Attenzione! ecco a voi la Generazione Alfa, cresciuta con lo schermo davanti al ciuccio

Redazione
13 Agosto 2019
164 Visualizzazioni

Alla generazione Alfa appartengono i nati dal 2010. E i primi tratti caratteristici li stiamo già vedendo. Sappiamo anche che avranno bisogno di molti soldi

La Generazione Alfa o Gen Alpha esiste, ma non lotta insieme a noi. Era inevitabile: con l’abbassarsi fulmineo dell’età media di massima performance digitale che ha visto premiare la generazione Zeta fin dalla sua adolescenza, qualcuno doveva cominciare a prendersi cura dei 9enni.

È la prima generazione nata già connessa al web. Alla generazione Alfa appartengono i nati dal 2010 e i primi risultati del loro modo di essere li stiamo già vedendo. E ci fanno già prospettare un futuro quantomeno strano.

«Sono tecnologicamente competenti, sempre connessi e il più anziano tra loro ha circa 9 anni. Salutiamo la Generation Alpha», scrive il sito di ricerche Axios

Bisogna studiarli e capirli perché: nel 2020 i primi millennial compiranno 40 anni, mentre la Generazione Z sta diventando maggiorenne. E la Generation Alpha ha già in sé la forma al nostro futuro.

Quanti saranno: secondo McCrindle, istituto di ricerca sociale basato in Australia, la Generazione Alfa dal 2010 mantiene con un tasso di 2,5 milioni di nascite a settimana nel mondo. Sono principalmente i figli dei millennial, nati tra, come sappiamo tra il 1980 e il 1995.

Primi elementi distintivi: da dove viene e dove andrà la generazione Alfa.

  • Tecnologia: tutta la loro vita fino a oggi è stata in connessione web. Ashley Fell di McCrindle dice che questa generazione fa parte di un esperimento globale non intenzionale, in cui gli schermi sono posizionati di fronte ai bambini contemporaneamente al ciuccio.
  • Gli Alpha sono abituati a ricevere informazioni e comunicazioni istantanee. E vi si affidano completamente (quindi devono essere vere).
  • La diversità è uno standard per gli Alpha, con: parità di genere sul posto di lavoro, inclusione come valore fondamentale, uguaglianza come norme elemento fondamentale nella convivenza civile.
  • La famiglia: nonostante gli altissimi livelli di competenza e performance, anche per la generazione Alfa il matrimonio, i figli e la pensione arriveranno tardi. Proprio come le generazioni precedenti.
  • L’istruzione è il punto di forza per la Gen Alpha. Per loro si prevede un deciso sorpasso dei loro predecessori, gli appartenenti alla Generazione Z, come la generazione più istruita della storia.
  • Si prevede, e non ci voleva molto, che avranno bisogno di molti soldi. Perché gli Alpha dovranno far fronte al boom dell’invecchiamento della popolazione che raggiungerà un picco proprio intorno ai loro 30 -40 anni.

Alla McCrindle, però mettono le mani avanti: «Gli Alpha sono ancora troppo giovani e gran parte di ciò che ne definirà le caratteristiche non è ancora chiaro».

Curiosità: il nome Generazione Alfa ha lo scopo di segnalare due primati. Alfa è infatti la prima lettera dell’alfabeto greco. E il gruppo demografico è il primo nato interamente nel 21 ° secolo.

Altre ricerche generazionali da Axios:

LEGGI ANCHE:

Confidenze di un papà millennial

“Vivo correndo in direzione ovest attraverso i meridiani”. Un papà millennial alle prese col tempo

Millennial in azienda. Ambiziosi e richiedenti: ma cosa danno in cambio?

Ambiente e psicologia Millennial: quanto ci hanno influenzato i genitori?