fbpx

La politica è cosa da vecchi? Chiedetelo ai candidati under 35 in Lombardia

7 Febbraio 2023
759 Visualizzazioni

La politica è un tema delicato e nebuloso. I giovani faticano a trovare spazio nel vasto mare di leggi, provvedimenti, diatribe, promesse e illusioni. Ma vediamo la luce in fondo al tunnel: scopriamo i nuovi (e giovani) volti della politica in Lombardia.

Recenti dati hanno dato prova del disinteresse dei giovani verso la situazione politica Italiana, complice l’ormai ben radicata sfiducia strutturale verso le istituzioni. Tra le ragioni troviamo al primo posto la mancanza di proposte per il futuro.

Al giorno d’oggi, infatti, le nuove generazioni si vedono costrette a  barcamenarsi tra inaccessibilità del mondo del lavoro, tirocini non retribuiti, crisi climatica, crisi economica, pensioni inarrivabili, affitti stellari, negazione dei diritti e assenza di solide prospettive per il futuro.

Una serie di giovanissimi si prodigano per invertire questo trend e per scardinare l’antico retaggio che vede nella politica un affare per “vecchi” e raccomandati.

Cosa ci propongono i nuovi volti della politica in Lombardia?

Chi sono i candidati under 35 in Lombardia: alcuni nomi

Per il Terzo Polo citiamo le giovani Margherita Carusi e Chiara Gregoretti. La prima di 27 anni, ingegnere, Consigliere e Presidente della Commissione Cultura e Commercio del Municipio 1 di Milano, interessata ai temi dell’innovazione e sostenibilità sociale, sia nel privato che nel terzo settore. Chiara Gregoretti è la giovanissima che si candida con azione: 23 anni, nata e cresciuta a Milano, laureata in Economia e Digital Strategist. Si occupa di pari opportunità, di giovani, di diritti e di uguaglianza di genere.

Candidati con la lega Samuele Piscina, classe 1990, laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali, appassionato di politica sin dalla giovane età di 15 anni; Anna Alice Carozzi, neo trentenne candidata al consiglio regionale dopo la sua prima e recentissima esperienza nel consiglio comunale di Pieve.

Con Forza Italia Andrea Santorino, il più giovane candidato a queste elezioni regionali: 19 anni, nato a Bergamo e residente a Gorle, frequenta il 5° anno di superiori a indirizzo turistico. Insieme a lui Giacomo Albanese, classe 1996.

Fronte M5S, invece, troviamo ben cinque under 35, di cui la più giovane è Myriam Bernareggi, classe 2000, candidata a Bergamo. Studentessa universitaria al quarto anno di Giurisprudenza, impegnata principalmente nell’ambito europeo/internazionale e in tema di diritti civili.

Tra i Giovani Democratici a Milano troviamo i 26enni Paolo Romano (ex segretario del partito) e il coetaneo Lorenzo Pacini. Il primo, laureato alla Facoltà di Economia e Scienze Sociali, è appassionato di scrittura e di lettura ed è stato anche capo scout e volontario dell’Emergenza freddo. Il secondo, invece, ha una laurea in Giurisprudenza e ha il grande desiderio di avvicinare i giovani alla politica, ponendo l’attenzione sulle esigenze quotidiane dei cittadini e delle cittadine di Milano.

A Monza per i giovani under 35 del PD c’è il 35enne Pietro Virtuani, laureato in Lettere Moderne e appassionato di musica, di viaggi e di sport, mentre Pavia vede il volto di Arianna Spissu, 30 anni, professoressa di Lettere e Consigliere Comunale di Vigevano. Per Varese, infine, Ludovico Papalia, 26 anni, laureato in Giurisprudenza e è particolarmente attivo in campo sociale e tecnologico.

Leggi anche: