fbpx

Le vacanze dei millennial zaino in spalla: le migliori tende per i backpacker

5 Giugno 2021
107 Visualizzazioni

I backpacker lo sanno, dalla qualità della tenda dipende la qualità del viaggio.

Nel 2021 le tende sono leggere, compatte e antitempesta, pensate ad hoc per chi cerca avventure zaino in spalla.

Veloce digressione tecnica: le tende per il campeggio non sono come quelle per il backpacking. Un campeggiatore porta la tenda in macchina, il backpacker se la carica sulle spalle. Quindi la miglior tenda per il campeggio non è la migliore tenda per il backpacking.

La miglior tenda per viaggiare zaino in spalla?

Peso, dimensioni, durata dei materiali. Queste sono le direttive da tener a mente durante il viaggio. Anche le tende più leggere possono diventare macigni chilometro dopo chilometro. La confezione della tenda – altresì fondamentale perché altrimenti la tenda tutta spiegazzata non si incastrerà mai nello zaino – è l’oggetto più voluminoso di tutto il backpack.

Le migliori tende sono impermeabili e abbastanza resistenti da proteggere anche con tempo burrascoso. La caratteristica più importante per una tenda di chi fa backpacking è quella di scendere e salire rapidamente. Tenda lenta, tempo perso.

La migliore tenda per viaggiare zaino in spalle in due

La migliore tenda per due si chiama Sierra Deisgn Meteor Lite 2. Pesa appena 1,66 kg ma è molto spaziosa quando montata. Si adatta bene a chi dorme fianco a fianco, e lascia comunque spazio per gli zaini e un eventuale tavolino. Davanti alla tenda, due ampie sacche con zip per stoccaggio e viveri. Mentre la parte esterna è impermeabile, quella interna contiene una rete a mosca. All’occasione, la rete si può ripiegare per guardare il cielo. Romantica e smart.

La tenda più leggera di tutte

Terranova Laser Compact, decisamente tough guy. Disponibile nelle varianti per una o due persone, questa tenda unisce una opinabile leggerezza di 2kg a una assolutamente certa robustezza. Costruita a tunnel o cerchio singolo, è la classica tenda hardcore adatta a tutte le stagioni. Chiusura magnetica, tasche, patte antivento. Affidabile e resistente anche sotto la pioggia battente.

La tenda economica, spaziosa, robusta

La tenda Coleman Cobra 2 è perfetta per un soggiorno selvaggio. Si vive bene quando si è in due. Confezione e tenda pesano insieme 2,05 kg e l’interno è open space: niente tasche e niente zip. In modo kit, zaini e scarpe sono sempre raggiungibili. L’ampio ingresso diventa una costruzione a tunnel in cui è facile entrare e uscire. Coleman Cobra 2 è robusta, ma non reggerà un uso prolungato durante tutto l’anno. Il suo punto di forza è la facilità di montaggio, pensata per i principianti e dummies.

Tenda per intense spedizioni

Terra Nova Quasar sembra la classica tenda per due. Pesa tanto, quasi 4 kg. Il design iper moderno la rende modificabile a seconda delle condizioni atmosferiche. Un tessuto di nylor ripstop 30 denari avvolge il doppio tetto. Si possono aggiungere e togliere strati. Da una tenda ultrasottile a una in grado di reggere temperature polari. Un prodotto di lunga durata e ricco di skill. Terra Nova protegge dai raggi UV e dai rumori esterni. Infine, i paletti differenziali per colore rendono il montaggio a prova di incapace.

Da soli in un riparo: la mini tenda

Una mini tenda a tunnel dal peso di 2 kg. Lunga eredità dei bivacchi solitari amanti del sacco a pelo, Snugpak Journey Solo è pensata per chi appunto, sta da solo. Ha solo due grossi cerchi in alluminio a tenerla su, ma è abbastanza flessibile da permettere sonni tranquilli. La prima falda è costituita da un rete, quindi un materassino si rivela davvero fondamentale per dormire bene. Però due ampie prese d’aria poste alle estremità permettono un efficace ricircolo dell’aria. È possibile opporre sulle aperture due griglie elastiche che si attaccano alle zip e proteggono da vento o insetti. Un castello-tenda per cuori solitari.

La tenda migliore contro la neve

Mrs Access 2, alleata dei backpackers più avventurosi. Leggera (1,72 kg), facile da montare, trasportabile tramite ganci. La sua struttura semplice si incastra nel terreno più duro e il bastoncino che si erge al centro della tenda non si piega neanche di fronte al vento alpino. La solida struttura resiste anche ad un eventuale carico di neve notturno. Il suo tessuto è infatti un filtro per peso e rumore, riduce molto le problematiche del sonno ad alta quota e assicura agli sciatori backcountry di avere ancora tutte le dita dei piedi il mattino dopo.

La tenda per la gita del weekend

La tenda per eccellenza se si fa una scampagnata. Vango F10 Xenon UL 2 è il nome di questa tenda spaziosa e confortevole. Abbastanza capiente per 2-3 persone, si adatta bene alle temperature miti e a quelle più calde. Ha una struttura tenace e c’è abbastanza posto per un materasso, un tavolino e un angolo cottura. Il peso ridotto – poco meno di 2 kg – le dà vantaggio in termini di rapporto qualità prezzo e molti backpacker la confermano come il gioiello delle tende easy-build.

Una tenda leggera e conveniente

Alpkit Ordos 2 pesa 1,7 kg e la sua confezione ingombra nello zaino più o meno quanto una bottiglia d’acqua 1 lt. La sua particolarità è una forma semigeodica che le dona un portamento elegante e un’affidabilità nella struttura. Resiste alle intemperie, ma non è adatta agli inverni troppo lunghi e rigidi. Lo spazio è piacevole e, con qualche compromesso, ci si dorme anche in coppia. Nelle notti più calde è possibile sganciare i teli che la ricoprono e osservare il panorama comodamente sdraiati.

La tenda che piace ai millennial

Robens Arrow Head piace ai millennial perché è multitasking. Un punto a favore è il prezzo, ragionato attraverso il rapporto tra la qualità dei tessuti e il loro impatto ambientale. Una tenda che inquina poco è il must per l’estate 2021. Anche l’imballaggio è eco-friendly e il peso non supera gli 1,8 kg. Il profilo basso e l’elasticità dei materiali forniscono riparo dal vento, mentre i paletti sono progettati per funzionare velocemente grazie ai manicotti single-ended. Minimalista, efficace, bella.

Leggi anche: