Cose che non puoi non sapere se sei un gossipparo Costaceo DOP 

Alice Busi
28 Agosto 2017
1853 Visualizzazioni

La Costa Smeralda è bella, ma mai quanto i gossip che spuntano a galla dopo un po’ che sei nel giro.

In seguito al mio soggiorno in Sardegna ho deciso di racchiudere in questa lista (che tanto va di moda) tutti i mega scoop che riguardano vip che hanno trascorso un po’ delle loro vacanze qui.

  1. Partiamo subito con una notizia bomba: Gianluca Vacchi ha preso il suo primo volo di linea.

    Ebbene sì, lo abbiamo avvistato presso l’aeroporto Costa Smeralda di Olbia,  che si copriva con un cappellino color sabbia per paura di fare una figuraccia. E invece io l’ho trovato. Per rassicurarlo la prossima volta gli dirò che non deve temere di far brutta figura… perché tanto l’ha già fatta al Sottovento. Suonando per un sacco di tempo, in un locale quasi completamente vuoto.
    Ah Gianlù era meglio quando facevi i festini in barca e lasciavi suonare quel santo di Zucchi, quando ero occupato solo a intrattenere i tuoi ospiti (e a controllare che Lindsay Lohan non si buttasse giù dalla barca).

  2. Cura per il mal di gola, by Valeria Marini.

    Per caso, non so davvero come mai, una sera mi sono ritrovata ad una festa su una barca in cui c’era anche la Valeriona Nazionale. Non chiedetemi perché, ma si è messa a parlare proprio con me e io non avevo proprio voce. Al chè ha deciso di sfoderare uno dei suoi tricks esordendo con: “sai cara, una volta cantavo, e il mio manager consigliava sempre di bere sale e limone ghiacciati”. Conclude cantando Happy Birthday, senza che nessuno compisse gli anni. Si alza e se ne va. “BACI STELLARI”.

  3. Qui si parla di design.

    sailing yacht A

    Lo “yacht” se così si può chiamare, più chiacchierato dell’estate è sicuramente A (che va detto, è proprio l’iniziale del mio nome… e no, non è una coincidenza), una specie di barca a vela lunga qualcosa come 144 metri, disegnata da Philippe Starck, per il russo Andrea Melnichenko. Tralasciando tutti i dati tecnici, bisogna dire che c’è chi lo ama e chi lo odia. Non è sicuramente convenzionale, ma soprattutto ha mandato nell’angolino a piangere tutti quei ricconi che se la tiravano perché avevano le barche più fighe. Primo di tutti Abramovich con il Dilbar, e secondo quel tamarro di Roberto Cavalli con la barca che cambia colore.

  4. Il resto è fuffa, però la partita di calcio rovinosamente persa da Mariano di Vaio non poteva non essere citatata.Leggi anche:

    Costa Smeralda: cosa fare se hai 20 anni nel 2017. E pochi euro in tasca