Come evitare uno stupro? Facile: non truccarti, non bere, non uscire. Murati viva

Avatar
27 Novembre 2017
1904 Visualizzazioni

Ecco una breve guida per punti rivolta alle donne che desiderano sapere come evitare uno stupro, sempre che abbiate l’autorizzazione a lasciare la cucina.

1. Quando si parla di stupro femminile, si sa, parte tutto dall’abbigliamento. Per questo motivo, non indossare indumenti attillati, jeans troppo stretti ma nemmeno sciatte tute da ginnastica con le righe sui lati o quei body che ti lasciano quella striscia di pelle scoperta in mezzo alle tette. Insomma, non seguire la moda e non avere uno stile tutto tuo: potrebbe costarti caro.

2. Se una mattina ti svegli e per un tragico caso del destino scopri di gradire la tua immagine riflessa nello specchio, non commettere il grave errore di voler condividere il tuo benessere interiore ed esteriore con le persone che ti circondano. Infatti, un atteggiamento di questo tipo potrebbe condurti dritta verso una penetrazione indesiderata. Quindi, ecco come evitare uno stupro: niente selfie, niente vestiti che includono scollature e/o minigonne che rappresentano vere e proprie richieste di stupro.

3. Non farti mettere la droga nel bicchiere. Come? Semplice: fai in modo di non avere un bicchiere. Non bere alle feste. Nemmeno se si tratta di acqua: non è sicuro. Anzi, sai che ti dico? Non dovresti affatto andare alle feste, per cominciare.

4. Se stai camminando da sola nella notte, non avvicinarti a nessuno, soprattutto se si tratta di un uomo o di un gruppo di uomini: penseranno, giustamente, che muori dalla voglia di essere stuprata. Una buona soluzione per evitare uno stupro potrebbe essere quella di renderti completamente invisibile.

5. Non prendere l’ascensore da sola con un tuo collega: sarà chiaro a tutti che vuoi farti molestare lì dentro. Prendi le scale, ma spera di non incontrare nessuno.

6. Non sorridere troppo, ma non essere nemmeno troppo seria (a qualcuno potrebbe salire la voglia del tutto legittima di punirti per la tua espressione da palo nel culo), non cercare di essere carina né affascinante. Non osare essere ostile: equivale a richiedere una violenza.

7. Non organizzare appuntamenti con il tuo nuovo match di Tinder. Se ti viene proposto, non fare la spavalda e non andarci da sola: ciò potrebbe suscitare il sospetto che tu voglia essere stuprata. Andarci con un gruppo di amici darebbe l’impressione che tu voglia essere la protagonista di una gang bang. E sappiamo tutti quanto lo vuoi in fondo, vero, troietta?

8. Comunque vada, l’errore più grave che tu possa fare rimane quello di non accettare un invito ad un appuntamento, questo darebbe senz’altro un validissimo motivo per stuprarti a chi è stato così gentile da invitarti a uscire. Poi non andare a frignare su Twitter!

9. L’onestà è tutto. Quando inizi a frequentare un tizio sii diretta: digli subito che non vuoi essere stuprata. Almeno non la prima sera.

10. Non vuoi proprio essere la finta vittima di uno stupro? Cerca di evitare tutti gli ambienti in cui ciò potrebbe accadere come, per esempio, strade, vicoli, marciapiedi, parcheggi, ascensori, bar, ristoranti, scuole, ospedali, stazioni di polizia, mezzi pubblici, appartamenti.

11. Capire come evitare uno stupro è molto più semplice di quello che sembra. Basta smettere di frequentare i potenziali stupratori! Quindi, evita gli estranei, gli amici, i colleghi, i medici, i professori e i poliziotti. Per precauzione, evita anche i membri della tua stessa famiglia: si sa, gli atteggiamenti promiscui si sviluppano nell’infanzia. Puoi proprio dirti sicura di non aver dato l’impressione di volere qualcosa in più da quel tuo vecchio zio bavoso, quando quella volta all’età di 3 anni gli sedevi in braccio a cavalcioni? Pensaci bene.

12. Se nel mezzo di uno stupro? Gli scenari più verosimili per scamparne con dignità sono a) correre via urlando NON FARLO, HO LE MESTRUAZIONI (si sa, gli uomini sono profondamente disgustati dal nostro ciclo mestruale – e come biasimarli) b) provare a divincolarsi urlando HO L’AIDS, SCOPAMI SE HAI IL CORAGGIO. Ritengo comunque che quella delle mestruazioni sia la scusa più efficace.

E dopo la guida su come evitare uno stupro, LEGGI ANCHE: Guida pratica nel mondo del sexting