fbpx

Non chiamateci turisti! Perché e dove viaggiano i millennial?

4 Novembre 2021
223 Visualizzazioni

Forse noi millennial non faremo il giro del mondo in 80 giorni ma in 80 anni. Ma lo faremo. 

C’è a chi le quattro mura dei lockdown stanno strette, millennial in tutto il mondo intrappolati in un condominio grigio magari con altri tre coinquilini. Ecco che le ricerche a tema viaggio intasano la connessione e le foto di luoghi esotici il tuo feed.

«Viaggiare non è più un dove ma un perché»

Dylan Grace, Personal Travel coach

Perché vado in questo posto? Cosa voglio provare? Perché spenderlo il mio tempo tra il rum a Guadalupe e non altrove?

PERCHÉ VOGLIAMO STARE BENE!

Già, scontato. Infatti per il 47% degli intervistati il benessere è stata la principale ragione per viaggiare in questo 2021. Il turismo del benessere punta a raggiungere 1,2 TRILIARDI* di dollari nel 2027.

Dove lo ricerchi il benessere? Nel centro di Londra? 

DOVE? EH? DOVE?

In campagna. Se infatti il perché è il benessere, il dove è in mezzo alla natura. Il turismo rurale è infatti l’altra grossa tendenza**. Anche in Italia abbiamo chi se ne occupa. 

Ps. per i più estremisti si può pensare anche di fare un viaggio immersi in una cultura aborigena in Tasmania o in Papa nuova Guinea.

Guess who’s back

Gli agenti di viaggio sono tornati in voga. Circa il 60% dei viaggiatori vorrebbe utilizzare le agenzie per pianificare il prossimo viaggio. In un periodo di tale incertezza e instabilità tra regole internazionali che cambiano, voli cancellati, tamponi positivi, ci piace l’idea di affidarci a qualcuno: il grande Puffo su cui scaricare le nostre preoccupazioni.

I viaggi assicurati non sono più un lusso ma la normalità. Il 57% dei viaggiatori si aspetta che i voli siano flessibili e le compagnie si stanno adeguando.

Partire per restare

Già, molti nei freddi bilocali cercano su Google “digital nomad visa”. Una ricerca cresciuta del 350% nell’ultimo anno. Una ricerca molto specifica, una vera e propria richiesta di aiuto, di un documento lasciapassare per lidi esotici.

Per attrarre sempre più nomadi digitali i parchi nazionali in Giappone stanno potenziando la loro connessione internet. Il binomio perfetto sembra infatti essere la connessione e natura, pappa e ciccia, i ferormoni acchiappa nomade digitale.

Se non vuoi partire da zero sappi che stanno nascendo in tutto il mondo servizi che curano questa esperienza, Jubel, Sojrn e Selina di cui abbiamo già parlato tra gli altri. In attesa che i viaggi spaziali siano accessibili a tutti, dal pianeta millennial per ora è tutto. 

*American Express Travel’s 2021 Global Travel Trends Report

**Dati confermati dalla piattaforma Booking.com

Leggi anche: