Nord Corea e missile sul Giappone: la lesson 7 del maestro Kentaro per capire come reagire a Kim Jong Un

29 agosto 2017
8 Condivisioni 650 Visualizzazioni

La Corea del Nord di Kim Jong Un sorvola con un missile il Giappone sull’isola di Hokkaido. Ora vi spiego come la stiamo vivendo qui e com’è fatto il nostro sistema di allarme

La Corea del Nord ci lancia addosso un missile e siamo un po’ preoccupati. Anche perché io vivo a Hiroshima e con le bombe direi che abbiamo già dato.

Intanto Cos’è il PAC-3? Funziona veramente il J-ALERT, il sistema di allerta e difesa dei giapponesi? 4 reazioni, contro i 4 missili, che hanno fatto i giapponesi dopo l’annuncio anticipato e minaccioso del shogun coreano:

La prima domandona che mi è venuta in mente è infatti, “Cos’è il PAC-3?”, scoprendo non c’è da mangiare dentro.
Prima del lancio di ieri, già il 9 agosto la Corea del Nord ha fatto l’annuncio (in pratica, una minaccia) che avrebbe lanciato 4 missili allo stesso momento verso il territorio di Guam degli stati uniti. Dal momento in poi, qui in Giappone ho visto 4 reazioni:
Si trattava di capire se passare sopra l’ennesima cacchiata del coreano o prendere in considerazione seriamente e preparasi in qualche maniera anticipata.
Dopo l’annuncio del shogun coreano (del Nord), sono queste le reazioni reali dei nipponici.

1 Che cosa pensano i cittadini delle 4 province a rischio
Sono 4 province giapponesi che si trovano direttamente a rischio dei missili; Shimane, Hiroshima (nella regione di Chugoku), Ehime e Kochi (nella regione di Shikoku). Appunto sono elencati nell’ordine da nord a sud sulla linea prevista di rotta dei missili. I governatori di queste 4 province si sono recati a vedere il primo ministro Shinzo Abe l’altro giorno per poi chiedere direttamente di effettuare tutte le preparazioni possibili in anticipo del previsto attacco. Vorrei porgere questa frase: per favore, nessun giro di parole proprio al momento dell’attacco diversamente da ciò che succede di solito tra i giapponesi (cioè tanti giri di parole e nessun risultato concreto e immediato). Dopo questo, comunque, la nostra Difesa ha deciso di schierare il PAC-3 in ciascuna provincia che prevede il rischio dei missili.
Preghiamo che, quando necessario, funzioni giustamente sta roba qua…

2 Che cosa sanno i nipponici del PAC3 
Forse la maggior parete del popolo nipponico si chiede ancora cosa sia il PAC-3. A pelo conosciamo che non è una sorta di sushi. Vabbeh.
Il governo nipponico ha deciso di installare in diverse basi “militari” nelle quattro province il PAC3, in inglese “Patriot Advanced Capability”, per difendere tali regioni sotto il rischio di attacco essendo sulla linea balistica dei missili. In realtà, però, noi non conosciamo bene praticamente come funzionerebbe questo sacrosanto sistema di missile terra-aria americano per la difesa contro missili balistici. Non si sa effettivamente quale sarà la precisione del sistema.
Quindi…preghiamo.

3 Che cos’è il J-ALERT, sistema per informare il popolo di minaccia e pericolo imminente
Il 18 agosto nelle regioni interessate i cittadini giapponesi hanno effettuato la prova di funzionamento del J-ALERT che, pare, non è andata benissimo. Infatti, questo sistema che serve per la diffusione di informazione di pericolo e/o minaccia di vari tipi, ha presentato dei malfunzionamenti. Oggigiorno anche attraverso lo smartphone si può ricevere l’allarme che viene messa in trasmissione verso tutte le parti del Giappone ma non sempre questo ha funzionato.
Quindi…preghiamo.

Kentaro Hara

4 Ma alla fine dei conti che cacchio vuole sto patetico shogun coreano?
Ci chiediamo sempre, «Ma alla fine, cose’è che cavolo vuole lui, questo arrogante shogun coreano, dopo tutta questa confusione? Crede di avere una carta vincente sul serio?».
Poi…dov’è che racimola tutti i soldi necessari per mettere in cantiere queste bravate militari che rischiano di uccidere milioni di innocenti?
Comunque…preghiamo.

LEGGI ANCHE:

Se hai paura della guerra comprati un Mig 17 che costa una cantata

Potrebbe interessarti

Lunedì 17 dicembre Tumblr censura tutti i pornetti algidi del social. La rivolta è già iniziata
News
29 visualizzazioni
News
29 visualizzazioni

Lunedì 17 dicembre Tumblr censura tutti i pornetti algidi del social. La rivolta è già iniziata

Redazione - 15 dicembre 2018

Alche l'ultimo baluardo del politicamente scorretto, oggi in mano a Yahoo, cede alla Grande Repressione. Ecco come e perché Tumblr…

Collaborazione Burberry e Vivienne Westwood: un italiano fa tornare grande la Gran Bretagna
Moda
17 condivisioni37 visualizzazioni
Moda
17 condivisioni37 visualizzazioni

Collaborazione Burberry e Vivienne Westwood: un italiano fa tornare grande la Gran Bretagna

Consuelo Crespi - 15 dicembre 2018

Collaborazione tra Burberry e Vivienne Westwood: un’ unione che più british non si può. Da quando lo stilista Riccardo Tisci,…

Stai un anno senza smartphone e vinci 100mila dollari
Tech
40 visualizzazioni
Tech
40 visualizzazioni

Stai un anno senza smartphone e vinci 100mila dollari

Redazione - 14 dicembre 2018

Pensi di farcela? Davvero? La sfida, lanciata da un brand di acqua aromatizzata. Per tamponare l'astinenza fornirà ai concorrenti un…