fbpx

Forse la casa a 1 euro di Airbnb in Sicilia è la svolta che cercate

20 Gennaio 2022
816 Visualizzazioni

Forse sì ma forse no, dipende cosa cercate.

“Trasferisciti in Sicilia, vivi in una casa a 1 euro splendidamente ristrutturata e diventa un host Airbnb”. Bastano queste poche e chiare parole usate del noto sito di affitti brevi per capire di cosa stiamo parlando.

Il vero punto è, semmai, un altro: quanto vi interessa questa proposta? O meglio, quanti voli pindarici attorno all’isola della Trinacria ha fatto la vostra mente mentre la leggevate? Se la risposta è tanti allora continuate nella lettura, altrimenti potete passare agli altri articoli che Themillennial vi presenta e nessuno si offenderà.

Questo perché la proposta di Airbnb è concretissima e, considerando la voglia di smart working mista a quella di non voler fare un tubo (niksen), c’è da scommettere che ci sarà la coda di millennial e gen Z tra i candidati.

Se siete tra gli interessati, dunque, ecco il menù – gratuito – che propone la casa. Gratis perché il nome “Casa a 1 euro“, in realtà, deriva dal progetto del Comune di Sambuca di vendere abitazioni abbandonate a 1 euro per rilanciare l’economia locale. Voi non dovete sborsare nulla.

Airbnb ha scelto uno degli immobili di proprietà comunale che avrebbe potuto essere venduto. Il portale ha poi incaricato lo studio di architettura siciliano Didea per ristrutturare l’ambiente, creando una residenza con 6 locali (foto in copertina).

E ora, per dirla con le loro parole, “è alla ricerca di una persona amante dell’avventura e dell’ospitalità che abbia voglia di trasferirsi per un anno in una casa a 1 euro appena ristrutturata nel borgo di Sambuca di Sicilia, diventarne l’host e immergersi nella cultura e lo stile di vita dell’Italia rurale”.

Chi sta cercando Airbnb?

Si cerca una persona di almeno 18 anni disposta a unirsi a una comunità internazionale in crescita, che si sta trasferendo nel paese siciliano per merito dell’iniziativa case a 1 euro. Il selezionato può portare con sé un amico, il partner o la famiglia (per un massimo di due adulti e due bambini in totale).

Non dovrà essere qualcuno chiuso ma al contrario dovrà saper appassionarsi alla vita comunitaria di Sambuca. La sua presenza nella casa a 1 euro è richiesta dal 30 giugno 2022. Poi dovrà soggiornarci per almeno 3 mesi e affittare su Airbnb una stanza privata all’interno della casa per almeno 9 mesi. Quindi per 6 mesi lo potrebbe fare anche da remoto. L’unica lingua richiesta è un inglese colloquiale.

Ma si guadagna?

L’host avrà la possibilità di vivere senza pagare alcun affitto in una casa completamente ristrutturata. Roba che manco Pio e Amedeo quando giravano gli Emigratis. Ma poi, potrà fare il suo lavoro di sempre – se è in smart working – o trovare altro a Sambuca e dintorni.

Se non fosse chiaro, gli introiti derivati dall’ospitare dei turisti resteranno nelle tasche del selezionato. Al quale la piattaforma pagherà anche il biglietto aereo da casa fino in Sicilia, un eventuale corso d’italiano per un mese e 4 lezioni di cucina locale. Sambuca, nel dettaglio, è un piccolo borgo rurale di circa 6.000 abitanti, si trova in provincia di Agrigento, meno di 80 chilometri a sud di Palermo.

Poi ci sono le spese relative al  funzionamento della casa come alloggio turistico, nonché i costi per la manutenzione ordinaria e straordinaria della proprietà, che saranno in mano al candidato scelto. Che dovrà comportarsi dunque come se quella fosse davvero casa sua per un anno.

Anzi no, nel caso la cosa funzionasse alla perfezione, l’esperienza potrebbe essere prorogata fino al 2024. Non male se siete degli indecisi cronici e volete fare un’esperienza lontano dal mondo, nel “Borgo dei Borghi” (premio ricevuto nel 2016). Nelle cui stradine si respira un mix di cultura italiana e nordafricana, tangibile anche nell’architettura presente. Se volete provare qui trovate la porta.

Leggi anche: