Into the wild: noi, la generazione dei (ri)esploratori. Ecco il nostro viaggio 2018

Sareste capaci di sopravvivere sette giorni immersi nel cuore del Circolo Polare Artico?

Avatar
1 Dicembre 2017
1549 Visualizzazioni

Noi millennial abbiamo riscoperto il valore e l’unicità dei viaggi con lo zaino in spalla, delle mete più assurde, della natura incontaminata, delle viste più memorabili. Non ci basta andare lontano, vogliamo andare dove nessun altro è ancora arrivato. Anzi, vorremmo essere noi gli esploratori di un nuovo continente. Forse per il viaggio 2018 è un progetto irrealistico, ma ci si può avvicinare all’obiettivo…

La natura indomabile è sicuramente  un’alleata, in questa nostra tossica e insaziabile ricerca del nuovo, del diverso e dello straordinario. Anche solo partecipare alla sua grandiosa e potente manifestazione ci fa sentire così unici! Chi di noi non ha sulla lista delle cose da fare: guardare l’aurora boreale in Alaska o l’alba da una mongolfiera in Cappadocia? Il viaggio 2018 vi farà depennare una meta dalla lista.

Dal 9 al 15 aprile 2018 potreste avere la possibilità di scoprire 300km di Circolo Polare Artico. Come? Nel modo più elettrizzante di tutti: grazie alla Fjallraven Polar, sarete a bordo della vostra personale slitta, trainata da cani. Oltre che ai cani, ovviamente dovrete prendervi cura anche di voi stessi, delle vostre scorte di cibo, della vostra tenda e di tutto ciò che vi potrà riscaldare. Dicono che da quelle parti faccia fresco…

http://

via GIPHY

Beh, cari millennial, il viaggio 2018 sembra l’occasione giusta per prendersi le proprie responsabilità, accudirsi e uscire dalla nostra amata e dannosa comfort zone. Non temete, in questa vostra traversata, dalla Norvegia alla Svezia, non sarete soli ma accompagnati da esperti che vi forniranno il giusto equipaggiamento e vi insegneranno i trucchi del mestiere.

Perché tanta fatica? Per mettersi alla prova, per poter dire di esser sopravvissuti a condizioni estreme e perché no per collezionare foto e ricordi irripetibili.

 I fortunati partecipanti saranno solo 20 e saranno selezionati da tutto il mondo. Non è richiesta alcuna preparazione o caratteristica, semplicemente: SE VUOI PUOI. L’evento è rivolto proprio a giovani comuni, quasi ordinari, che vogliano esplorare i luoghi più selvaggi del mondo. D’altronde i millennial non sono tipi che vanno a caccia di souvenir del Big Ben o della torre di Pisa. Noi prenotiamo voli low cost con 2 scali, prendiamo un grande borsone e vagabondiamo in destinazioni esclusivissime, perché da Bali alla Norvegia la scelta è vaaaaasta.

Allora siete pronti a testare la vostra soglia di freddo?

LEGGI ANCHE: Ciak, si viaggia! Perché (e dove) Los Angeles è meglio dal vivo che al cinema