Cari millennial, siete pronti a raccattare i vostri anziani ubriachi e strafatti nella movida spagnola?

Avatar
10 Agosto 2019
286 Visualizzazioni

No, perché a stare alle cronache da Benidorm (Spagna), che d’estate è piena di ex giovani inglesi, è proprio così che i vecchi baby-boomer si giocano la pensione…

Oggi li vedete in Costa Blanca, a Benidorm: sono pensionati, anziani ubriachi e strafatti che bevono, vomitano, fanno risse e consumano sesso mercenario.

Ma è un attimo e ce li ritroveremo, chissà, magari proprio tra il Papeete beach di Milano Marittima e il Twiga di Marina di Pietrasanta. O, peggio nelle discoteche sul Lago Balaton o ad Alentejo in Portogallo, molto in voga tra i neopensionati italiani che vogliono finalmente godersi la vita.

Il problema di questi anziani ubriachi e molesti è stato sollevato dal quotidiano inglese Mirror, ma le cronache di questa pazza estate 2019 raccontano che anche a Ibiza e Formentera i pensionati vanno giù pesante con birra e mojito

Vabbé sono anziani ubriachi, ma sono anche inglesi.

Sì d’accordo la cultura etilica inglese si tramanda da nonno a nipote ed è una tradizione secolare. che non è naturale pensare è che gli idoli di chi se l’è spassata negli anni 80 (e sono padri, zii, amici di famiglia dei millennial) oggi viaggiano abbondantemente tra i 60 e i 70 anni. E che quindi se ai tempi del boom ibizenco Sandy Marton aveva 25 anni oggi ne ha 60. Di più: Phil Collins ne ha 68, Stevie Wonder (I just called to say I love you) ne ha 69, Lionel Richie (All night long) 70 e Jimmy Cliff (Reggae night) ne ha 71. Basta così, vero?

Siamo dentro una puntata di Black Mirror?

Occhio e croce un millennial medio, nato, mettiamo, nel 1989, oggi 30enne, ha genitori che stanno nella fascia 58-65 anni. Ebbene, tra pochi anni questi saranno pensionati arzilli (lo speriamo tutti). Perché oggi l’attenzione a diete, integratori e attività fisica hanno fatto sì che che si arrivi a 80 anni dimostrandone o sentendosene addosso 10 o 15 di meno.

Secondo le previsioni statistiche noi avremo disponibilità economica inferiore a loro ma dovremo vigilare sulla loro salute comunque. Soprattutto se questi anziani ubriachi escono di notte per comprare marijuana da qualche pusher.

È uno scenario distopico, ma la sociologia da bar ci insegna che tre segnali fanno una tendenza. Dunque eccone tre: le scorribande a Benidorm, l’aumento dei divorzi in tarda età e 2030, una fiction tedesca che, in anticipo di 10 anni rispetto a Netflix, racconta di vecchietti pazzi. Che cercano di sopravvivere con pochi soldi trasferendosi nel deserto del Sahara. Ne fanno di ogni, rapine a mano armate incluse.

In effetti il 2030 è indicato come anno chiave, quando tutti i baby-boomer (i nati tra il 1945 e il 1964) saranno in pensione con un conseguente innalzamento degli oneri a carico dei figli millennial. Se poi diventeranno anche anziani ubriachi e strafatti, siamo a posto.

Andrà così? Intanto godiamoci la casistica raccontata dal Mirror. Davvero esilarante.

Sono tuo padre!

«Pensavo che Benidorm sarebbe stato noioso» ha detto un anziano intervistato dal Mirror, «non mi aspettavo di vedere qualcuno far sesso con Darth Vader». Si riferiva allo spettacolo di spogliarello in un locale ispirato alla saga di Star Wars. La svergognata è la Principessa Leila, che si concede al cattivo più famoso del cinema.

Biancaneve

Nel reportage si nota anche una signora over 60 dello Yorkshire: si vanta con il giornalista di essere riuscita a portare della cocaina nascosta dentro un inalatore per la broncopatia. Capito? Tra miriade di medicine che si è portata dietro perché il medico l’ha obbligata, c’è anche la cocaina.

Riviera Distopica

Il Mirror non ha pietà e pubblica: donne anziane spiaggiate in doposbronza, altre che svengono in strada, spacciatori che offrono la loro merce alla luce del sole, in pieno giorno, fuori dai ristoranti ad anziani ubriachi e in stato confusionale.

Lungo Calle Gerona si assiepano così quegli stessi che negli anni 70 passavano lì le proprie vacanze post maturità o laurea. Ripensano con nostalgia allo stile di vita estremo ma ultra-libero. In nome di questi ricordi, un buon numero di pensionati inglesi si è trasferito lì e oggi rappresenta l’11% della popolazione.

Paradiso del borseggio

Per quanta simpatia ci facciano questi nonni scatenati, si segnala un aumento dei casi di borseggio: in una sola settimana ci sono stati ben quattro arresti. Due uomini e due donne avevano in totale rubato 74 smartphone per un valore di oltre 30 mila euro. È stato facile come rapinare degli anziani ubriachi.

LEGGI ANCHE:

Disturbi psichiatrici, 12 milioni di prestazioni: alé, la generazione X dà di matto

Orgasmi più intensi: la guida al piacere delle millennial

Quanto ci hanno influenzato i nostri genitori?

Se vai a studiare fuori, i tuoi genitori si abitueranno a stare senza di te, e staranno meglio