fbpx

Niente palestra: ci si allena nel metaverso e pare funzioni benissimo

1 Aprile 2022
321 Visualizzazioni

Abbiamo capito che nel metaverso si può trovare di tutto: dai capi di abbigliamento super griffati fino alla possibilità di curare stress e ansia, ma sapevate che si può persino andare in palestra? O meglio, facciamo una precisazione: un metaverso vero e proprio non esiste ancora, e nessuno è sicuro di cosa comporterà effettivamente, ma ci sono già progetti di fitness che utilizzano realtà aumentata (AR), visori (VR) e strizzano l’occhio all’universo virtuale. 

Come riporta Techradar, l’industria globale del fitness è enorme, con una valutazione che sfiora i $100 miliardi annui, ma che negli ultimi mesi (e soprattutto nell’epoca post-pandemia) ha subìto trasformazioni considerevoli, tanto da normalizzare un’idea di workout casalingo.

Non c’è quindi da stupirsi se continuano a nascere nuove tecnologie, se i grandi marchi di abbigliamento sportivo si spostano nel metaverso e se le compagnie tech fanno di tutto per rendere il fitness un’esperienza digitale coinvolgente. Gli esercizi si possono fare in solitario o in gruppo, attrae la prospettiva della gamification (la tendenza a trasformare qualsiasi attività in un gioco, ndr), e soprattutto i risultati post allenamento si vedono anche senza il bisogno di andate in palestra. 

Quindi, il personal trainer sarà anche fatto di pixel, ma chi si è immerso in una virtual session di kick boxing lo può confermare: il sudore è reale. L’unione del VR e di applicazioni come Supernatural, FitXR e Holofit fanno bruciare molte calorie. 

Allenarsi nel metaverso funziona, ma come?

Diciamo pure addio ai noiosi tapis roulant, correre fissando sempre il solito punto nel vuoto è ripetitivo (e pure un po’ inquietante), nel metaverso le cose si fanno invece più dinamiche e divertenti. Grazie ai visori sarà possibile immergersi in paesaggi dinamici a 360°, completi di audio, nei quali sarà possibile allenarsi con avatar live-action e gareggiare con compagni da corsa virtuali.

Non bisogna poi dimenticare il fattore praticità: per allenarsi da casa bastano poche e semplici attrezzature, non c’è bisogno di nessuno spostamento o di pagare un abbonamento in palestra.

La vastità dell’offerta è assai più ampia di quella reale, il metaverso offre la possibilità di cambiare continuamente attività (yoga, jogging, boxe, tennis e persino scacchi!). Crearsi un percorso di fitness su misura è molto più facile, i progressi vengono costantemente monitorati e, infine, grazie all’impiego dell’intelligenza artificiale (AI) sarà possibile avere un istruttore o un personal trainer sempre a disposizione. 

Allenarsi nel metaverso: nuovi trend

Dubai potrebbe diventare la prima capitale mondiale dedicata all’industria del fitness online. La piattaforma FitnessVR.io ha promesso che lancerà nella seconda metà del 2022 una prima bozza di metaverso interamente dedicato al benessere. Sarà “un metaverso completamente immersivo, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con attività, eventi e temi relativi alla salute e al fitness che utilizzano blockchain e criptovalute per migliorare l’esperienza dell’utente. Dalle competizioni di fitness 5v5 in stile eSports alle conferenze complete sul wellness, passando persino alla vendita e all’acquisto di terreni virtuali. FitnessVR sta per diventare uno dei più grandi metaverso al mondo per lo spazio dedicato al benessere della persona”, riporta Global Newswire. 

Per il momento non esiste ancora, ma Hamim Khan, CEO di FitnessVR, ha le idee piuttosto chiare: “Credo nel miglioramento delle attività e delle interazioni tra persone di tutto il mondo, grazie alla nostra tecnologia ARVR Metaverse potranno migliorare sé stesse e divertirsi con i propri amici”. A noi non resta che aspettare e darci appuntamento al prossimo torneo virtuale di tennis.