budapest è la città divisa, sia fisicamente che nell’anima. Una meta romantica e rilassante, ma anche meta culturale e covo di divertimento per gli amanti della vita notturna. È composta da ben tre sotto-città, Obuda, Buda e Pest (unite dai ponti sul Danubio), è tappezzata di imponenti edifici in stile barocco e neoclassico e sotto le sue strade si articolano ben più di 100 sorgenti termali.

Cinque cose da fare a Budapest per un viaggio improvvisato nella primavera/estate 2023

1. Terme Bagni Gellert

Che sia primavera o estate non conta, le terme di Budapest sono una tappa da non lasciarsi sfuggire. In particolari i Bagni Gellért, uno dei complessi termali in stile Art Nouveau più famosi di Buda.

Immergersi nelle acque calde attorniati da mosaici e decorazioni color turchese, beige e oro non ha prezzo. Se poi contiamo che, muovendosi di poco dall’imponente sala principale, è possibile accedere a zone dedicate a massaggi, fanghi e trattamenti di ogni tipo… beh, il primo posto in questa classifica è ampiamente giustificato.

Budapest 2023: cinque posti da vedere

2. For sale pub

Il For Sale Pub di Budapest è una delle tappe gastronomiche più caratteristiche della città. Si trova nel centro della città ed è un locale rustico e spartano dove potrete gustare una zuppa di goulash speziata indimenticabile.

Le particolarità del For Sale Pub sono due, e sono decisamente eccentriche. Le pareti sono ricoperte da migliaia di bigliettini scritti dai clienti del locale provenienti da tutto il mondo: firme, pensieri, dediche appesi in ogni angolo del locale contribuiscono a creare un’atmosfera unica e insolita. Per terra, un “tappeto” di gusci di noccioline. Non si tratta di negligenza,  ma di una scelta stilistica ben precisa. Sui tavoli infatti si trovano grandi cestini di noccioline: le apri, le mangi e scarti il guscio… direttamente a terra!

Budapest 2023: cinque posti da vedere

3. Museo ospedale nella roccia

Il Museo Ospedale nella Roccia è il rifugio per la difesa aerea costruito nel tunnel sotto il Castello di Buda nel 1937. Durante la seconda guerra mondiale fu adibito alla funzione di ospedale per poi tornare, con la guerra fredda, a rappresentare un luogo di riparo in qualità di bunker atomico.

Oggi è un museo che ci accompagna in un lungo viaggio sui temi della guerra e del dolore, con l’obiettivo di mostrare il vero valore della pace.

Budapest 2023: cinque posti da vedere

4. Szimpla Kert

Parliamo del ruin pub più famoso di Budapest.

L’obiettivo di un “pub in rovina” è quello di dare nuova vita a luoghi malridotti e fatiscenti, ormai abbandonati per le loro condizioni pericolanti. Si tratta di luoghi addobbati in ogni angolo con oggetti di recupero, pezzi di antiquariato e chincaglierie di ogni genere, da tappeti a poster fino a strumenti, tavoli, piante e statue.

Il locale si articola per tutta la struttura imponente della palazzina. È possibile percorrere scale e attraversare porte, entrare in innumerevoli stanze diverse mentre si sorseggia un Gin Tonic.

Budapest 2023: cinque posti da vedere

5. Basilica di Santo Stefano e Belvedere su Budapest

Infine, tappa romantica per veri dreamer: dalla Basilica di Santo Stefano di Budapest è possibile salire sulla torre destra per affacciarsi e godere di una vista panoramica della città intera.

Budapest 2023: cinque posti da vedere

Leggi anche: