Site icon The Millennial

Tutti fuori di testa per i Måneskin (anche versione Eurovision)

Siamo fuori di testa per Måneskin!

Ieri sera siamo stati “Tutti zitti e buoni” ad ascoltare i Måneskin. Bugia, impossibile stare in silenzio e non essere travolti dalla loro energia sul palco e, soprattutto, non esultare mentre sollevano il trofeo degli Eurovision 2021 con i loro 524 punti, superando la Francia, al secondo posto, seguita dalla Svizzera.

Chi sono i Måneskin e il significato del loro nome

I Måneskin, per chi non lo sapesse, sono un gruppo rock italiano di origine romane nato solo 5 anni fa e composto da Damiano David alla voce, Victoria De Angelis al basso, Thomas Raggi alla chitarra e Ethan Torchio alle percussioni.

Il nome della band “Måneskin” deriva dalla lingua danese e significa “Chiaro Di Luna”. Ed è stato proprio “al chiaro di luna”, che hanno portato a casa gli Eurovision Song Contest. Sarà infatti l’Italia ad ospitare la prossima edizione dell’evento di risonanza mondiale.

Finale Eurovision: Måneskin con Zitti e buoni. Video

Vincitori del Festival di Sanremo, portano l’Italia per la terza volta nella storia sul tetto d’Europa, consacrandosi così al grande pubblico. L’ultimo a salirci è stato Toto Cotugno nel 1990 e prima di lui ci riuscì solo Gigliola Cinquetti nel 1964.

Una ventata di rock’n’roll ha travolto tutti noi millennial, non a caso, il carismatico frontman Daminano, ha commentato la loro vittoria sul palco dell’Amoy Arena di Rotterdam con un forte: «Rock’n’roll never die», il rock and roll non morirà mai.

Nell’esibizione finale, con il trofeo in mano, la band ha cantato nuovamente il brano, stavolta senza censurare le parolacce che erano state rimosse come richiesto dal regolamento del contest.

Damiano (Måneskin) ha sniffato cocaina agli Eurovision?

Ma la bufera si è scatenata sui social, cari millennial. Nel mirino è finito il cantante Damiano, accusato di aver sniffato cocaina durante la diretta tv, questo perché in un video lo si vede abbassarsi su un tavolino.

Il frontman ovviamente decide di prendere le distanze e durante la conferenza stampa della notte rimanda al mittente ogni accusa: «Io non uso droghe. Non dite una cosa del genere. Niente cocaina». Dunque, riprendendo le parole del brano, «Tutti zitti e buoni».

Cari millennial, siete pronti a continuare i festeggiamenti e a riascoltare il brano dei Måneskin?

Testo di Zitti e buoni (versione Eurovision) dei Måneskin

Winner performance.  Ecco la versione del testo di Zitti e buoni presentata dai Måneskin agli Eurovision.

Loro non sanno di che parlo
Voi siete sporchi, fra’, di fango
Giallo di siga fra le dita
Io con la siga camminando

Scusami, ma ci credo tanto
Che posso fare questo salto
E anche se la strada è in salita
Per questo ora mi sto allenando
E buonasera, signore e signori
Fuori gli attori
Vi conviene non fare più errori
Vi conviene stare zitti e buoni
Qui la gente è strana tipo spacciatori

Troppe notti stavo chiuso fuori
Mo’ li prendo a calci ‘sti portoni
Sguardo in alto tipo scalatori
Quindi scusa mamma se sto sempre fuori, ma
Sono fuori di testa, ma diverso da loro

E tu sei fuori di testa, ma diversa da loro
Siamo fuori di testa, ma diversi da loro
Siamo fuori di testa, ma diversi da loro

Io ho scritto pagine e pagine, ho visto sale poi lacrime
Questi uomini in macchina non scalare le rapide
Scritto sopra una lapide, in casa mia non c’è Dio
Ma se trovi il senso del tempo risalirai dal tuo oblio
E non c’è vento che fermi la naturale potenza
Dal punto giusto di vista, del vento senti l’ebrezza
Con ali in cera alla schiena ricercherò quell’altezza
Se vuoi fermarmi ritenta, prova a tagliarmi la testa perché

Sono fuori di testa, ma diverso da loro
E tu sei fuori di testa, ma diversa da loro
Siamo fuori di testa, ma diversi da loro
Siamo fuori di testa, ma diversi da loro

Parla, la gente purtroppo parla
Non sa di che cosa parla
Tu portami dove sto a galla
Che qui mi manca l’aria
Parla, la gente purtroppo parla
Non sa di che cosa parla
Tu portami dove sto a galla
Che qui mi manca l’aria

Parla, la gente purtroppo parla
Non sa di che cosa parla
Tu portami dove sto a galla
Che qui mi manca l’aria

Ma sono fuori di testa, ma diverso da loro
E tu sei fuori di testa, ma diversa da loro
Siamo fuori di testa, ma diversi da loro
Siamo fuori di testa, ma diversi da loro
Noi siamo diversi da loro

Foto in copertina: Twitter Eurovision

Leggi anche:

“Coraline”, testo e significato del brano dei Måneskin (da Teatro d’ira vol.1)

Sanremo 2021: “Zitti e buoni”, testo e significato del brano dei Måneskin

Torna a casa dei Maneskin testo: farsi travolgere da Marlena, la musica

Postumi del Festival di Sanremo, ma quando torna la musica live?

Exit mobile version