fbpx

I millennial per i 50 anni non si regaleranno la BMW ma l’aereo Pipistrel

27 Agosto 2021
211 Visualizzazioni

Il futuro dei trasporti?  Passa per il cielo e no, non sono i droni ma gli aeri elettrici di Pipistrel.

Tesla, Tesla, Tesla, si parla sempre di auto elettriche ma c’è anche chi ha la testa tra le nuvole e Gorizia. Pipistrel è la prima e, ad oggi, l’unica azienda a sviluppare aerovelivoli completamente elettrici. 

Esclusivi? No

Detto così sembra qualcosa di irraggiungibile non solo fisicamente ma anche economicamente. Suona come qualcosa per ricchi, come uno yacht o un jet privato. Sicuramente non è alla portata di un millennial precario e tirocinante, per ora, ma mettendo un po’ di soldi da parte, malaugurandovi qualche eredità lasciata dalla zia, fra qualche anno credo potrete permettervelo. 

Sicuramente è più economico dei voli spaziali di Bezos e Musk. Detto tra noi, lo spazio è pieno di spazio vuoto, le nuvole e gli stormi in volo sono molto più interessanti del nulla cosmico che possiamo già osservare comodamente guardando il nostro portafoglio.

Spettacolari interni del modello Pantera. Fonte: pipistrel-aircraft.com

Si parte da 65 mila euro, costa quanto una Porsche con il vantaggio che non c’è il rischio che qualcuno te la graffi o quantomeno ti tamponino. 

L’idea dei fondatori di Pipistrel che sfidano apertamente Tesla si basa sul presupposto che in cielo non c’è traffico e di conseguenza i trasporti, commerciali e non, sono più rapidi e convenienti.

Dove si va

Se l’azienda è slovena è anche vero che una delle principali sedi è a Gorizia al confine e pienamente operativa. Infatti non è fantascienza i velivoli sono già disponibili. Certo dovete anche imparare a pilotarli e dovreste trasformare l’orto del nonno in una pista d’atterraggio ma questo mi sembra il minore dei mali. Aereo elettrico vs DDT e concimi, #+ARCOBALENI-VELENI.

I clienti privati sono solo il primo dei tasselli di Pipistrel, la vera rivoluzione passa, anzi, vola, attraverso i viaggi commerciali. L’obiettivo è trasportare pacchi e importanti carichi così da non intasare le strade terrestri con giganteschi camion che inquinano ed ingombrano. Questo lo scrivo con tutto il rispetto per i camionisti – che ringrazio – ma sono certo che anche loro se potessero preferirebbero farsi un giro in cielo un paio di ore piuttosto che passarne 10 in autostrada.

Romanticismo ne abbiamo?

Non parlo solo dell’amore nei confronti dell’ambiente.

Siamo cresciuti con Aladin che passava a prendere la principessa Jasmin su un tappeto volante, di sicuro Pipistrel è più vicino a un tappeto volante che a una vecchia carrozza fuori moda come l’auto. Un’idea per lo spot TV? Pipistrel: l’unico pipistrello che non spaventerà la tua ragazza. 

Leggi anche: