Fabio Rovazzi e Orietta Berti: La discoteca italiana unisce generazioni agli antipodi

10 Giugno 2023
932 Visualizzazioni

Fabio Rovazzi e Orietta Berti puntano al tormentone estivo con la loro La discoteca italiana, nuovo singolo uscito il 9 giugno 2023. La canzone unisce generazioni agli antipodi e le fa ballare a prescindere dal tempo: tra una balera e una serata in discoteca, per tutti è giunto il momento di godersi l’estate!

Fabio Rovazzi e Orietta Berti ci dicono che la musica non ha età: La discoteca italiana è un mix tra passato e presente

C’è del valzer, c’è del ritmo contemporaneo, c’è l’aria di balera, ci sono i tipici suoni della techno-house. Fabio Rovazzi e Orietta Berti pubblicano La discoteca italiana, destinata già a diventare hit dell’estate 2023.

La coppia funziona e si incastra alla perfezione, nonostante, di fatto, si tratti di due generazioni opposte. La musica, però, non ha limiti e non pone barriere: si può ballare a suon di liscio romagnolo, si può saltare con un beat moderno e lo si può fare insieme senza preoccupazioni. Orietta Berti si dimostra ancora una volta incredibilmente sul pezzo, specialmente accanto alle giovani generazioni. Voce d’usignolo e una modernità che lascia sempre senza fiato: la cantante riesce sempre a conquistare tutte le età.

La discoteca italiana fa battere il cuore e ci fa arrivare fino alle prime luci del mattino leggeri e spensierati. Rovazzi e Berti sono la dimostrazione che la musica non ha età e che a volte, quelli che appaiono come gusti opposti, come abitudini incompatibili figlie di epoche altrettanto lontane, possono diventare simpatici compromessi con un unico scopo: finire col ballare insieme nella discoteca italiana.

La discoteca italiana, testo della canzone

Ti ho vista in giro con quell’aria da bandita
Appena entrato sto cercando già l’uscita
Per fare colpo ho detto più di una bugia
L’Orchestra Casadei non so nemmeno cosa sia

Che bella vita
Io voglio il sushi e tu la trattoria
Oddio, mi sembra un incubo da sveglio
Confesso, mi hanno tirato in mezzo
Ma immagina se non ci fosse più

La discoteca italiana
Che mi fa ancora ballare la sera anche se sei lontana
Piena di luci fino al mattino
Mi ha fatto battere il cuore dagli anni Settanta ai Duemila

E mai una volta che ci chiamino ad Ibiza
Finiamo sempre alla Balera dell’Ortica
Per fare colpo ho detto più di una bugia
La rissa di stasera è quasi tutta colpa mia

Chе bella vita
Non devo fare niеnte domattina
Torniamo con il fischio nell’orecchio
Confesso, che incubo ‘sto pezzo
Ma immagina se non ci fosse più

La discoteca italiana
Che mi fa ancora ballare la sera anche se sei lontana
Piena di luci fino al mattino
Mi ha fatto battere il cuore dagli anni Settanta ai Duemila

Se vuoi ballare, balliamo
Questo brano italiano
Dove pensi di scappare? Manchi tu (Manchi tu)
Tanto ormai ti ho incastrato
Come un coro da stadio
Che ti entra in testa e poi non esce più

La discoteca italiana
Che mi fa ancora ballare la sera anche se sei lontana
Piena di luci fino al mattino
Mi ha fatto battere il cuore dagli anni Settanta ai Duemila

La discoteca, la discoteca
La discoteca italiana
La discoteca, la discoteca
La discoteca italiana

Leggi anche:

Exit mobile version