fbpx

Lavorare come social media manager freelance: i segreti

16 Gennaio 2023
120 Visualizzazioni

I social media e il web hanno rivoluzionato completamente il mondo del marketing nel corso degli ultimi anni, di conseguenza è aumentata esponenzialmente la richiesta di professionisti in questo settore. Ecco tutti i segreti per decollare nel mondo del lavoro come social media manager.

Oggigiorno la professione del social media manager è sempre più importante, anche se spesso viene considerata semplice e divertente da coloro che non sono esperti in materia. Sicuramente gestire i social può essere entusiasmante, ma questo non vuol dire che il lavoro sia facile e che richieda poco impegno. 

Il lavoro del social media manager dovrebbe essere visto come un iceberg: quello che tutti vedono sono i post pubblicati sui canali social. “Sott’acqua”, però, ci sono una serie di azioni che gli utenti non percepiscono, ma che un social media manager svolge quotidianamente. Prendiamo, ad esempio, la definizione della strategia, lo studio del target o l’individuazione del tone of voice da adottare.

Se il mondo dei social ti affascina, la professione del social media manager potrebbe davvero fare per te. Oggi andremo a vedere quali sono i segreti del social media manager freelance, colui che lavora come libero professionista usufruendo della partita IVA

Di cosa si occupa un social media manager freelance?

Come abbiamo visto, negli ultimi anni è cresciuta vertiginosamente la richiesta di social media manager qualificati. Questo perché le aziende si sono rese conto della necessità di comunicare ed essere presenti su tutti i canali social, grazie ai quali potranno intercettare i loro potenziali clienti. 

Ma di cosa si occupa un social media manager freelance? L’abbiamo già affermato, questo lavoro è come un iceberg: la maggior parte non si vede. 

Le principali mansioni di un social media manager freelance sono:

  • gestire la presenza dell’azienda sui social media, pubblicando aggiornamenti costanti,
  • analizzare i risultati dei social;
  • generare contenuti promozionali e pubblicità per i diversi canali social;
  • creare un piano e un calendario editoriale;
  • studiare costantemente i nuovi trend emergenti, in linea con il tono di voce aziendale;
  • gestire le campagne di advertising sui canali social.

I segreti del social media manager freelance: ecco quali sono le competenze necessarie

Se vuoi diventare un social media manager devi tenere in considerazione fin da subito che andrai a lavorare in un settore che cambia di giorno in giorno. Insomma, dovrai sempre rimanere al passo con i nuovi trend del settore e con gli aggiornamenti di tutte le piattaforme. 

Quali sono i requisiti necessari per poter lavorare come social media manager freelance? Eccone alcuni:

  • capacità di ricerca: devi saper scovare le nuove tendenze del settore, spesso anticipandole;
  • capacità organizzativa, specie nel caso del social media manager freelance. Infatti, pianificando autonomamente tempistiche e impegni, dovrai riuscire a gestire bene il tuo lavoro o quello del tuo team. Insomma, non avrai alcun “cartellino da timbrare”;
  • empatia, perché dovrai creare relazioni sul web e, soprattutto, dovrai metterti nei panni dei potenziali clienti dell’azienda o del professionista che gestisci. Solo così potrai identificare quelli che sono i reali bisogni dei tuoi interlocutori;
  • capacità tecniche: dovrai conoscere alla lettera le piattaforme social per sfruttarle al meglio;
  • capacità di team building, perché potresti trovarti a dover collaborare con altre figure come il copywriter, il grafico e, ovviamente, il tuo cliente

Quanto guadagna un social media manager freelance?

Sogni davvero di fare dei social media il tuo lavoro? Allora sicuramente ti starai domandando quale potrebbe essere il guadagno derivante dal lavoro. 

In realtà non esiste un’unica risposta alla domanda sullo stipendio: dipende tutto dalla capacità di “sapersi vendere”

Potresti offrire i tuoi servizi “al mese”, dove le tariffe hanno una forbice davvero ampia: si passa dai 300€ ai 3.000€ al mese in base a diversi fattori, come l’esperienza, il tipo di progetto e, soprattutto, il nome che ti sei fatto sul mercato. 

In alternativa puoi farti pagare all’ora, dove le tariffe variano tra i 10€ e i 50€ all’ora. In media possiamo dire che in Italia le tariffe orarie di un social media manager freelance sono di 40€ all’ora.

Vuoi intraprendere questa strada? Allora ti consigliamo di rivolgerti a un commercialista, per scoprire nel dettaglio come funziona l’apertura della Partita IVA. Con Fiscozen, ad esempio, puoi ricevere una consulenza gratuita e senza impegno con un esperto fiscale che risponderà ai tuoi dubbi sul regime fiscale, il codice ATECO da utilizzare e molto altro.

Leggi anche: