Miss Italia 2018: è la millennial Carlotta Maggiorana. E ha un Instagram di m…

18 settembre 2018
5 Condivisioni 259 Visualizzazioni

È Carlotta Maggiorana la nuova Miss Italia 2018. Millennial in piena regola classe 1992. Ma la domanda che si fanno i Millennial è: hanno ancora senso le miss ai tempi di Instagram?

Carlotta Maggiorana ha occhi e capelli castani e 26 anni. È di Cupra Marittima nelle Marche, ma vive a Roma, dicono “da tempo”, che non si sa che cosa vuol dire data la giovane età. È stata valletta di Avanti un altro, Paperissima e ha sgambettato tra le ombrelline alla Superbike 2016. Provincialismo italico vuole che si segnali la sua presenza accanto a Brad Pitt e Sean Penn nel filmone Tree of Life. E in Un Fantastico via vai di Leonardo Pieraccioni.

Cv italico doc, tratti mediterranei, bella. Però tutti qui a chiederci se ha senso oggi lanciarsi nell’Arena mediatico spettacolare italiana, con una kermesse cui siamo tutti affezionati ma più come lo si è ai manifesti di Dudovich degli anni 30 che altro.

Miss Italia vive di Italia. E oggi che l’Italia ha prodotto l’imprenditrice millennial del fascino più famosa del mondo (Chiara Ferragni), bisogna sperare che la signorina Carlotta Maggiorana dimostri di essere per davvero una fuoriclasse. Che si giochi la cosa un po’ alla Miriam Leone, sicula potente con diverse frecce al suo arco.

(Miriam Leone Miss Italia 2008)

Ciò non toglie che bisognerebbe che i Mirigliano’s si dessero una verniciata di modernità. Il profilo Instagram di Calotta Maggiorana @carlottamaggiorana_official, oltre a non essere degno nemmeno di una micro influencer, è arraffazzonato e non le rende giustizia. Non è possibile che a più di 12 ore il feed del profilo sia questo:

E non per metterle delle ulteriori pressioni, perché abbiamo fiducia in lei. Ma non possiamo lasciar passare le polemicucce ormai assurde che ogni anno affiancano questo concorso. La miss con la protesi, le critiche tutto ciarpame buono per aizzare ultrasessantenni da seconda serata.

Ormai che l’evento televisivo non esiste più, gli sfarzi dell’albergo Berzieri di Salsomaggiore sono un ricordo da lucidare con lo Swiffer, dice giustamente il Fatto Quotidiano: «ci si limita al compitino per portare a casa la serata e nessuno ricorda i nomi delle vincitrici delle ultime edizioni».

Perché ostinarsi?

LEGGI ANCHE:

Millennial nostalgia: quali sono le canzoni più fighe della provincia italiana?

Cosa bere fuori con le tue amiche

L’aristocrazia di Instagram si ribellerà a una spunta blu più democratica?

 

Potrebbe interessarti

Scarpe V design: lusso intelligente per Millennial dal cucchiaio di legno
Moda
7 condivisioni64 visualizzazioni
Moda
7 condivisioni64 visualizzazioni

Scarpe V design: lusso intelligente per Millennial dal cucchiaio di legno

Consuelo Crespi - 20 ottobre 2018

Le scarpe V design sono un connubio di lusso e minimalismo, e un ritorno all’artigianalità italiana. Per Millennial che, al…

Something in the Way testo: i Nirvana ci hanno rovinato l’adolescenza  
Cultura
2 condivisioni52 visualizzazioni
Cultura
2 condivisioni52 visualizzazioni

Something in the Way testo: i Nirvana ci hanno rovinato l’adolescenza  

Consuelo Crespi - 19 ottobre 2018

Questa mattina mi sono svegliata e, scrollando le varie pagine social, una notizia spaventosa mi è capitata davanti agli occhi. “NIRVANA REUNITED”, con l’immagine…

Euforia, il nuovo film di Valeria Golino: il coitus interruptus della morte
Arte
2 condivisioni59 visualizzazioni
Arte
2 condivisioni59 visualizzazioni

Euforia, il nuovo film di Valeria Golino: il coitus interruptus della morte

Valeria Mangano - 19 ottobre 2018

Euforia è il nuovo film di Valeria Golino, seconda opera dopo l’esordio alla regia con Miele (2013). Se state immaginando…